“Chiesi di denunciare Torzi, 5 milioni forse spariti”. Monsignor Perlasca rompe il silenzio

Mons. Alberto Perlasca

Monsignor Alberto Perlasca è uno dei protagonisti dell’affare milionario d’Oltretevere che riguarda l’acquisto del palazzo di lusso a Sloane Avenue a Londra su cui sta indagando la magistratura vaticana. Dopo l’arresto del broker molisano Torzi accusato, tra le altre cose, di aver estorto 15 milioni alla Santa Sede, il prelato, che compare tra gli indagati, rompe il silenzio.
Continua a leggere

La scure del Papa su Bose: allontanato Enzo Bianchi

Enzo Bianchi in udienza dal Papa

Si sarebbe rifiutato di accettare le disposizioni imposte dal Vaticano e per questo Enzo Bianchi, salvo colpi di scena dell’ultim’ora, dovrà lasciare la “sua” Comunità di Bose.
Continua a leggere

“Rispetto per la fede. la messa non vale meno di una libreria”. Parla monsignor Nino Raspanti

Mons. Nino Raspanti

Monsignor Nino Raspanti, vescovo di Acireale e vicepresidente della CEI, cosa sta succedendo tra il Governo e la Chiesa Italiana? Prima un comunicato dai toni duri, poi un altro del cardinale Bassetti dai toni molto più concilianti, merito di Papa Francesco che sembra aver dato ai vescovi, con il suo appello al rispetto delle regole, una linea da seguire?

Continua a leggere

Aprono gli archivi ed è già polemica

C’è la lettera di Margareth Bach, la figlia del rabbino capo di Vienna che, nel luglio del 1944 ringrazia il Papa per gli aiuti ricevuti, c’è l’elenco dei fucilati delle fosse ardeatine e poi foto e lettere di bambini bisognosi tedeschi che ringraziano anche loro Pacelli per degli aiuti spediti nelle loro case. Da ieri, l’Archivio Apostolico Vaticano per volere di Papa Francesco ha aperto agli studiosi da tutto il mondo la possibilità di consultare i faldoni riguardanti tutto il pontificato di Pio XII, fino alla morte del Papa avvenuta nel 1958. Emergono già alcuni documenti chiave sugli ebrei, e  la reazione del mondo ebraico non si è fatta attendere. Alcuni documenti vaticani li abbiamo letti anche noi e riguardano il piano di Hitler di rapire il Papa.
Continua a leggere

L’altolà del Papa: “Nessuna apertura ai preti sposati”

Ci sono state polemiche, c’è stato un tentativo di condizionare la decisione di Papa Francesco in vista dell’uscita dell’esortazione apostolica post-sinodale sull’Amazzonia. E proprio adesso che il documento di Francesco è ormai pronto per esser diffuso alla stampa col titolo “Querida Amazonia“, è lo stesso Pontefice a rivelare (e a rassicurare) che sul celibato sacerdotale non ci sarà alcun cedimento.
Continua a leggere