All’università del Papa arriva un master in giornalismo (con Mentana e Zambardino)

Dopo il Papa su Twitter, dopo i corsi di Facebook e Youtube per cardinali e vescovi, dopo l’incontro promosso con i blogger di tutto il mondo, il Vaticano continua con convinzione il suo cammino verso i nuovi media. E alla Pontificia Università Lateranense sbarca un master in “Digital Journalism” per formare i nuovi comunicatori digitali. I professori d’Oltretevere? Tutti d’eccezione: da Mentana a Zambardino, passando per Lucia Annunziata.
Continua a leggere

Come imparare a comunicare la fede

Baciare un tablet al posto del messale. Conferire un sacramento sul web. Non sono solo provocazioni ma stimoli per una riflessione a cui la Chiesa e i suoi pastori non possono sottrarsi nel tempo della cultura digitale. Nasce anche da questi presupposti “Pastori per la comunicazione della fede”, corso di formazione teologico – pastorale al via da oggi presso la Pontificia Università Lateranense.
Continua a leggere

“C’è la conferma, Papa Luciani non fu ucciso”. A Tgcom24 parla Mons. Enrico dal Covolo

Giovanni Paolo I

Tra due giorni, il 17 ottobre 2012, sarà il centesimo anniversario della nascita di Papa Luciani, Giovanni Paolo I, scomparso dopo soli 33 giorni di pomtificato. Mercoledì, il postulatore della causa di beatificazione di Albino Luciani, Mons. Enrico dal Covolo, rettore magnifico della Pontificia Università Lateranense, consegnerà al Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, il Card. Angelo Amato, una prima parte della positio, ovvero di tutta la documentazione raccolta sulle virtù eroiche, sulla vita e sul presunto miracolo compiuto da Giovanni Paolo I.
Continua a leggere

Mons. Enrico dal Covolo vola in Brasile: “Insistere su una teologia testimoniante”

Mons. Enrico dal Covolo

Mons. Enrico dal Covolo, rettore della Pontificia Università Lateranense, l’università del Papa, è appena rientrato in Italia dopo un lungo viaggio in Brasile. Il Paese nel 2013 ospiterà la Giornata Mondiale della Gioventù; il vescovo ha voluto preparare a questo evento la comunità accademica lateranense recandosi quindi in terra brasiliana. Ha visitato seminari, università, istituti teologici, ha incontrato vescovi e cardinali per condividere con loro la missione accademica e pastorale della Lateranense. La nuova sfida della chiesa in Brasile – dice – non è più quella di affrontare alcune forme radicali della “teologia della liberazione”, ma alcune sette religiose e insistere su una “teologia testimoniante”.
Continua a leggere