“Pronti ad accogliere Charlie Gard”


“Io sono certo che le strutture cattoliche, come il Gemelli o il Bambin Gesù, o altre strutture simili, sarebbero ben disposte ad accogliere questo fanciullo per potergli dare vita”. Lo ha detto alla trasmissione “Stanze Vaticane” di Tgcom24, don Carmine Arice, Direttore dell’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute della CEI e membro della Pontificia Commissione per le Strutture Sanitarie, parlando del caso del piccolo Charlie Gard, il bambino britannico di 10 mesi colpito da una malattia incurabile per il quale i medici hanno deciso di staccare le macchine che lo tengono in vita, nonostante la contrarietà dei genitori Chris e Connie.
Continua a leggere

La verità sulla pensione di Bagnasco

Il cardinale Angelo Bagnasco

Il cardinale Angelo Bagnasco

Dopo le polemiche circolate nei giorni scorsi sul caso della pensione da militare del cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, un primo chiarimento sul trattamento previdenziale del porporato è arrivato con un comunicato dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della CEI che ha precisato: “L’unico trattamento previdenziale che il Cardinale percepisce è quello standard del Fondo Clero, pari a 650,50 euro (lordi)”.
Continua a leggere

“Benedizioni a scuola, basta con le censure” Intervista a Mons. Nunzio Galantino

Mons. Nunzio Galantino

Mons. Nunzio Galantino

“Purtroppo si sente l’esigenza di censurare attività extrascolastiche quando queste riguardano una dimensione religiosa, soprattutto se cristiana o cattolica. Si vuol negare una rilevanza culturale”. Ho intervistato per Il Giornale  Mons. Nunzio Galantino, segretario generale della CEI (la Conferenza Episcopale Italiana), che commenta così la decisione di un gruppo di docenti e genitori di ricorrere al Tar contro la benedizione pasquale organizzata in tre scuole di Bologna su richiesta di alcuni parroci del capoluogo emiliano.
Continua a leggere

Montenegro: “Migranti pericolosi? Anch’io diventerei cattivo se vivessi come loro”

Mons. Francesco Montenegro

Mons. Francesco Montenegro

“Proteste a Tor Sapienza? Spero che non sia soltanto una buccia di banana piazzata lì per Marino. Mi chiedo: perché la Lega che protesta non chiede anche ai calciatori di colore o alle badanti di andare via? Anch’io diventerei cattivo se venissi trattato come vengono trattati molti migranti in Italia”. A “Stanze Vaticane – Tgcom24” parla Mons. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, presidente della commissione CEI per le migrazioni e presidente della fondazione “Migrantes”.
Continua a leggere