Il Papa toglie la Madonna alla mafia

Feroci e devoti, sono gli assassini col rosario, credenti a modo loro e mandanti di efferati delitti. Come Bernardo Provenzano, il boss di Cosa Nostra che, prima di morire, dopo aver letto tutti i giorni la Bibbia, aveva riempito la sua cella di immagini di Padre Pio e della Beata Vergine e aveva tappezzato il suo covo, dove si nascondeva prima di essere arrestato, con immagini sacre di Santi e di “Madunnuzze”.
Continua a leggere

“Chiesi di denunciare Torzi, 5 milioni forse spariti”. Monsignor Perlasca rompe il silenzio

Mons. Alberto Perlasca

Monsignor Alberto Perlasca è uno dei protagonisti dell’affare milionario d’Oltretevere che riguarda l’acquisto del palazzo di lusso a Sloane Avenue a Londra su cui sta indagando la magistratura vaticana. Dopo l’arresto del broker molisano Torzi accusato, tra le altre cose, di aver estorto 15 milioni alla Santa Sede, il prelato, che compare tra gli indagati, rompe il silenzio.
Continua a leggere

“Rispetto per la fede. la messa non vale meno di una libreria”. Parla monsignor Nino Raspanti

Mons. Nino Raspanti

Monsignor Nino Raspanti, vescovo di Acireale e vicepresidente della CEI, cosa sta succedendo tra il Governo e la Chiesa Italiana? Prima un comunicato dai toni duri, poi un altro del cardinale Bassetti dai toni molto più concilianti, merito di Papa Francesco che sembra aver dato ai vescovi, con il suo appello al rispetto delle regole, una linea da seguire?

Continua a leggere