Un ex indemoniato si racconta

Ho appena terminato la lettura del libro di Francesco Vaiasuso (scritto con Paolo Rodari, il vaticanista del Foglio) “La mia possessione – Come mi son liberato da 27 legioni di demoni” (Ed. Piemme). Non vi nascondo che in alcuni passaggi mi son venuti i brividi, non soltanto per il numero di demoni che hanno tormentato per anni e anni questo gallerista siciliano, ma per le rivelazioni e i racconti che si trovano sfogliando le pagine del volume.

Francesco, 40 anni, ha scoperto 9 anni fa di esser posseduto da quando era bambino. A scoprire la sua possessione sono stati diversi esorcisti siciliani, tra cui Fra Benigno, responsabile della formazione degli esorcisti siciliani. Ma fu Padre Matteo La Grua, esorcista palermitano scomparso nel gennaio 2012, a scovare dentro Francesco una legione di 27 demoni.

La copertina del libro di Francesco Vaiasuso

Il libro è un crescendo, racconta il tormento di quest’uomo nel vagare, insieme alla moglie Daniela, da una chiesa all’altra in cerca di aiuto per liberarsi dal maligno. E racconta soprattutto le visioni di Francesco, i suoi incontri inaspettati e le visioni mistiche. Ma la parte del libro che mi ha colpito di più è quella che riguarda il potere di Giovanni Paolo II e della sua sofferenza su Satana. Questo un breve stralcio:

“Dal 2004 in poi avviene un fatto nuovo. Il protagonista, indirettamente, è Giovanni Paolo II. O meglio, le sue sofferenze. La prima volta accade nella stanza di fra Benigno. Gli porto le foto dell’udienza che il 29 novembre del 2000 io e Daniela abbiamo avuto, vestiti da sposi, con Giovanni Paolo II. Fra Benigno è compiaciuto di queste foto, ma subito viene al dunque: inizia l’esorcismo. Di botto cado a terra violentemente e grido: «Fra Benigno, vattene! Basta!». (…)

(…) “Lo guardo girarsi e prendere qualcosa su un tavolino poco di lato. Capisco immediatamente. Sta prendendo le foto di Karol Wojtyla. Non riesce nemmeno a sfi larne una dalla custodia che già urlo: «Noo! Nooo!». E ancora: «Posale! Non posso guardarle! Non sopporto le sofferenze di Giovanni Paolo II! Quelle sofferenze mi distruggono!». E poi, con voce terrorizzata: «Fuoco, fuoco! C’è del fuoco su di me! Brucio!». Lo sento. Il maligno è tormentato dalle sofferenze di Wojtyla. È tormentato perché lui le offre per il bene della Chiesa. Una cosa che gli è insopportabile”. (…)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

65 risposte a “Un ex indemoniato si racconta

  1. Atti 16:18
    Così fece per molti giorni; ma Paolo, infastidito, si voltò e disse allo spirito: «Io ti ordino, nel nome di Gesù Cristo, che tu esca da costei». Ed egli uscì in quell’istante.

    Colossesi 3:17
    Qualunque cosa facciate, in parole o in opere, fate ogni cosa nel nome del Signore Gesù ringraziando Dio Padre per mezzo di lui

    NON CONTINUATE AD INNALZARE LA CREATURA MA DATE GLORIA AL CREATORE ED ALL’AGNELLO

  2. Solo Gesù è la Via la Verità e la Vita….
    Solo Gesù libera altro che fra pappino e compagnucci a briscola!!!
    Accetta Gesù come tuo personale Salvatore e ogni demonio uscirà dalla tua casa, in nessun’altro è questo potere nemmeno l’Apostolo Paolo, o Pietro o Giovanni si sono mai vantati di potenze proprie ma hanno sempre dato la gloria a Dio.

  3. “La mia possessione” sembra una versione italica del libro americano “amityville horror”, nel quale i protagonisti di comune accordo con i sedicenti “demonologi” Ed e Lorraine Warren hanno fabbricato ad arte una storia sulla presunta infestazione della loro casa da parte di non meglio precisate entità sovrannaturali.
    Ciò che, invece, ha colpito me è la facilità con la quale l’autore parla di fatti strani e inspiegabili, secondo lui testimonianti la sua presunta possessione.
    E’ interessante il metro di giudizio dell’autore del libro: secondo lui, fatti ordinari come lo svegliarsi scoperti al mattino o le polluzioni notturne diventano “fatti strani”.
    Va bene che nel medioevo erano considerati segni di possessione diabolica, principalmente per l’ignoranza dell’epoca, ma suvvia signori: siamo nel 2012, non si può continuare a dar credito e spazio a tutto e tutti senza un minimo di contraddittorio.

  4. Giuditta: Maurizzioo…Maurizziooooooo…
    Padre Maurizio: dimmi come ti chiami.
    Giuditta: Giuditta!
    Padre Maurizio: no…tu che stai là dentro…come ti chiami?!?
    Giuditta: Giudittaaaaaaa…

  5. Ho letto questo libro e devo dire che veramente è stupendo sotto tutti i punti di vista!! la storia è vera neanche la più fervida fantasia potrebbe raccontare questa vicenda e questo dolore che si sente in modo palpabile, ammiro lo scrittore paolo Rodari per il lavoro di non poco conto, non è facile scrivere queste cose in modo appropriato e senza volerlo interpretare ma dicendo solo la verità dei fatti!!! Ringrazio Francesco Vaiasuso e di sua moglie Daniela per il coraggio della loro testimonianza di vita, non credo che in molti sarebbero disposti a mettere in piazza questo genere di fatti della loro vita con tanto di nome e di cognome pensando poi ai commenti delle persone che la pensano diversamente!!! Li ringrazio anche perchè la loro testimonianza mi ha fatto capire tantissime cose!!! Ringrazio dio che ha permesso tutto ciò perchè sono sicura che questo libro illuminerà le menti di molti, anche dei cardinali, Vescovi e sacerdoti!!!

  6. Io conosco personalmente Fra Benigno, che tra l’altro è un caro amico di famiglia. Posso solo dare adito a quanto viene detto in suo favore. Una grande persona!

  7. … Ma nel 2012 esistono ancora ste ca***e? un plauso a Giovanni Paolo II che è stato davvero un grande uomo, filantropo e vera superstar mediatica che tanto ha fatto per il mondo intero, ma queste cose davvero mi fanno ridere.

  8. Probabilmente, dopo che, anni fa, malmenavano di brutto padre pio, i diavoli ora si sono scatenati su Francesco. Certo che questi birboni amici di Satana non hanno niente da fare se non gonfiare dei poveri cristi come zampogne!

  9. Si vuole sostenere che un uomo è più potente di una legione di demoni (angeli) e che una legione di demoni (angeli) siano disponibili a sottomettersi a un uomo giaculante. Magari c’è in giro qualche credente a queste superstizioni.
    Il Vangelo riporta l’episodio degli apostoli che non furono in grado di espellere lo spirito impuro. Matteo( Mt. 17.19) Si possono trarre le seguenti conclusioni:
    Il giovane era malato, “epilettico”, e gli apostoli non erano riusciti a guarirlo. Gesù disse loro che per guarirlo dovevano avere fede quanto “un granello di senape” ma sufficiente a spostare le montagne. Ergo se l’esorcista non è in grado di sposta le montagne non può espellere neanche “lo spirito impuro, il demone” ed è un truffatore.

    Un secondo aspetto forse più divertente, è cercare di capire come poteva lo spirito che era pure “sordo” udire il comando di Gesù di “uscire” da lui. Magari l’esorcista è più bravo di Gesù, dopo che avrà spostato le montagne riuscirà a farsi udire dal demonio “sordo” ?

    Il terzo aspetto, da notare è che l’esorcista per avere successo deve avere più fede anche degli stessi apostoli dato che loro non c’erano riusciti. Rimane da capire come il demonio poteva udire le preghiere se era “sordo”. Eppure anche il papa va predicando l’uso della ragione: “Il messaggio è contro la falsificazione…il messaggio è l’educazione e l’illuminazione.” ( BXVI dal discorso in aereo verso il Libano)

    Tutto ciò, malgrado il fatto che le persone abbiano un angelo “custode” che dovendo custodire si distrae e permette al demonio di impossessarsi di colui che avrebbe dovuto custodire.

    Magari si dimentica che “Satana stesso continua a trasformarsi in angelo di luce. Perciò non è nulla di grande se anche i suoi ministri continuano a trasformarsi in ministri di giustizia” ( 2 Corinti 11.14-15) come dire: “Attenti a chi vi rifila le patacche”. Non c’è limite alla fantasia superstiziosa.

  10. Com’è difficile comprendere una realtà così impegnativa. Noi combattiamo con potenze invisibili negative. La Santa Divinità e Umanità di Gesù ha sconfitto il suo potere. Solo chi vive una realtà di questo genere e chi le sta accanto può capire la vera sofferenza interiore ed esteriore. La Regina della Pace ha detto che Satana oggi è scatenato…e vuole guerra e odio…A questi fratelli e sorelle noi dobbiamo dare comprensione e preghiera x’ vi assicuro, che non c’è tanto da discutere. Il libro di Vaiasuso così come di tanti altri sono una vera benedizione. Grazie per la sua testimonianza. Posso solo dire che come sacerdote lo accompagnerò con il ricordo all’altare e con le benedizioni che estendo a tutti coloro che leggeranno la presente. Il medioevo… anzi invito ad ascoltare testimonianze di esorcisti e sacerdoti impegnati su questo fronte…satana non può nulla contro chi ama e serve con gioia il Signore e la sua Chiesa. Dio vi benedica e la Madonna vi protegga

  11. che ingenui…coloro che negano o dubitano dell’esistenza del soprannaturale e del demonio.
    chi nega satana nega Cristo. costoro non sono cattolici e neanche colti razionalisti laicisti, ma dei semplici ingannati ed ingannatori. patacche (e suggestioni) permettendo.
    se c’è superstizione (e purtroppo ve n’è molta), quella è presente in abbondanza dove non c’è la fede, specialmente tra i più eruditi. quanto al libro non mi esprimo non avendolo letto.

    come ripete don Gabriele Amorth, noto esorcista di lunga esperienza, dove non ‘è la fede c’è la superstizione in automatico. verità che ho constatato di persona numerose volte.

    @joab, evita il tentativo di interpretare (grossolanamente ed erroneamente) il vangelo con una logica adultera e diabolica nella quale cade solo chi è a digiuno di cultura religiosa o di apologetica.

  12. x Joab ed un poco per tutti – Un consiglio spassionato:

    non pensate di parlare sempre a ignoranti (cioè a gente che ignora l’argomento).
    Oggi poi esiste il web e le informazioni “volano”..
    In quanto poi all’essere nel “2012” io ci andrei piano con queste affermazioni.
    Ci sono infatti fior fior di “Vip” e persone cosiddette “acculturate” che ricorrono frequentemente a maghi e maghetti del momento. Per non parlare dei vari media colti dalla febbre del 21 dicembre 2012..
    Siamo tutti più seri, queste sono materie di studio anche in campo medico e spesso gli Esorcisti sono aiutati da apposite equipé multi-specialistiche. Tutto fuorché superstizione che invece è facilmente riscontrabile nel New Age!!!

    Sarebbe bello che invece di farci ridere con le vostre strampalate affermazioni intavolaste un vero confronto.
    E’ soprattutto il problema dei provocatori che pensano sempre che la controparte sia fatta di “ingenuotti”..
    Quando vorrete fare un dibattito serio o partecipare ad uno di questi Riti avvisateci!

    Pace e Bene

  13. San Girolamo afferma: “L’ignoranza delle Scritture è l’ignoranza di Gesù Cristo”. Pongo una domanda semplice ai sapientoni del mondo: “Chi è colui che per primo ci ha detto chi è Gesù?” Forse già la teologia? I libri di storia? Oppure qualche autorevole persona? Leggendo i Vangeli sono proprio gli ossessi, gli indemoniati che hanno rivelato agli uomini di tutti i tempi e di tutte le ore la persona di Gesù, che è “vero Dio e vero Uomo”. Grazie, Spirito Santo che hai guidato e aiutato anche attraverso esperienze dolorosissime uomini e donne a testimoniare la loro sofferenza. Rispondo a Fabio delle 11.28: di cosa vuoi vergognarti? Qui c’è da prendere ognuno il proprio scudo della fede e ricorda che siamo in pieno combattimento con queste forze perverse e pervertitori. Gesù è venuto con la sua Incarnazione, Passione, Morte, Risurrezione e Ascensione al cielo a rovinare i progetti dell’astuto serpente. Gesù è il Liberatore, Il Salvatore, il Guaritore delle nostre anime nonchè dei nostri corpi dal peccato e dalla morte eterna.

  14. Satana è come un leone ruggente che va in cerca delle sue prede …. Pregate, pregate, pregate, dice la Regina della Pace a Medjugorie e solo con la preghiera, con la confessione, con la Eucaristia, con il Santo Rosario quotidiano e con il digiuno si combatte il nemico.

  15. Mi viene da dire solamente una cosa, e cioè Cristo rappresenta l’ordine il resto l’entropia. E’ così naturale e gratuito l’amore di Dio che non lo percepiamo neanche ma chi vive emulando Cristo è notabile, è chiaro è lucido, ha la sana gioia di vivere! Io neanche seguo molto Cristo ma mi piego di fronte a quanto ancora oggi riesce a dare all’uomo.

  16. Ingenui, ciechi, ignoranti, ingannati ed ingannatori.
    Leggo tutte queste cose e nel frattempo sorrido.
    Perchè la chiesa si permette di giudicare chi non sceglie la strada del credo ?
    Così facendo allontanano le presone invece che avvicinarle al cattolicesimo.
    Mi rendo sempre più conto che c’è un lato della chiesa molto simile alla setta.
    Viva i missionari, viva i volontari e viva tutti gli esponenti cattolici che fanno concretamente del bene ma non sono amissibili giudizi e prediche da uomini che si credono superiori perchè hanno “visioni” che noi semplici umani non possiamo capire.
    Prima di avere la presunzione di insegnare al mondo come si vive, che risolvano i loro problemi e si rendano credibili; e mi riferisco ai preti pedofili, agli interessi economici della chiesa, dei rapporti con persone non proprio stimabili ecc … .
    Non credo che Gesù vorebbe essere rappresentato da certa gente …
    “Chi è senza peccato scagli la prima pietra.”

  17. Poiché alcuni esperti di demonologia si sono stupiti e indignati del mio commento, sarebbe interessante se dopo aver letto i due brani del vangelo che riportano l’episodio, anche in Luca 8.26 volessero esprimersi sulle seguenti domande:

    “Giunto all’altra riva, nel paese dei Gadarèni, due indemoniati, uscendo dai sepolcri, gli andarono incontro; erano tanto furiosi che nessuno poteva passare per quella strada. Ed ecco, si misero a gridare: “Che vuoi da noi, Figlio di Dio? Sei venuto qui a tormentarci prima del tempo?”.
    A qualche distanza da loro c’era una numerosa mandria di porci al pascolo; e i demòni lo scongiuravano dicendo: “Se ci scacci, mandaci nella mandria dei porci”. Egli disse loro: “Andate!”. Ed essi uscirono, ed entrarono nei porci: ed ecco, tutta la mandria si precipitò giù dalla rupe nel mare e morirono nelle acque. “
    ( Mt 8.28 CEI)

    “Giunsero all’altra riva del mare, nel paese dei Gerasèni. Sceso dalla barca, subito dai sepolcri gli venne incontro un uomo posseduto da uno spirito impuro. Costui aveva la sua dimora fra le tombe e nessuno riusciva a tenerlo legato, neanche con catene,[…] Visto Gesù da lontano, accorse, gli si gettò ai piedi e, urlando a gran voce, disse: “Che vuoi da me, Gesù, Figlio del Dio altissimo? Ti scongiuro, in nome di Dio, non tormentarmi!”. Gli diceva infatti: “Esci, spirito impuro, da quest’uomo!”. E gli domandò: “Qual è il tuo nome?”. “Il mio nome è Legione – gli rispose – perché siamo in molti”. E lo scongiurava con insistenza perché non li cacciasse fuori dal paese. C’era là, sul monte, una numerosa mandria di porci al pascolo. E lo scongiurarono: “Mandaci da quei porci, perché entriamo in essi”. Glielo permise. E gli spiriti impuri, dopo essere usciti, entrarono nei porci e la mandria si precipitò giù dalla rupe nel mare; erano circa duemila e affogarono nel mare. “ ( Mc 5.1-13 CEI)

    1. Dov’è il paese dei “geraseni/garadeni” ? Se approdarono in riva al mare, come fecero i porci a buttarsi dal monte ?
    2. L’uomo indemoniato era uno o erano due ?
    3. Come faceva l’uomo a vivere nei sepolcri ? cosa mangiava ?
    4. Perché mai essendo stati cacciati dall’uomo/uomini entrarono nei porci ? i demoni non sono in grado di esistere anche all’esterno ?
    5. Una legione era composta di 6000 soldati. Erano 6000 anche i demoni ? Erano 6000 anche i porci o meno ? Se stavano tutti in un solo uomo o due bastava un solo maiale o due, perché tutta la mandria ?
    6. Perché annegarono solo duemila ? E gli altri ?
    7. Perché mai i porci si suicidarono ? e l’uomo non si era suicidato ?
    8. Dove andarono i demoni una volta suicidati i porci ?
    9. Quando i demoni entrarono nell’uomo dove si erano sistemati, negli occhi, nel naso nel fegato o nello stomaco ? E come facevano a vedere Gesù se stavano dentro ?
    10. Come facevano i demoni a sapere che Gesù era figlio di Dio se Gesù lo divenne dopo la morte, mediante la Risurrezione ? ( Rm 1.4)
    11. Se i demoni combattono contro Gesù ( Apoc 12.7) Perché l’uomo/gli uomini si inginocchiarono ? In che modo avrebbe potuto tormentarli ? E come avrebbe potuto farlo se predicava l’amore anche per i nemici ?
    12. Dove trovò i vestiti l’uomo che era nudo ? se nessuno passava mai da quelle parti ? C’era la boutique lì vicino ?

  18. Ma che davero? Ma vi rendete conto? Siamo nel 2012 e ancora dobbiamo leggere queste storie su superstizioni, demoni, maligni, streghe cattive, elfi, orchi, mostri…… Ooooooooooooooo, così dalla crisi (mentale) non se ne uscirà più!!! Ma per favore…

  19. il demonio vince le sue battaglie ,soprattutto perche’ da eccellente ingannatore quale e’ riesce a convincere molti ( purtroppo anche molti sacerdoti) di non essere reale.. Al contrario invece c’e’ eccome ed ha la sua mission ben chiara ed esplicita nel tormentare e raggirare l’umanita’ intera… Per un grande frate esorcista ormai scomparso..satana va’ considerato come un cane ferocissimo,ma legato alla catena..per cui se ti avvicini……..!!

  20. @ Joab;

    Il fatto che usi le scritture e le leggi mi fa molto piacere. Vorrei rispondere alle tue numerose domande e per farlo userò le scritture come te. Nel rispondere cercherò di essere sintetico per non prendere molto spazio e restando in-topic con i tag dell’argomento.

    Domanda 1; Secondo i migliori manoscritti disponibili, Matteo usò l’espressione “paese dei gadareni”, mentre Marco e Luca, nel riferire l’avvenimento, usarono l’espressione “paese dei geraseni”. (Matteo 8:28; Marco 5:1; Luca 8:26). Entrambi i paesi si trovavano ‘sull’altra riva’, cioè sulla riva E, del Mar di Galilea. La designazione “paese dei gadareni” si riferiva forse ai dintorni della città di Gadara (l’odierna Umm Qeis), circa 10 km a SE del Mar di Galilea. Sulle monete di Gadara spesso compare un’imbarcazione, a indicare che il suo territorio forse si estendeva fino al Mar di Galilea e poteva perciò includere almeno parte del “paese dei geraseni”, a E del lago. Quelli che propendono per questa tesi identificano il “paese dei geraseni” con la regione intorno a Kursi, villaggio presso la costa E del Mar di Galilea e circa 19 km a N di Gadara. Altri invece ritengono che il “paese dei geraseni” corrisponda alla vasta zona intorno alla città di Gerasa (Jarash) circa 55 km a SSE del Mar di Galilea e suppongono che si estendesse fino alla riva E del lago e includesse il “paese dei gadareni”. In ogni caso la descrizione di Matteo non sarebbe affatto in contrasto con quelle di Marco e di Luca. Marco 5:5 dice che l’indemoniato “andava tra i sepolcri e su per i monti”.
    Domanda 2; Matteo menziona due uomini, mentre Marco (5:2) e Luca (8:27) concentrano l’attenzione su uno solo, senza dubbio perché il suo caso era quello più notevole.
    Domanda 3; Costoro dimoravano fra le tombe, vale a dire tombe scavate nella roccia o grotte naturali usate come tali.
    Domanda 4; Evidentemente i demoni provano una sorta di piacere innaturale e sadico a introdursi nel corpo di creature carnali.
    Domanda 5; Il numero esatto nella Bibbia non viene menzionato ma il termine rivela la moltitudine di demoni che possedevano il povero uomo. (Marco 5:9; Luca 8:30) I demoni si divertono a veder soffrire coloro dei quali riescono a impossessarsi e, a quanto pare, vilmente provano piacere nell’attaccarli in gruppo.
    Domanda 6; il numero citato in Marco 5:13 si riferisce all’intera mandria e probabilmente quello era il numero esatto di demoni che possedevano l’uomo.
    Domanda 7; potevano esservi implicati fattori non specificati; è possibile ad esempio che i proprietari dei porci fossero ebrei, e quindi colpevoli di inosservanza della Legge (Levitico 11:7; Deuteronomio 14:8). Naturalmente non era necessario che Gesù esercitasse prescienza per sapere quello che i demoni avrebbero fatto una volta entrati negli animali impuri. E può darsi che i demoni volessero impossessarsi dei porci per trarne qualche innaturale piacere sadico. Si potrebbe anche ragionevolmente sostenere che un uomo vale molto più di un branco di porci. (Matteo 12:12) Il fatto che entrassero nei maiali dimostrava in modo molto vigoroso che i demoni erano stati espulsi dagli uomini e rendeva ben evidente agli osservatori il danno che subiscono le creature carnali quando cadono preda dei demoni. Dimostrava agli osservatori umani sia il potere di Gesù sui demoni che il potere dei demoni sulle creature carnali. Tutto questo poteva rientrare nelle intenzioni di Gesù e può spiegare perché egli permise che gli spiriti impuri entrassero nei porci.
    Domanda 8; La Bibbia dichiara: “Dio non si trattenne dal punire gli angeli che peccarono, ma, gettandoli nel Tartaro, li consegnò a fosse di dense tenebre per essere riservati al giudizio”. — 2 Pietro 2:4. Il Tartaro non è un luogo specifico, ma una condizione degradata, simile a una prigione, che limita l’attività di quegli angeli reietti. Anche se i demoni non possono più materializzarsi, hanno ancora grande potere e influenza sulla mente e la vita degli esseri umani. Sono in grado di impossessarsi di uomini e animali. (Matteo 12:43-45; Luca 8:27-33) Inoltre ingannano la gente spacciandosi per spiriti dei defunti. Perché? Per impedire alle persone di adorare Dio Yahwe nel modo a lui gradito e per confonderle riguardo alla vera condizione dei morti.
    Domanda 9; è un pò difficile capire la natura dei demoni. Ma è ragionevole credere che per possesso o entrare in un corpo si intenda prenderne il completo controllo come si fa con un burattino.
    Domanda 10; “Le cose che ho visto presso il Padre mio, le dico”. (Giovanni 8:38, 42; confronta Giovanni 17:5, 24), e anche da altre esplicite dichiarazioni dei suoi apostoli ispirati (Romani 8:3; Galati 4:4; 1Giovanni 4:9-11, 14) rivelano che Gesù esisteva come figlio di Dio prima della sua venuta sulla Terra. Anche i demoni riconoscevano questa identità di Gesù in quanto erano anch’essi angeli al servizio di Dio.
    Domanda 11; mentre l’uomo si avvicina a Gesù e cade ai suoi piedi, i demoni che lo tengono in loro potere gli fanno gridare: “Che ho a che fare con te, Gesù, Figlio dell’Iddio Altissimo? Ti pongo sotto giuramento per Iddio di non tormentarmi” La richiesta veniva dai demoni e non dall’uomo. Richiesta che rivela ancora una volta che Gesù era dotato di grande potere; era in grado di sconfiggere anche perversi demoni. Questo episodio rivela inoltre che i demoni sono consapevoli che il giudizio finale riservato loro da Dio è l’inabissamento insieme al loro capo, Satana il Diavolo (Apocalisse 20:1-3). Nemici del calibro del Diavolo e dei suoi angeli, sono nemici che non possono godere dell’amore richiesto in Matteo 5:43-44 perché specifico per i nemici soggetti all’”ignoranza”. Con il loro odio manifesto, il Diavolo e i demoni sono nemici giurati e consapevoli di Dio e di coloro che lo servono fedelmente.
    Domanda 12; Probabilmente glieli provvide Gesù stesso.

    Sperando di essere stato esauriente e che vengano apprezzati sia lo sforzo che le risposte porgo cordiali saluti.

  21. @ Giuseppe
    Ringraziandoti della risposta, apprezzo lo sforzo ma ho qualche riserva :

    Domanda 1 – Lei dice l’indemoniato/i andava/no tra i sepolcri e “su per i monti”, però dovrebbe notare che il racconto di Luca 8.26 dice che gli venne incontro “dalla città, uno che non stava in casa ma fra le tombe.” Quindi almeno in quell’occasione non era fra le tombe, ma in città. Questo “dovrebbe” implicare che dopo lo sbarco sulla riva del mare, e l’incontro con gli abitanti della città Gesù abbia fatto un’escursione in montagna per giustificare almeno il gettarsi nel precipizio dei maiali, ma in realtà non sappiamo nemmeno dove si trovava quella città e quanto distasse dalla “riva del mare” . Si potrebbe notare che il racconto è perlomeno contraddittorio, da un lato dice che da quelle parti “non passava nessuno per timore dei demoni” dall’altro si dice che i mandriani erano lì a pascolare i maiali. Se tutta la città andò incontro a Gesù e lo invitarono ad andare via non dovevano essere troppo lontani dalla città ed è anche strano che avendo liberato quel territorio dai demoni, gli abitanti della città che avevano timore di passare di là, non furono contenti, ma Gli chiedono di andarsene invece di mostrare gratitudine.

    Domanda 2 Lei dice Senza dubbio … concentra l’attenzione su uno solo ” ma vale solo per lei, io potrei dire che il dubbio rimane. La sua è un’ipotesi che vale quanto un’altra.

    Domanda 4 Lei dice evidentemente provano un piacere sadico ” ma è evidente solo per lei. Per me non è evidente che i demoni provano un piacere sadico, perché per definizione è difficile stabilire cosa sia “il piacere” né possiamo sapere se i demoni provino tale piacere. E’ una supposizione tutta sua.

    Domanda 5 Lei dice “I demoni si divertono a veder soffrire gli uomini.” Di nuovo è una sua supposizione infondata. Da che cosa stabilisce se i demoni si divertono e cos’è il divertimento per loro ?

    Domanda 7 Lei dice “E’ possibile” quindi è una possibilità fra molte altre, non l’unica possibilità. Tante cose sono possibili ma non è detto che sia così, e dice anche : “non era necessario che Gesù esercitasse prescienza per sapere quello che i demoni avrebbero fatto una volta entrati negli animali impuri.” Da che cosa deduce che Gesù avesse “prescienza” ? e perché non avrebbe voluto esercitarla ? Cos’è una facoltà che si esercita a comando ? con l’interruttore ON/OFF ? E aggiunge “ Può darsi…”, ma “può darsi” non è una certezza sulla quale basare la fede perché potrebbe essere diversamente. – “…può darsi che i demoni volessero impossessarsi dei porci per trarne qualche innaturale piacere sadico” rimaniamo sempre nel campo delle congetture ! Ma la cosa che davvero mi fa sorridere è che “Si potrebbe anche ragionevolmente sostenere che un uomo vale molto più di un branco di porci.” Ma è certo sig. Giuseppe non è solo ragionevole, lo ha detto Gesù che l’uomo vale più degli animali.( Mt 10.31)
    E aggiunge : “Il fatto che entrassero nei maiali dimostrava in modo molto vigoroso che i demoni erano stati espulsi dagli uomini e rendeva ben evidente agli osservatori il danno che subiscono le creature carnali quando cadono preda dei demoni.” Tanto per capire, se non c’era nessuno, perchè avevano timore di passare di là, chi erano gli osservatori ? Qualcuno ha mai visto i demoni traslocare da un corpo ad un altro ? Lei dice “dimostrava in modo vigoroso” veramente no, i porci si gettarono dalla rupe decidendolo da soli o lo hanno deciso i demoni di suicidarsi ? Lei non spiega perché gli uomini non si suicidarono come i porci dato che la decisione deve essere stata dei porci. I demoni non lo avevano fatto con gli uomini. Quindi secondo lei i porci ragionano e concludono che con i demoni all’interno vivono male quindi si suicidano mentre gli uomini no. Porci intelligenti, si può dire, che rifiutano i demoni ma sono “impuri” per gli ebrei.
    Concludo sig. Giuseppe dicendo che è vero che la fede non è discutibile e che ognuno crede a ciò che gli pare. Ma che le spiegazioni dovrebbe essere tali se si vuole spiegare, non basarsi su inesistenti “dimostrazioni vigorose” che non ci sono, non sul “può darsi”, né sui “senza dubbio” che invece sono dubbiosi, né su ipotesi “difficili da capire” perché stando così, non si può spiega nulla si suppone, si vuole sperare che sia.
    Certe affermazioni per essere spacciate con tanta certezza dovrebbero avere un presupposto più sostanzioso. Per questo si chiama fede, perchè non è dimostrabile.

    Doveva dirmelo che Gesù aveva smesso di fare il falegname e aveva aperto una boutique di moda, anche se “probabilmente”
    Stia bene e grazie per il tentativo. ho apprezzato lo sforzo.

  22. @ Joab;
    Intanto la ringrazio per aver letto con attenzione le risposte che le ho proposto e per aver apprezzato lo sforzo (c’è voluto un’oretta buona di ricerche per rispondere a così tante domande interessanti…).

    Lei dice Certe affermazioni per essere spacciate con tanta certezza dovrebbero avere un presupposto più sostanzioso. Per questo si chiama fede, perché non è dimostrabile. Mi permetto di ricordarle che Ebrei 11:1 dice “La fede è la sicura aspettazione di cose sperate, l’evidente dimostrazione di realtà benché non vedute.”. Pertanto la fede appoggia su cose reali che conosciamo solo attraverso la conoscenza e l’esperienza diretta o acquisita attraverso lo studio e l’esercizio. Per esempio nessuno ha mai visto la forza di gravità ma per questo non ci si butta dal primo ponte che capita poiché si conoscono gli effetti negativi di tale azione attraverso l’osservazione di tale forza sugli oggetti e nell’ambiente che ci circonda. È vero che non conosciamo tutti i particolari su Dio, Gesù, angeli e demoni e altre cose menzionate nelle Sacre Scritture, ma da quello che conosciamo possiamo fare uso della ragione e della logica per arrivare a delle conclusioni che collimano il più possibile con le Scritture quale unico strumento di misura per valutare se ciò in cui si crede è fondato e vero. Questo è possibile perché in 1 Corinti 14:33 si legge ”Poiché Dio non è [un Dio] di confusione, ma di pace”.
    Molte delle affermazioni sulle quali giustamente manifesta delle riserve, sono state tratte da attente ricerche e che personalmente considero plausibili. Per esempio le risposte alle domande 4 e 5 sono dedotte da Genesi 6:4 e Marco 9:17-22.

    Considero buona e pratica la sua idea di formulare affermazioni più precise su un presupposto più sostanzioso. Piacevolmente grato della sua attenzione, rinnovo i miei cordiali saluti. Stia bene.

    P.S. Gesù non aveva bisogno di fare lo stilista per provvedere un vestito all’ex indemoniato come non è necessario essere professori di lettere per leggere e scrivere. 😉

  23. Volevo far presente a chi non ricorda una parte del Vangelo di Matteo 10 (1) – che dice: “Chiamati a se i dodici discepoli, diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi e di guarire ogni sorta di malattie e d’infermità.”
    Vogliamo solo pregare per queste persone tanto sofferenti e non aggiungiamo alcun commento.

  24. ho visto di persona un indemoniato e posso assicurarvi che non c’era niente di umano, la differenza con uno schizofrenico è abissale (perchè io ci lavoro in mezzo,) a chi in questo blog si permette di ridere su questi fatti vorrei cortesemente consigliare di poter accedere a poter visionare di persona cos’è capace di fare un posseduto, vi posso assicurare che non riderete più per un bel pezzo. se non altro rispettate senza stupidi commenti ciò che non conoscete e che nessuno vi ha insegnato. documentatevi, abbiate il coraggio di andare fino in fondo, vedrete voi stessi la dura realtà, il male esiste, satana esiste, e si nutre degli allocchi come voi per comandare il mondo!! cercate la verità…poi ne riparleremo. tanti auguri.

  25. Ciao a tutti. Non ho letto il libro, ma in questo periodo sto seguendo quello che succede alla mia compagna…
    Fino a metà agosto ero un empirista agnostico; ora mi sono ricreduto.
    Il male esiste, purtroppo, ed è molto forte e tenace. Non entro in questioni teologiche e non sono un biblista, ma posso portare la mia testimonianza diretta.
    A partire da metà agosto 2012 si sono verificati espisodi notturni che hanno lasciato SEGNI TANGIBILI sul corpo della mia compagna; ci sono stati poi cambi improvvisi di umore, azioni di autolesionismo, perdita della speranza, depressione, caduta della fede…
    Faccio presente che siamo seguiti da uno psichiatra che ha dovuto ammettere che quanto avviene non corrisponde a patologia clinica dimostrabile scientificamente.
    Ci siamo rivolti ad un esorcista e, la settimana scorsa, dopo 2 mesi di incontri di preghiera, la presenza si è rivelata. In due siamo riusciti a mala pena a tener ferma la mia compagna che non è una forza. Ci sono stati atti incontrollati, grida, tentativi di fughe davanti al crocefisso, scatti al getto di acqua benedetta (alcune reazioni sono avvenute quando la mia compagna aveva gli occhi chiusi o era girata e NON POTEVA vedere quello che stava per succedere o quale oggetto sacro si stava avvicinando al suo corpo).
    Potete rimanere tutti sciettici com’ero io. Anch’io, solo tre mesi fa avrei sorriso di fronte ed una testimonianza come la mia.
    Anche la mia compagna lotta ogni giorno con il pensiero di essersi fusa il cervello, di essere solo un’isterica, ma i segni che abbiamo visto e vissuto ci riportano ad un’altra realtà: il maligno sta cercando di distruggere una persona portandola allo sconforto, alla disperazione, alla pazzia.
    Abbiamo ritrovato in Dio e nella preghiera costante l’unica forma di lotta.
    Auguri a tutti

  26. Ho letto con molto interesse quanto scritto e ringrazio Dio di avemi data la fede e di essere nato in una famiglia che mi ha aiutato a credere nel vangelo, nei principi in esso contenuti e nella speranza di un Dio benevolo che e’ sempre disposto a perdonarci ed amarci. Cio’ mi e’ di gran conforto quando penso che anche per me arrivera’ il momento di terminare questa mia vita terrena e di arrivare all’incontro con Dio Padre.

  27. Interessante e drammatico vedere come la maggioranza delle persone non conoscono le scritture ma si affidono alle tradizioni religiose della chiesa di Satana, che non salva e non scaccia nessun demonio,
    Solo il nome di Gesú salva e solo il nome di Gesú scaccia i demoni fosse anche satana in persona e questo con una sola preghiera rivolta al Padre DIO nel nome di Gesú.
    Leggete Marco cap 16 vers17.
    Chi afferma che ci vogliono piú esorcismi per scacciare un demonio o diverse legioni afferma il falso e non ha l áutoritá per scacciare i demoni perché fa parte di una chiesa corrotta e idolatra che ha inventato eresie , adora statue che non possono fare nulla, che prega Maria e presunti santi che non possono fare niente , tutte cose che il Creatore dell´universo nostro DIO non vuole Esodo 20 vers, 4 e 5 e il libro Detoronomio ,che va letto attentamente, fratelli fuggite dividetevi da questa chiesa falsa che é la chiesa di Satana.
    Chiunque crede puó essere liberato nel nome di Gesú con una sola preghiera a DIO PADRE, chiunque vuole puó contattarmi per questo lucianobillini@gmail.com Vi Benedico tutti nel nome di Gesú.

  28. chi afferma : satana puo´ vincere una battaglia ma non la guerra ….è falso e non conosce la potenza di DIO, il Signore degli eserciti non ha mai perso una battaglia.

    Basta una sola preghiera a DIO padre nel nome di Gesú per scacciare un demonio o fossero inre legioni o satana in persona….non servono anni di esorcismi, questo é falso
    Isaia 45;23
    Romani 14;11
    Filippesi 2;10
    Alla potenza e alla autoritá del nome di Gesú qualsiasi demonio di qualsiasi ordine o grado deve ubbidire e fuggire.

    Il noto esorcista che ha affermato di avere trovato casi difficilissimi e ha consigliato riguardo a case infestate da spiriti immondi, ai proprietari di cambiare casa, lui ha bestemmiato perché ha elevato satana asopra il nostro Signore Gesú

  29. Io ho avuto la fortuna di leggere il libro e la grazia di conoscere Francesco Vaiasuso e posso dire per esperienza personale che si tratta di un apostolo di Cristo e a chi non ci crede invito ad assistere ad un esorcismo, e’ inutile parlare per sentito dire bisogna parlare di cose di cui si ha la conoscenza, la possessione può durare più o meno tempo tutto sempre per volere di Dio solo Lui conosce i tempi ed il perché. Non sempre la possessione e’ solo qualcosa di prettamente negativo,e Francesco e’ la prova che da una forza negativa e’ nata una forza positiva che sta aiutando tante persone sempre in nome di Cristo unico Salvatore uno e Trino Padre Figlio e Spirito Santo.

  30. Dato che sono credente e non escludo a priori la possibilità della possessione diabolica, non mi pronuncio a priori sul caso trattato nel libro in questione. Vorrei ricordare, però, che lo stesso Rituale Romano impone prove e controprove prima di parlare di indemoniati; e dal racconto dell’autore non trapela niente che mi sembri realmente probante, non basta dire “le visite mediche non hanno trovato nulla dal punto di vista clinico”. Mia madre soffriva di Alzheimer (male abbastanza comune) e ha girato un po’ prima di trovare un medico competente in gradi di diagnosticarle con esattezza la causa delle sue sofferenze, altri cialtroni non ci avevano capito nulla. Oggi ci sono esorcisti che si pronunciano con troppa facilità sull’argomento, dichiarano con orgoglio di aver celebrato qualcosa come 50000 rituali di espulsione; c’è addirittura chi sostiene che da un punto di vista clinico sottoporre un malato di mente ad esorcismo comunque non gli farà male, il che è una pericolosa sciocchezza. Alcune testimonianze sull’argomento mi sono parse veritiere ed insistevano su un punto: un sacerdote che si scontri realmente col demonio non potrà farlo a lungo, c’è chi chiede di ritirarsi perché la sofferenza fisica e mentale è tremenda, fede o non fede. Meno fanatismo e maggiore prudenza in merito sarebbero auspicabili, tanti presunti ossessi hanno solo bisogno di cure mediche e tanto affetto da parte di chi si sforza di restare loro vicino.

  31. Sotto il grande tendone circense del Vaticano il macabro spettacolo continua immutato da secoli.
    Ciò che appare non è come appare, e sicuramente come stento a credere alla Madonna Vergine ( senza per questo voler offendere nessuno ognuno è libero di credere in ciò che vuole ) allo stesso modo non credo all’autore di questo libro. Non erano demoni ( per usare il termine fasullo della chiesa ) al massimo saranno state larve.

  32. Che dire? Incuriosito e curioso dopo avere ascoltato di presenza la testiomonianza di Francesco in occasione di un evento diocesano. Dal primo istante senza che lui avesse aperto bocca ho notato il suo sguardo assente e distante, quasi all’infinito, sofferente e sfranto. Mi sono sentito in grande difficoltà. Durante la preghiera comunitaria di 400 intervenuti, dirante le ripetute invicazioni allo Spirito Santo, durante la gioia della lode e della comunione, lui immobile e privo di alcun trasporto, messo in disparte quasi distante anni luce dal contesto. Mi ha dato una forte sofferenza nel vedere quest’uomo che predica liberazione e gioia di essere finalmente libero, privo di coinvolgimento e animosità. Il raduno a cui era presente trattava nel giorno della Pentecoste della gioia di essere “ricostruiti” dallo Spirito Santo per vivere personalmente e comunitariamente la grazia della perenne conversione.
    Nel pomeriggio dopo canti, preghiera comunitaria e testimonianze di “vita nuova” la sua testimonianza. A parer suo breve e “adattata” all’assemblea del giorno, a parer mio fin “troppo” dettagliata e animata da soffi, rumori, particolari raccontati che hanno poco parlato di Gesù e tanto invece della possessione. Dopo un ora di racconto, mi sono rimasti solo i brividi e la paura, trasmessa in modo ossessivo, che ha dato poco spazio alla gioia di sentire un “liberato” che finalmente ha una vita nuova e che appartiene al Signore. E’ da 26 anni che vivo la mia conversione grazie alla forza di Gesù e dei fratelli che mi amano del suo stesso amore, il resto a me non importa, so solo che in Gesù c’è salvezza e liberazione. Il libro sarà di buona composizione sicuramente, ma destinato a lettori coscienti e forti di un cammino cristiano supportato dalla fede, dalla comunione e dai sacramenti tutti. Francesco ha vissuto una storia personale molto forte e “rara” e gluoria a Dio, solo a Lui per quello che ha compiuto nella sua vita.

  33. Innanzitutto ringrazio DIO di avermi fatto incontrare FRANCESCO VAIASUSO e sua moglie DANIELA sulla mia strada,due persone veramente speciali.
    La mia storia e molto lunga e non voglio annoiare nessuno,per farla breve lo incontro ad ISCHIA nel marzo del 2012 nella chiesa dello SPIRITO SANTO in una presentazione del suo libro,e dopo una messa e perghiera di guarigione e liberazione,finita la messa e le preghiere ci fu’ un incontro con il gruppo di preghiera:SANTA FAMIGLIA DI NAZARETH: di LACCO AMENO D’ISCHIA di cui faccio parte attualmente,e li’ dopo aver aspettato il mio turno FRANCESCO VAIASUSO,DANIELA e don GIOVANNI e i suoi collaboratori invocano lo SPIRITO SANTO su di me’.
    Da quel momento in poi e cambiata la mia vita in una maniera straordinaria,con testimonianze da parte di persone che avendomi conosciuto da tempo mi testimoniano delle cose che vedono di me’ che nemmeno io riesco a capire, ringrazio il SIGNORE DIO di avermi fatto questo regalo e di camminare sempre nella SUA LUCE.AMEN

  34. Il papa è’ solo un uomo ,l’unico santo e’Gesu zabaoth.
    Un comandamento cita non avrai altro Dio all’infuori di me.
    Invece noi abbiamo divinizzato gli uomini padre pio,Giovanni Paolo Ii.
    Il santo e’uno solo.

  35. Innanzitutto x i scettici dico ricordo parole di baudelaire, che esempio di santità non era, ” il più grande inganno del diavolo è far credere di non esistere”…poi dico dalla mia esperienza che un errore è dare il tono spettacolare alla cosa perché poi si snobba e si rischia che il tutto sia suggestione di film horror o malattie psichiche. Buonismo, pietismo e superficialità sono le tecniche con cui il diavolo è diventato il principe del mondo. Invece per chi crede al diavolo….non deve averne paura. Significherebbe non accettare la volontà di Dio e addirittura negare la grazia e la misericordia di Gesù Cristo. Aggiungo che non credere, è come dire che la Bibbia e il Vangelo sono favole….beh…non si dovrebbe dialogare con un demone….ma raccontate loro di cosa accadde nella sinagoga quando Gesù parlò ai dotti? Dite loro che è stata posta da Dio, l inimicizia tra la donna e il serpente…dite loro di Azaria? Forse qualche demone vi insultera anche “ignoranti”… che non conosciamo la storia! Quindi la nostra “saccenza” favorisce il diavolo e lo diverte pure….e poi i demoni ci odiano proprio x la nostra stupidaggine e nessuno si meravigli se dai demoni usciranno parole del tipo: ” come ha fatto Dio ad incarnarsi ad essere stolti come gli uomini e a patire la Passione x rimettere i loro peccati? Non era meglio figurare come figura angelica? L uomo è stupido e non ha accolto la luce” ….è stato detto già da demoni mentre si pregava…vabbeh cmq W Gesù

  36. Ma se aveva la foto scattata alla presenza di Giovanni paolo secondo non bastava quella a riempirlo di terrore? Occorreva che il frate esorcista ne estraesse un’altra?

  37. 27 legioni di demoni?! Ma non vi sembra di esagerare un pochino? A questo punto l’inferno avrebbe potuto risultare sguarnito.

  38. Ho letto il libro: epico! ma non in positivo: lascia un sacco di dubbi.. ha un qualcosa di patetico e per me ci sono un sacco di castronate.

    Sul fatto che possa avere avuto un sacco di visioni di demoni: concordo!
    Sul fatto che possa avere avuto visioni di Santi: non lo so!
    Che possa aver scritto un libro per confortare le persone: non ci credo nemmeno se mi sparano! Uno che va a “sposarsi” dal papa è un esibizionista: avrà voluto raccontare la sua esperienza ricavando un po di soldini, rimettersi in societa dopo tutte le sofferenze e i danni che la possessione possa avergli provocato!

    Che le possessioni esistano, certamente! Che molti del clero non ci credono, concordo: 27 legioni sono una specie di record e il numero 27 per me simboleggia il 3 alla 3a potenza: 3 numero perfetto divino; x3 per me è simbolo di una perfezione malefica! che abbia girato tutta italia per leviare le sue sofferenze sono concorde, che si sia fatto convincere da un prete sulla sua liberazione: non concordo! molte persone sentono dentro loro stesse quella sottospecie di schifezza che sale e che scende dal corpo e non te lo dice 1prete: quando sei libero, lo senti!

  39. ma vi rendete conto di quanti demoni avrebbero tormentato questo povero uomo? Una legione era composta dai cinquemila ai seimila uomini piu’ le salmerie. C’e’ da non uscirne vivi. Fate un po’ il conto e siate piu’ sobri.

  40. Ho appena terminato il libro di Francesco.. mi rattrista leggere alcuni commenti e mi viene in mente una frase del libro dove satana dice che il 40% delle popolazione appartiene a lui..pregherò per la vostra conversione e salvezza. Tutta la mia ammirazione per Francesco ma soprattutto la moglie che è riuscita a mantenere saldo il matrimonio. Una grande prova! A mio parere sarebbe utile la loro testimonianza durante i corsi prematrimoniali.

  41. Gli uomini sono dei sciocchi ma …l’uomo è al di sopra di Dio e di satana.. Loro contengono solo un tipo di energia.. Luce o tenebre.. L’uomo entrambe… Salendo di gerarchicamente troviamo l’essere supremo il tutto.. Ne bene ne male, ma entrambi coesistono Nello stesso tempo.. Tipo la dualità onda particella della fisica quantistica. Finisco dicendo che solo l’uomo può aspirare ad unirsi con il tutto

  42. Ma visto che vi siete vantati in tanti di conoscere padre benigno,non si trova un cane disposto a indirizzare ‘sti poveretti che lo cercano…?

  43. Ciao mi chiamo luana volevo raccontare cio’che ho vissuto e che vivo tutt’ora
    La mia mamma nel 2002 ha comprato un giornale dove c erano molti cartomanti da consultare ,mamma affrontava un periodo complicato e cosi’ prese uno di quei numeri e chiamo’.da allora la sua vita cambio’.prima mi fece imbucare una lettera con dentro una sua foto e 50 euro ankora ricordo, poi comincio’ a fare cose strane come togliere tutti i santi dalle pareti, parlare con qualcuno o qualcosa ke io non vedevo, cambiare umore parlare in modo strano.una volta cmq disse di fissare negli occhi un cane per farlospaventare be’ ankio mi stupi vedendo quel cane impaurirsi, oppure togliere tt le foto di papa’ dicendo che era il demonio.volevano farla visitare da un medico e addirittura rinchiuderla in un o manicomio ma io nn lho permesso.io credevo a quel che vedevo.nella testa di mia madre c erano delle voci che la tormentavano che ancora oggi sene
    Io che sono la figlia nei miei sogni ho visto chi le ha fatto male e’ sicuramente una setta.io amo mia madre, siamo molto unite.anchio faccio sogni orribile dove il demonio vuole la mia anima ma io sono forte io amo dio.

  44. Spesso il vero silenzio nel porci in ascolto delle esperienze di vita così forti e dure potrebbero porci al centro della nostra stessa vita, quando a queste realtà di pura sofferenza rispondiamo sempre con un perché o forse non mi interessa o non mi appartiene.E proprio quel disinteresse intuitivo ed egoistico oggi ci fa vivere isolati dal male che ci circonda.io vi chiedo personalmente di analizzare due semplici parole composte da quattro stesse vocali Bene e Male…sono i due cardini della nostra vita…se facciamo del bene il nostro animo è sereno ma se facciamo del male come ci sentiamo…?? Allora perché non credere a due entità invisibili demonio e arcangelo Michele esistono non nelle nostre fantasie…ma ci vivono affianco ogni volta che Scegliamo di fare del bene o del male….

  45. Dagli scritti che ho avuto modo di leggere,ma sopratutto di rifletterci sopra,siano essi pura ironia o altro,la conclusione ovvia che posso trarne è che nessuno di loro sa che il più grande inganno che fa il male e lo pone in essere è quello del fare credere che non esista….

  46. buongiorno a tutti
    Pure io ho letto questo libro, bellissimo!
    Ho conosciuto personalmente anche Francesco e sua moglie.
    Nel libro c’è solo una parte della sua esperienza .
    Inoltre quest’uomo è ora strumento di Dio.
    I carismi che il Signore gli ha concesso dopo la dura esperienza,sono per tutte le persone che incontra nella preghiera. Personalmente ho sperimentato questo . Nonché molti presenti al convegno.

  47. Chi ha bisogno di aiuto lui riceve tutti i giorni tranne domenica e lunedì. Martedì ,mercoledì, sabato dalle 8 alle 11. Mercoledì, giovedì, venerdì, dalle 15 alle 17 chiesa della kalsa palermo la traversa del bar rosa nero

  48. tutto vero,malefici e possessioni esistono
    DIO esiste
    il diavolo pure

    non è semplice credere a certe cose senza averle vissute
    ma chi le ha vissute lo sa bene..quando all’improvviso vede ombre giganti,sente musiche di violino,vede spostamenti di oggetti,sparizioni di oggetti,rottura di oggetti,vede facce strane e cattive che gli fanno gestacci,si sente toccare su una spalla,sente scricchilii e pugni sul muro,riceve telefonate anonime,riceve telefonate con voci metalliche che bestemmiano,la notte mentre dorme gli scivola via la coperta,ha incubi terribili,fa sogni premonitori,si sveglia con lividi,morsi e graffi addosso,trova dei segni sui muri,sente folate di vento,gli va tutto storto nella vita,perde il lavoro,perdite di denaro,resta solo in amore,ha malattie strane,non dorme la notte,diventa esaurito,strano..passa dall’essere buono e impaurito ad essere nervoso e furioso
    potrei continuare all’infinito…

  49. Quante tronzate x vendere libri e far crescere il numero dei fedeli provate a pensare con la vostra testa e nn con il mantra che ci cantavano fin dall asilo a soli tre anni le suore e i preti
    Il Dio ogni potente se lo fosse sconfiggerebbe il demone in un secondo se ogni potente e ogni presente vuol dire che sta anche dove ce il male ecc pensate con la vostra testa la chiesa a un sacco di contraddizioni ah pregate x me brucero all inferno x l eternità ottima frase x incutere paura all inconscio che far si che se nn credi andrai all inferno

  50. Sono appena stata a Medjugorie… quasi per caso… Lei, la Regina della Pace, ci invita a pregare, pregare, pregare… La spiritualità è un argomento troppo importante per trattarlo con superficialità, scetticismo, suggestionabilità, credenze popolari, ecc. La Chiesa è molto corrotta, ipocrita e con la sua condotta molta parte del clero fa perdere la strada proprio a chi è più indifeso, cioè noi, “persone semplici” che non abbiamo studiato per anni ed anni le Sacre Scritture… Ma la Chiesa è fatta di uomini e come tali sono prima di tutto peccatori, come del resto tutti noi. L’errore più grande che possiamo fare è quello di allontanarci da Gesù Cristo per le colpe della Chiesa… perchè Satana esiste e si insinua nei nostri cuori per farci andare, al termine della vita, dalla sua parte… E’ la guerra delle anime… Dio avrà il sopravvento, perchè così è scritto, ma molti andranno all’Inferno per non aver saputo o voluto vedere e capire. E’ questo lo scopo della vita: cercare la Verità. E come già altri hanno detto, Gesù ci ha lasciato questo semplice insegnamento: “Io sono la Via, la Verità, la Vita”. Andate a Medjugorie, se potete, e troverete molte risposte… Vedere un indemoniato ti fa capire tutto immediatamente… probabilmente tutti i preti che si comportano male non ne hanno mai visto uno e si fanno sedurre subdolamente da Satana. Per il bene nostro, del Mondo e di chi verrà dopo di noi l’arma più forte che abbiamo a disposizione è la semplice preghiera: usiamola!
    P.S.: Complimenti al Sig. Giuseppe ed il Sig. Joab per l’approfondimento, anche se la fede si nutre soprattutto di moltissima semplicità: un cuore puro e devoto è tutto quello che ci occorre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *