“NO” PER PROTESTA!

Questa settimana Panorama dedica la sua copertina alla vicenda dei minareti.

Ho realizzato per il settimanale una breve intervista all’ex comandante della Guardia Svizzera Pontificia, il colonnello Elmar Theodor Mäder, tornato in Svizzera da ormai un anno al termine del suo incarico in Vaticano.

Al referendum il colonnello ha votato “no” (favorevole alla costruzione di nuovi minareti). Il suo è addirittura un voto di protesta contro i cristiani che «in Svizzera non sono affatto attivi». «Di certo non mi rallegro se vedo più minareti – continua – però una cultura e una religione non si fermano con le leggi, ma con l’attivismo cristiano. In Svizzera tutti dicono: “non vogliamo altri musulmani”, ma nessuno coltiva la sua fede».

«Con questo voto» secondo Mäder «la Svizzera ha voluto dare un segnale alle autorità che non fanno abbastanza per l’integrazione dei musulmani. Ma anche loro fanno troppo poco per integrarsi. Se vogliono vivere nella nostra cultura, allora devono adeguarsi, senza ovviamente perdere la loro identità religiosa. Noi vogliamo rispettarli ma alcuni di loro non vogliono integrarsi».

LEGGI QUI IL SERVIZIO COMPLETO CON L’INTERVISTA

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a ““NO” PER PROTESTA!

  1. Beh, credo che Mader abbia ragione….noi cristiani siamo bravi a criticare ma siamo i primi a non muoverci per la nostra fede. Dai musulmani dovremmo prendere esempio… Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *