Francesco crea 14 nuovi cardinali. Ecco perché

Per l’annuncio, anche questa volta rigorosamente a sorpresa, Papa Francesco ha atteso il giorno di Pentecoste: il prossimo 29 giugno ci sarà un concistoro per la creazione di nuovi cardinali. Saranno 14, di cui 11 elettori e 3 ultraottantenni, nominati per essersi distinti per il loro servizio alla Chiesa. Anche in questo caso arrivano da tutte le parti del mondo: Giappone, India, Iraq, Perù, Madagascar, Portogallo, ecc. Tre saranno italiani.
Continua a leggere

Veleni a orologeria

Il Papa e il cardinale Oscar Rodriguez Maradiaga

Ancora veleni, ancora mezze verità lanciate quasi come un avvertimento, come se le parole del Papa pronunciate ieri mattina alla Curia Romana, a proposito di traditori e complotti, non siano servite a nulla.

Continua a leggere

Il Papa rivoluziona la Segreteria di Stato

Papa Francesco discute col il Card. Parolin

Dopo aver accorpato alcuni dicasteri della Santa Sede, aver promosso nuove sinergie tra le strutture vaticane e dopo aver chiesto la presenza di più laici e più donne all’interno dei palazzi d’Oltretevere, Papa Francesco continua l’opera di riforma della Curia Romana con una novità clamorosa che sarà ufficializzata nei prossimi giorni.
Continua a leggere

“Pronti ad accogliere Charlie Gard”


“Io sono certo che le strutture cattoliche, come il Gemelli o il Bambin Gesù, o altre strutture simili, sarebbero ben disposte ad accogliere questo fanciullo per potergli dare vita”. Lo ha detto alla trasmissione “Stanze Vaticane” di Tgcom24, don Carmine Arice, Direttore dell’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute della CEI e membro della Pontificia Commissione per le Strutture Sanitarie, parlando del caso del piccolo Charlie Gard, il bambino britannico di 10 mesi colpito da una malattia incurabile per il quale i medici hanno deciso di staccare le macchine che lo tengono in vita, nonostante la contrarietà dei genitori Chris e Connie.
Continua a leggere

Pell voleva dimettersi. Il Papa: “Solo un congedo per il processo”

Il cardinale George Pell

Quando tre giorni fa Francesco lo aveva ricevuto in udienza privata, il cardinale George Pell, accusato da più persone di abusi su minori compiuti negli anni ’70 a Ballarat, in Australia, si era presentato dal Papa con la lettera di dimissioni dall’incarico di prefetto della Segreteria per l’Economia.
Continua a leggere