Ecco cosa c’è nei video girati dal corvo

Papa Benedetto XVI e Paolo Gabriele

Paolo Gabriele oltre a rubare documenti riservati, spiava il Papa con foto e video. La notizia è stata pubblicata ieri dal Corriere della Sera ma era già emerso qualche dettaglio durante gli interrogatori dei gendarmi (soprattutto di De Santis) nel processo all’ex assistente di camera del Papa, condannato a 18 mesi di reclusione per furto.

La Gendarmeria Vaticana durante la lunga (8 ore) e precisa perquisizione fatta in casa di Gabriele, oltre a migliaia di carte private di Papa Ratzinger ha trovato anche decine e decine di foto e video girati da “Paoletto” con due cellulari e con protagonista Benedetto XVI. Il Santo Padre è ripreso in situazioni normali della sua giornata nell’appartamento pontificio e anche in momenti più privati (ad esempio durante i pasti, mentre si trova nel suo studio o nei Giardini Vaticani). L’ex maggiordomo ha scattato le foto e girato i filmati ovviamente senza farsi accorgere dal Pontefice o da Padre Georg: così si spiega la presenza in casa di Gabriele di documentazione su come utilizzare il telefonino in modo velato (anche questa sequestrata dalla Gendarmeria, insieme ad altri dossier).

A questo punto vien da chiedersi: perché Paolo Gabriele riprendeva e fotografava il Papa di nascosto? Era stato forse incaricato da qualcuno? O era semplicemente un modo per poi vantarsi con gli amici? L’ex maggiordomo di Ratzinger (che al processo si è proclamato colpevole di aver tradito la fiducia del Santo Padre) ha sempre detto di aver diffuso i documenti riservati del Vaticano per creare uno choc mediatico che aiutasse la Chiesa a rialzarsi. Una versione che oggi, dopo la notizia del ritrovamento di questo materiale digitale, convince ancor di meno a apre nuovi inquietanti scenari sulla vera missione del corvo.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

19 risposte a “Ecco cosa c’è nei video girati dal corvo

  1. Il nostro Papa e’ un santo,lo sta dimostrando con la sua vita . Non ci sarà niente di strano nei suoi comportamenti ,come sicuramente sperava il suo traditore…
    Il suo traditore si comportava giornalmente come il peggiore degli uomini,il Papa l’ha perdonato,ma dovra’ affrontare prima o poi il giudizio di Dio!

  2. Cara Silvia nn mi pare proprio il caso di lanciare anatemi, esistono reati ben più gravi di questo e ricorda che dove c’ e qualcosa da trafugare c’ e qualcosa da nascondere

  3. e c’è chi crede ancora che un povero maggiordomo al servizio del Papa abbia fatto tutto da solo? Perchè volete farmi credere che la Curia Romana è santa? E le gelosie dei Cardinali? Le ambizioni dei porporati? Se ancora credete alle favole, tanto meglio per voi…Io ho smesso di crederci molti anni fa… Non sarà mica un capro espiatorio dietro il quale si sono nascosti altri? E il processo vi è parso chiaro? A me no. Ma in tutto questo io ammiro il Papa perchè ha accettato tutto, anche di sapere che è circondato da un mucchio di serpenti a sonagli. Coraggio.

  4. Siamo al mistero più grande ovvero chi spiava chi e magari a sua volta veniva spiato,purtoppo noi italiani abbiamo un altro mistero che loro non hanno da pensare tanto sono uno stato a sè.Stò parlando di soldi da pagare allo stato e noi italiani ne abbiamo sempre meno!.

  5. Questo Papa ratzinger bisogna farlo Santo. La motivazione? Vivere e dare una parola di speranza in una giungla di diavoli travestiti da suoi benefattori. Giuda forse era un agnellino nei confronti di questa gente. Basta. Che il mentecatto Paolo vada all’inferno, che venga arrestato da Dio.

  6. “perché Paolo Gabriele riprendeva e fotografava il Papa di nascosto?”

    Senza fare troppe dietrologie, dato che la risposta più semplice è sempre quella più vicina alla verità. ( v. il rasoio di occam) magari per rivenderle ai giornali di gossip o a “famiglia cristiana” che avrebbe potuto fare qualche bel servizio per la gioia dei tanti che osannano il papa e sarebbero stati felici di vederlo tra le rose dei giardini vaticani.

    Ricorda tanto la storiella di quello che gridava al lupo al lupo, solo per distrarre i gendarmi, e farli correre da un’altra parte mentre sacchi di coca venivano contrabbandati da un’altra parte. L’amore per le dietrologie in genere nasconde l’invidia di quello che voleva essere al posto suo. Povero Paoletto, capro espiatorio in un gioco più grande di lui. Spero almeno che venga ricompensato dovutamente.

  7. Povero Paoletto, mettiamogli un ciucciottino in bocca e compriamogli il lecca lecca. Lui è così piccolo, un vero “angioletto”…..

  8. Alla fine, oltre al perdono gli hanno promesso di mantenergli casa e lavoro a patto che tenga la bocca chiusa !

    Su cosa ?

    Nei cosiddetti “luoghi santi” non ci dovrebbe essere nulla da nascondere. O NO !?

  9. IO RICONOSCO UN SOLO SANTO CHE SI CHIAMA GESU’ CRISTO ,SANTO SIGNIFICA COLUI CHE è SENZA PECCATO ,E GESU’ NON HA MAI PECCATO ,NOI UOMINI INVECE PECCHIAMO E LA BIBBIA DICHIARA CHE IL PIU’ GIUSTO PECCA 7 VOLTE AL GIORNO , RIPETO (IL PIU’ GIUSTO) ED E’ SCRITTO ANCHE CHE SE DICIAMO DI ESSERE SENZA PECCATO FACCIAMO BUGIARDO DIO .PERCHE’ IL PAPA VIENE DEFINITO (IL SANTO PADRE?) E COME MAI IL PAPA HA IL POTERE DI DI ELEGGERE ALTRI SANTI QUANDO QUESTO PRIVILEGIO ASPETTA SOLO A DIO? SARA’ PER LA POCA CULTURA BIBLICA CHE L’UOMO HA ? DEL RESTO OGNUNO RIMANGA CONVINTO DI QUELLO CHE CREDE ,IO CREDO SOLO IN GESU’ , NELLA SUA PAROLA E NEI DISCEPOLI .E CHI E’ UN VERO DISCEPOLO OPERA COME GESU’ (BASTI AL DISCEPOLO ESSERE COME IL MAESTRO) ,IL MONDO HA BISOGNO DI DISCEPOLI CHE SEGUONO UNA VIA GIA’ TRACCIATA DA GESU’.AFFINCHE’ VIVIAMO IN UN MONDO MIGLIORE DOVE REGNA LA PACE , LA GIOIA , E L’AMORE E NON LE GUERRE , LA DEPRESSIONE E L’ODIO.

  10. quando sento certe affermazioni di Silvia o di Angela, mi domando se siamo nel 2012 o nel medioevo? Maledizioni, Anatemi, Scomuniche..vogliamo aggiungere altro? E il comandamento di Gesú, quello piímportante: Ama il prossimo tuo come te stesso dove sta? LA Santa Inquisizione è stata sciolta e al suo posto c’è la Congregazione per la Dottrina della Fede, presieduta per decenni da Joseph Ratzinger. Papa Benedetto XVI è un grande teologo e una grande guida spirituale, purtroppo sono convinto che non sia invece avvezzo ai giochini di Santa Romana Curia, dove invece di politica ce n’è tanta. Ricordo che Giovanni Paolo II aveva fatto una gran pulizia a grande danno dei vecchi principi della Chiesa. Non crediate che un papa disponga di tutto e comandi come vuole, questa è una vecchia leggenda. Esiste un apparato cosí formale e stretto che non è libero nemmeno di decidere cosa puó mangiare. Io personalmente non credo nemmeno un attimo che un maggiordomo abbia fatto tutto ció da solo e prego chi scrive certe cose contro questo poveretto di vedere o leggere gli atti del processo, sembra di rileggere gli atti dell’inquisizione: se parli ammetti di essere colpevole ma se non parli allora sei colpevole e lo stai nascondendo. E’ ovvio che questa è la mia opinione, spero che Silvia ed Angal non mi facciano il malocchio, né una fattura né il woodoo e non mi lancino nemmeno un anatema né la scomunica: vorrei ricordare a queste signore o signorine che l’amore e il perdono sono la dottrina della fede cristiana, Gesú ha erdonato le nostre miserie e persino Giuda e ha portato con sé in paradiso nel momento della sua morte il ladrone, non una santa o un santo, ció a significare che Dio è giustizia e verità, noi poveri presuntuosi o presuntuose. Grazie

  11. Caro Roberto,

    ..visto che giustamente di ci di conoscere un solo Santo, cioè Cristo – che è in realtà il Santo dei Santi – definisci tale parola,

    Grazie!

  12. Caro carlo
    non ho parole per commentare quello che hai detto. Ciò che hai detto mi fa rabbrividire e ritornare ad un altro periodo storico che è quello del nazismo e dello stalinismo.
    Chi dice cose contrarie non vanno bene. Scendi dalla nuvoletta e ricorda bene che stiamo in Democrazia, forse ancora non lo sai. Quando esprimi qualcosa mi ricordi un mio cognato che si chiama guarda caso carlo che mi massacrò di botte davanti a mio padre morto mentre io lo piangevo. Il motivo? non meritavo di essere in quel posto e non dovevo contraddire a ciò che lui diceva e faceva.
    Sono orgogliosa del commento che ho fatto, semplicemente perchè ho espresso una mia opinione.
    E non devo rendere conto a te. Non sei mica un nuovo “Messia”? W il Papa.

  13. X Angela. Non vedo cosa il mio commento abbia di nazismo o stalinismo. L’ho riletto piú volte e davvero non ci vedo nessun legame logico. Per quanto riguarda la libertà di espressione, mi pare che anche io ne possa usufruire e paragonarmi a tuo cognato mi sembra davvero senza senso coerente dell’evento. Non ho censurato il tuo commento, ho solo proposto la mia opinione. Posso? Mi è concesso? Saró maledetto al fuoco dell’inferno per averlo fatto? Nel mio commento non ci sono né insulti né tanto meno botte vere o di fantasia. Se ti senti ferita nella tua persona mi spiace, ma io non sono di certo il Messia, tu peró non sei nemmeno la verità incarnata. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *