Il “Recovery plan” secondo Francesco

L’invito è stato chiarissimo: fate figli, se volete che l’Italia abbia un futuro, non perdiamo altro tempo, la situazione è preoccupante. Papa Francesco dalla finestra del suo studio, ieri mattina, al termine dell’Angelus domenicale ha fatto un appello, che a molti forse sarà sembrato anche un po’ anacronistico, ma che in realtà è la base da cui partire per un vero “Recovery plan” post-pandemia: “esploda una primavera di bambine e bambini per uscire da questo inverno demografico che stiamo vivendo”. Francesco ha ragione da vendere per mille motivi:
Continua a leggere

“Il Papa è scandalizzato, farà pulizia”


“Un gesto di vicinanza al cardinale George Pell, ma il Papa ha ben chiaro che le finanze vanno ripulite, è il mandato che ha accettato al momento dell’elezione. E andrà avanti finché non avrà terminato il suo compito”. È da sempre considerato uno dei più stretti alleati di Papa Francesco, uno dei suoi fedelissimi all’interno della Curia Romana: il cardinale tedesco Walter Kasper, teologo di fama internazionale e considerato uno dei grandi elettori di Bergoglio nel conclave del 2013, parla a Il Giornale dopo i recenti scandali e la defenestrazione del cardinale Angelo Becciu, accusato, non ancora formalmente dalla magistratura vaticana, di peculato per trasferimenti di fondi dall’Obolo di San Pietro alla Caritas di Ozieri, Sassari, per esser poi utilizzati dalla cooperativa sociale del fratello.
Continua a leggere

Il Papa toglie la Madonna alla mafia

Feroci e devoti, sono gli assassini col rosario, credenti a modo loro e mandanti di efferati delitti. Come Bernardo Provenzano, il boss di Cosa Nostra che, prima di morire, dopo aver letto tutti i giorni la Bibbia, aveva riempito la sua cella di immagini di Padre Pio e della Beata Vergine e aveva tappezzato il suo covo, dove si nascondeva prima di essere arrestato, con immagini sacre di Santi e di “Madunnuzze”.
Continua a leggere

“Chiesi di denunciare Torzi, 5 milioni forse spariti”. Monsignor Perlasca rompe il silenzio

Mons. Alberto Perlasca

Monsignor Alberto Perlasca è uno dei protagonisti dell’affare milionario d’Oltretevere che riguarda l’acquisto del palazzo di lusso a Sloane Avenue a Londra su cui sta indagando la magistratura vaticana. Dopo l’arresto del broker molisano Torzi accusato, tra le altre cose, di aver estorto 15 milioni alla Santa Sede, il prelato, che compare tra gli indagati, rompe il silenzio.
Continua a leggere