Tre preti twittano preghiere per Asia Argento

Asia Argento

Benedetto XVI non è l’unico a inviare benedizioni via Twitter. Asia Argento vanta tre preti follower che le hanno twittato preghiere per lei e per i figli. Lo racconto su Panorama in edicola oggi.

L’attrice ha chiesto una prima preghiera a Don Tommaso Scicchitano, sacerdote di Cosenza: “Me la faresti una benedizione? O una preghiera? – scrive Asia – Che il nostro Padre mi dia la forza di continuare a mandare avanti la baracca e una protezione speciale per i miei figli. Grazie”. Don Tommaso risponde: “Sai che hai un altro prete fan? Si aggiunge anche lui alle preghiere”.

Interviene quindi nella conversazione Don Dino Pirri, direttore dell’ufficio catechistico regionale e diocesano di San Benedetto del Tronto che precisa ironico: “Non sono un fan, son proprio devoto!”. Asia Argento sembra non credere ai suoi occhi e twitta: “Ma è fantastico! Me la fai una preghiera anche tu? Protezione per la mia fermezza ed i miei due bambini. Grazie Don Dino”. Il sacerdote risponde prontamente: “Aggiungo anche per la vostra felicità. Però anche tu ogni tanto, prega anche per me”. e Asia ribatte: “Io prego ogni sera. Pregherò anche per te”.

Entra in gioco quindi un terzo confratello, @dondindan, sacerdote che su Twitter preferisce rimanere anonimo, che richiama scherzosamente all’ordine i due: “Che state combinando con Asia Argento?” L’attrice lo retwitta e anche lui cede: “Mi ha RT, mi sa che ora mi tocca unirmi al coro di preghiere per lei“. Asia fa i salti di gioia: “Oggi è il mio giorno fortunato!“.

La stessa sera, Don Dino mantiene la promessa e twitta una preghiera: “Caro Gesù, oggi ti prego per chi mi ha chiesto il dono della “fermezza”. In tempo di mobilità frenetica, ci vuole. Veglia sui suoi bimbi”. Anche se via web, credo sia arrivata lo stesso lassù, a destinazione.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

17 risposte a “Tre preti twittano preghiere per Asia Argento

  1. “Non sono un fan, son proprio devoto!”

    “Che stanno combinando ?” Una vera sorpresa apprendere che ci sono preti devoti ad Asia Argento. Evidentemente non sanno più a che santo rivolgersi ! O forse c’è un secondo significato nascosto ?

    “Il termine fan.. è una parola macedonia con cui si indica un soggetto che ha una passione, un interesse o ammirazione verso particolari forme di arte o tematiche. I fan spesso si organizzano in gruppi più o meno formali noti come fan club. Talvolta la parola fan è talvolta usata con un sottile connotato negativo, associandola al termine fanatismo.” – Wikipedia

    Ergo non è facile capire a quale tipo di “fanatismo” si fa riferimento, se quello orientato all’ammirazione dei personaggi dei vari films di Asia Argento, o se quel fanatismo è orientato direttamente alla sua persona.

    “Insieme al padre lavora in sette film del genere da lui prediletto, quello horror. Due vengono da lui solo scritti e prodotti, Dèmoni 2 di Lamberto Bava (1986) e La chiesa di Michele Soavi (1989), gli altri cinque diretti: Trauma (1993), La sindrome di Stendhal (1996), Il fantasma dell’Opera (1998) La terza madre (2007) e Dracula 3D (2012) …Appare inoltre nel ruolo brillante di una rapinatrice in Viola bacia tutti (1997) di Giovanni Veronesi, e inizia una carriera internazionale nel film New Rose Hotel (1998) del regista americano Abel Ferrara, nel ruolo di una prostituta doppiogiochista. Da qui in poi lavora soprattutto all’estero, dapprima in Francia con un’ennesima edizione de I miserabili diretta da Josée Dayan, nel ruolo della sventurata Eponine,.” – Wikipedia

    “ Sul set del film Go Go Tales, pur non essendo previsto dal copione, bacia in bocca con molta passione un cane di razza rottweiler, episodio che susciterà un certo clamore alla presentazione del film a Cannes.
    Nel 2001 le viene ritirata la patente per essersi allontanata senza prestare soccorso alle persone a bordo un’auto che, da lei tamponata, si rovesciò. Uno degli occupanti dell’auto venne ricoverato in prognosi riservata”
    Wikipedia
    Devozione ? Boh !

    ” Infine, fratelli, tutte le cose vere, tutte le cose di seria considerazione, tutte le cose giuste, tutte le cose caste, tutte le cose amabili, tutte le cose delle quali si parla bene, se c’è qualche virtù e qualche cosa degna di lode, continuate a considerare queste cose. “ ( Fil 4.8)

  2. Don Dino Pirri, direttore dell’ufficio catechistico regionale e diocesano di San Benedetto del Tronto che precisa ironico:
    “Non sono un fan, son proprio devoto!”.
    Sig. Joab .. sa leggere?
    come può costruire qualcosa nella sua vita se ogni suo passo si basa sulla mera MENZOGNA?

    “precisa ironico” Un’esca per i facilotti e lei BOOMMM, c’è cascato in toto 😀

  3. Siamo ormai arrivati alla frutta…e non parlo della Signora Asia Argento….ma del clero…..e ció a conferma di quello che vi divcevo qualche giorno fa: ormai ci si confessa via Twitter e si riceve l’estrema unzione via facebook….

    E andare in chiesa e parlare direttamente con un prete no?????? Ah giusto, non li avrebbe trovati, tutti occupati a twittare come Benedetto XVI…

    Mi spiace ma la discesa è sempre piú ripida…..

    preghiamo, preghiamo, preghiamo…..

  4. È vero che in Giacomo 5:16 viene detto di pregare anche per altri, ma al posto loro, no! Non credo sia giusto. Sempre le scritture ci insegnano di “accostarci a Dio affinché egli si accosti a noi” (Giacomo 4:8). Il pensiero più adatto al bisogno dell’attrice è contenuto in Filippesi 4:6-7 dove si legge: “Non siate ansiosi di nulla, ma in ogni cosa le vostre richieste siano rese note a Dio con preghiera e supplicazione insieme a rendimento di grazie; e la pace di Dio che sorpassa ogni pensiero custodirà i vostri cuori e le vostre facoltà mentali mediante Cristo Gesù.” Un consiglio buono e pratico, non è vero?
    Per quanto riguarda i preti.. dovrebbero sapere che Dio è “geloso” (Numeri 25:11). E se sono devoti a qualcun altro, come potrà ascoltare Dio le loro preghiere se questi lo incitano a gelosia per quanto riguarda l’esclusiva devozione? Dio non è una lampadina che si accende e si spegne quando ci piace a noi…
    Saluti a tutti.

  5. @ Giuseppe59
    Ha ragione, ma rimane il fatto che non si capisce come si fa a passare dalla richiesta di preghiere all’ironia ! Infatti poi ha ritwittato la preghiera,…. ma sicuramente era un gioco anche quello.

    Entra in gioco quindi un terzo confratello, @dondindan, sacerdote che su Twitter preferisce rimanere anonimo, che richiama scherzosamente all’ordine i due”
    Vede come sono tutti giocherelloni ? Mai saputo che si fanno “preghiere “scherzosamente” però i tempi cambiano…..

  6. Ma stiamo scherzando? La preghiera è qualcosa di intimo e personale che condividi solo con Dio e a certe condizioni. Tanto per cominciare è rappresentata dal re Davide, tra le tante, anche con questa espressione: “Come incenso salga a te la mia preghiera, le mie mani alzate come sacrificio della sera.” E Gesù insegnò per cosa pregare e in che ordine di priorità: “Voi dunque pregate così: Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome; venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra.” – prima le cose spirituali- “Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male.”- poi quelle personali-
    Caso mai non si capisse bene l’apostolo Giovanni ribadisce il primo punto: “Questa è la fiducia che abbiamo in lui: qualunque cosa gli chiediamo secondo la sua volontà, egli ci ascolta.”
    La signora Asia farebbe bene a tenere in mente l’esempio dell’esattore di tasse.
    (Salmo 141:2; Matteo 6:9-13; 1 Giovanni 5:14; Luca 9-14 Bibbia di Gerusalemme)
    Visto che Dio non delega nemmeno Suo figlio ad ascoltare le preghiere, siamo noi, polvere che deleghiamo altri al posto nostro? Come direbbe l’Apostolo Paolo: “Non sia mai!”

  7. Pingback: Conversazione con Asia Argento « don Tommaso

  8. Scusate ma la signora asia ha detto tirare avanti la baracca?………………….ma sà che vuol dire dato che ha lei il denaro non è diciamo le manchi,e noi poveri cristi che dobbiam dire!.Lei fà un film ed è apposto per tutto l’anno e noi mica lo possiam far pure noi!?,ma per favore non diciamo eresie………………..visto l’argomento!.

  9. <<prego il padre,Eterno che Tu Ti Riprenda bene,nel Nome di Gesù il Cristo Crocefisso e ad Intercessione della Beata Vergine Maria Siine Esorcizzata Tu e Tutta la Tua Famiglia ed i Tuoi Parenti,in forma di Liberazione,Guarigione e come Benedizione.Ciao e Buonasera.

  10. @ luigi
    “muniamoci di ROSARIO ragazzi!!!”

    Distinto sig. Luigi, Il Vangelo non condivide !

    Gesù ha detto :“nel pregare, non dite ripetutamente le stesse cose, come fanno le persone delle nazioni, poiché esse immaginano di essere ascoltate per il loro uso di molte parole. Non vi rendete dunque simili a loro, poiché Dio, il Padre vostro, sa quali cose vi occorrono prima che gliele chiediate” ( Mt 6.7-8)
    Perchè vuole fare il contrario di ciò che ha insegnato ?

  11. Non scandalizziamoci di questa INVOLUZIONE. Quando il capo della Chiesa Cattolica fa la pubblicità a Twitter non trovo ove sia l’incoerenza con le direttive della Chiesa Universale. Lo scandalo è che si perda di vista la vera priorità di questo tempo: l’uomo. L’uomo è sempre piú solo immerso in un modo di comunicazione virtuale.

    Non sono il papa, nemmeno cardinale né vescovo e ancora meno prete…ma mi sento autorizzato a consigliare ai cattolici di fare di tutto per ritrovare lo spirito della comunità….della chiesa, perchè la state distruggendo. Tra gli interventi di Bertone, Bagnasco e Lombardi state trascinando la Chiesa Cattolica alla deriva politica e cosí abbiamo un’attrice che si rivolge a Twitter per delle preghiere e pseudo preti che le rispondono come fans impazziti….

    Aprite le chiese…anzi spalancate le porte all’umanità vera e non favorite quella virtuale.

    Carissimo Benedetto XVI, ex prefetto per la dottrina della fede, cioè l’Inquisizione….si rende conto Lei della deriva della Sua Chiesa? Ne è consapevole? Non si sente un po’ anche responsabile? cosa fa per non far naufragare la barca? Allontani da sé le vecchie mummie e i sepolcri imbiancati e si guardi intorno… tra una suonata al piano forte e una gita fuori porta, perchè non dà una santa ripulita? Il mondo attende da Lei un gesto, che forse vista la Sua età e la Sua tradizione, forse anche la Sua storia non puó dare, ma almeno denunci pubblicamente le derive vaticane…prima che sia troppo tardi….prima che tutti noi…anche non cattolici romani….rimaniamo orfani del faro nella nebbia….ma faccia in fretta…prima che sia troppo tardi…prima che i porporati italiani riprendano il sopravvento….

  12. Matteo 6,7-8
    7 Pregando poi, non sprecate parole come i pagani, i quali credono di venire ascoltati a forza di parole. 8 Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno ancor prima che gliele chiediate.

    Premesso che come sopra si può leggere il brano non è assolutamente come vorrebbe esser presentato, esso non può esse compreso se non nel suo contesto e nel contesto dell’intenzione d’uso che ha Gesù.
    Sul Rosario:
    La parola “rosario” deriva da un’usanza medioevale che consisteva nel mettere una corona di rose sulle statue della Vergine; queste rose erano simbolo delle preghiere “belle” e “profumate” rivolte a Maria. Così nacque l’idea di utilizzare una collana di grani (la corona) per guidare la meditazione. Nel XIII secolo, i monaci cistercensi elaborarono, a partire da questa collana, una nuova preghiera che chiamarono rosario, dato che la comparavano ad una corona di rose mistiche offerte alla Vergine. Questa devozione fu resa popolare da San Domenico, il quale, secondo la tradizione, ricevette nel 1214 il primo rosario dalla Vergine Maria, nella prima di una serie di apparizioni, come un mezzo per la conversione dei non credenti e dei peccatori. Prima di San Domenico, era pratica comune la recita dei “rosari di Padre Nostro”, che richiedevano la recita del Padre Nostro secondo il numero di grani di una collana. In realtà, l’abitudine di contare le preghiere con una cordicella annodata era già diffusa dal III e IV secolo, ai tempi dei monaci del deserto che vivevano da eremiti. Questi strumenti si chiamarono poi, nel Medioevo, “paternoster”. In un primo tempo, infatti, il culto della Vergine praticamente non esisteva e l’Ave Maria, nata nel VII secolo, si affermò in tutto il mondo cristiano soltanto intorno al Mille. Il movimento circolare che si fa sgranando il rosario simboleggia il percorso spirituale del cristiano verso Dio: un lungo ritorno.
    Nel 1571, anno della Battaglia di Lepanto, Papa Pio V chiese alla cristianità di pregare con il rosario per chiedere la liberazione dalla minaccia turco-ottomana. La vittoria della flotta cristiana, avvenuta il 7 ottobre, venne attribuita all’intercessione della Vergine Maria, invocata con il rosario. In seguito a ciò il papa introdusse nel Calendario liturgico la festa della Madonna del Rosario per quello stesso giorno.

    Perciò prima di rendersi ridicolo attaccando a testa bassa (come solito e senza averne titolo alcuno) basterebbe consultare la tanto usata (a comodo) wikipedia..

    http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/apost_letters/documents/hf_jp-ii_apl_20021016_rosarium-virginis-mariae_it.html

  13. Sicuramente il Sig Joab non sarà cristiano cattolico ma cristiano protestante perche, se sapesse che il Santo Rosario è la preghiera per eccellenza, Cristologica e Cristocentrica in quanto medita i misteri della nosta salvezza, dall’annunciazione dell’angelo alla discesa dello Spirito Santo e quindi alla nascita della Chiesa, non parlerebbe così.Con il Rosario si possono fermare anche le guerre e soprattutto si impedisce al nostro nemico di avere il sopravvento su di noi ( lo ha detto la Madonna in persona, non io ).
    Ovviamente come ogni preghiera si richiede che essa venga dal cuore e non sia solo ripetizione di formule fatte con le lebbra.Pregando il Santo Rosario ogni giorno il cristiano , per mezzo di Maria , incontra Gesu’ Cristo e quindi la salvezza per Lui e per le persone che raccomanda nella sua preghiera, sperimenta la Vera Pace e soprattutto si offre ogni giorno all’Eterno Padre per la salvezza di TUTTI, nessuno escluso.

  14. @ Carlo:

    Caro Fratello in Cristo, Benedetto XVI ha chiuso la porta al bigottismo dei tradizionalisti ad oltranza e al fideismo dei progressisti ad oltranza. E’, per capirci, Cristiano Adulto.
    Il protestantesimo e la sua ricerca di apertura al tempo ha fallito in toto e lo vediamo tutti cosa ne è scaturito. Non dobbiamo aprirci alla società ma a Dio il che è completamente diverso!

    La Chiesa è una ed indivisibile se è ancorata in Cristo non nelle mode. Spero di esser stato chiaro e non esser frainteso.

    Un solo appunto su ciò che lei chiama inquisizione .. se andrà a vedere i documenti storici e non i “specchi per le allodole” troverà che in tutta la storia dell’inquisizione ci saranno stati circa mille processi di cui la stragrande maggioranza finita con la concessione del perdono – i roghi cattolici sono stati pochissimi (anche se pur sempre errori). Le streghe sono state bruciate dai cosiddetti “puritani” protestanti .. Okkio a farsi prendere in giro. Conoscere non è leggere soltanto come il falso erudito di cui tutti conoscete l’IGNORANZA COSCIENTE.

  15. @ Massimo
    “Con il Rosario si possono fermare anche le guerre e soprattutto si impedisce al nostro nemico di avere il sopravvento su di noi ( lo ha detto la Madonna in persona, non io ).”

    Distinto sig. Massimo, ringraziandola per avermi indirizzato, non posso far altro che indicarle il nuovo soggetto che il nostro ospite ci invita a commentare, dove si dice che il Vaticano spostò in America le sue immense ricchezze investendole nell’industria bellica per contribuire alla disfatta del nazismo.
    Forse il papa non sapeva che bastava il rosario, forse a lui la madonna ancora non l’aveva detto. Se lo avesse saputo si sarebbe risparmiato un sacco di problemi.

    Lei dice : “Pregando il Santo Rosario ogni giorno il cristiano , per mezzo di Maria , incontra Gesu’ Cristo” Sembra Gesù abbia detto : “ il mondo non mi vedrà più, ma voi mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete.” ( Gv 14.19) e Paolo aggiunge :” Perseguite la pace con tutti, e la santificazione senza la quale nessuno vedrà il Signore,”(Ebr. 12.14) Non so dove abbia trovato Maria o il rosario in queste parole. Ma non dia retta a me, continui pure con le sue litanie.
    Stia bene

    p.s. “Ecco, egli viene con le nubi, e ogni occhio lo vedrà,” (Riv 1.7) Vede ? Non dice che serve il rosario per vederlo !

  16. @Massimo
    Anche se leggiamo questa bella dichiarazione che si trova in 2 Pietro 3:9: “Il Signore non ritarda nell’adempiere la sua promessa, come certuni credono; ma usa pazienza verso di voi, non volendo che alcuno perisca, ma che tutti abbiano modo di pentirsi.” Ecco da queste parole già si capisce che bisogna fare qualcosa per essere salvati: pentirsi. Questo vuol dire che un peccatore che non si umilia, riconoscendo di aver offeso Dio con le sue opere, come può ottenere il perdono?
    Non dovremmo mai dimenticare che si, “Dio… ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito” (Giov. 3:16), ma è anche giusto e questo ce lo ricorda Salmi 37:10,11: “Vau. Ancora un poco e l’empio scompare, cerchi il suo posto e più non lo trovi. I miti invece possederanno la terra e godranno di una grande pace.”
    Che questo sia il proposito di Dio è dimostrato anche dal brano di Matteo 25:31-46 di cui riporto solo gli estremi: “Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con tutti i suoi angeli…E se ne andranno, questi al supplizio eterno, e i giusti alla vita eterna”.
    Questo è ragionevole, dopo tutto anche noi se avessimo un condominio, dove ci sono inquilini turbolenti e criminali, non interverremo per proteggere quei condomini rispettosi e pacifici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *