“Padre Candido e quel segreto sull’inferno”

Don Gabriele Amorth

Oggi si è aperta la causa di beatificazione e canonizzazione di Padre Candido Amantini, sacerdote passionista e per 36 anni esorcista di Roma, alla Scala Santa. Il suo allievo più celebre (considerato anche il successore) è Don Gabriele Amorth, 87 anni, che oggi ha voluto partecipare alla cerimonia di apertura del processo. Il sacerdote paolino, che di recente ha pubblicato il volume “L’ultimo Esorcista”, ha voluto ricordare il padre passionista e ci ha raccontato di quella volta che il diavolo si mise a discutere con il suo maestro dell’inferno.

Don Amorth è contento? Padre Candido diventerà beato!
E’ una grande gioia perché Padre Candido era un uomo di Dio! Sempre sereno, sempre sorridente, mai arrabbiato nemmeno col demonio! Era sulla bocca di tutti, conosciutissimo a Roma ha esorcizzato per 36 anni senza mai fermarsi.

Che ricorda del suo maestro?
Era dotato di carismi speciali. Ad esempio a lui bastava vedere una fotografia per capire se uno aveva bisogno di esorcismi o di cure mediche…

Padre Candido Amantini

In che senso?
Le racconto un episodio. Un giorno mi trovavo con lui e mi fece vedere tre fotografie che gli avevano portato. Prese la prima che raffigurava un uomo e mi disse: “Vede Don Amorth?”. E io: “Io non vedo niente Padre Candido”. E lui mi rispose: “Vede? Quest’uomo qui non ha bisogno di nulla”. Poi prese la foto della donna e mi chiese di nuovo: “Vede Don Amorth?”, e io ancora a ripetere: “Io non capisco niente Padre Candido”. La sua risposta: “Questa donna ha tanto bisogno di cure mediche, deve rivolgersi ai medici non agli esorcisti”. Infine prese la terza foto che raffigurava una giovane: “Vede Padre Amorth? Questa giovane ha bisogno di un esorcismo, vede?” e risposi: “Padre Candido io non vedo nulla! Vedo solo se una persona è bella o brutta. E se proprio devo esser sincero, questa ragazza non è mica male!”. E lui giù a ridere! Avevo fatto una battuta, ma lui aveva già capito che quella ragazza aveva bisogno di Dio.

Prima ha detto che Padre Candido non si arrabbiava mai, nemmeno col diavolo. Satana aveva paura di lui?
Eccome se aveva paura, tremava di fronte a lui! Scappava via subito. Il diavolo in realtà ha paura di tutti noi, basta che uno viva in grazia di Dio!

Padre Amorth insieme a Padre Candido

Lei ovviamente ha assistito agli esorcismi di Don Amantini…
Certo! L’ho frequentato per 6 anni. Sono stato nominato esorcista nel 1986 e da quell’anno ho iniziato ad esorcizzare insieme a lui. Poi nel 1990, due anni prima che morisse, ho iniziato a esorcizzare da solo perché lui non praticava più. Quando qualcuno andava da lui rispondeva: “Andate da Padre Amorth”. Per questo sono considerato il suo successore…

Padre Candido era ironico anche con il diavolo?
Le voglio raccontare un episodio molto importante per capire una verità. Deve sapere che quando c’è una possessione diabolica, tra l’esorcista e il demonio c’è dialogo. Satana è un gran bugiardo ma qualche volta il Signore lo obbliga a dire la verità. Una volta Padre Candido stava liberando una persona dopo tanti esorcismi e con la sua solita vena ironica disse al diavolo: “Vai via che il Signore te l’ha creata una casa ben riscaldata, te l’ha preparata una casetta dove non soffrirai il freddo”. Ma il demonio lo interruppe e rispose: “Tu non sai niente”.

Che voleva dire?
Quando il diavolo interrompe il sacerdote con una frase così, vuol dire che Dio lo obbliga a dire una verità. E questa volta era importantissima. Io mi sento chiedere spesso dai fedeli: “Ma come è possibile che Dio abbia creato l’inferno, perché ha pensato a un luogo di sofferenza?”. Ed ecco che quella volta il diavolo rispose alle provocazioni di Padre Candido svelando una verità importante sull’inferno: “Non è stato Lui, Dio, a creare l’inferno! Siamo stati noi. Lui non ci aveva nemmeno pensato!”. Quindi nel piano della creazione di Dio non era contemplata l’esistenza dell’inferno. Lo hanno creato i diavoli! Anch’io spesso durante gli esorcismi ho chiesto al demonio: “Hai creato anche tu l’inferno?”. E la risposta è sempre la stessa: “Tutti noi abbiamo collaborato”.

Che consigli le ha dato Padre Candido?
Mi ha dato molti consigli, soprattutto negli ultimi due anni di vita. Il più importante? Essere un uomo di fede, preghiera e chiedere sempre l’intercessione di Maria Santissima. E poi di essere sempre umile, perché l’esorcista dev’essere consapevole di non valere una cicca senza Dio. Chi dà efficacia all’esorcismo è il Signore. Se lui non interviene allora l’esorcismo non vale niente!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

137 risposte a ““Padre Candido e quel segreto sull’inferno”

  1. Sorprende e fa sorridere che in un periodo chiamato “ il dominio del razionalismo, e della conoscenza” ci sia ancora qualcuno che proponga queste superstizioni. Sono sempre esistiti gli approfittatori della buona fede altrui perché più scaltri e smaliziatiti, ma che possano esserci ancora creduloni che cadono in queste trappole è veramente il colmo.

    Si dice che Satana aveva paura del sig. Candido,“tremava di fronte a lui” “ ma com’è possibile ? Satana non ha paura neanche di Dio stesso e trema dinnanzi ad un uomo ? Che strano. In Giobbe è scritto “i figli del vero Dio entrarono per porsi dinanzi a Jehovah, e anche Satana entrava proprio in mezzo a loro.”( Gb 1.6), Satana osò “tentare” Gesù senza timore (Mt. 4.3) perché mai dovrebbe “tremare” di fronte al sig. Candido ? Com’è possibile che essendo “il governante del mondo” (Gv 14.30) abbia timore proprio dell’esorcista che è un suo suddito ? “ tutto il mondo giace nel [potere del] malvagio” (1 Gv 5.19) e Satana lo confermò dicendo: “ “Ti darò tutta questa autorità e la loro gloria, perché mi è stata consegnata e io la do a chi desidero (Lc 4.5-6) Che povero governante sarebbe se tremasse di fronte all’esorcista, un suo suddito.

    Sappiamo per ammissione dello stesso papa che “il fumo di Satana è in Vaticano” e ne abbiamo visti anche molti effetti, e avrebbe avuto timore del sig. Candido ? Si impossessa di preti pedofili e monache ladre di bambini con tanta facilità. Racconta l’esorcista: “Satana è un gran bugiardo ma qualche volta il Signore lo obbliga a dire la verità. Ma com’è possibile ? Il Signore ha permesso che si ribellasse alla sua autorità. Il Signore non obbliga nemmeno i preti a non essere pedofili e obbligherebbe Satana a dire la Verità ? Ma allora il Vangelo è tutto sbagliato e Gesù si è sbagliato dicendo :in lui non c’è verità. (Gv.8.44) Come potrebbe essere costretto a dirla se in lui non ce n’è ? Inoltre, com’è possibile che Satana (uno spirito) possa parlare con l’uomo se neanche lo stesso Dio,” il Dio degli Spiriti” (Num. 16.22) parla con l’uomo ? Dio parlava ad Abramo Isacco e a Giacobbe nei sogni, “Poiché Dio parla una volta, E due volte — quantunque uno non vi badi — In un sogno, una visione della notte, Quando profondo sonno cade sugli uomini, Durante il sonnecchiare sul letto. Allora egli scopre l’orecchio degli uomini , E sull’esortazione [rivolta] a loro mette il suo sigillo,” ( Gb 33.14-16)

    E per finire, si dice che il sig. Candido ha consigliato di “essere uomini di fede, di preghiera e di intercessioni perché l’esorcista non vale una cicca senza Dio”
    Quindi Dio, che gli ha concesso il governo del mondo, ma per dimostrare di essere più forte di Satana, si è inventato l’esorcista che lo farebbe scappare. Non sembra coerente anche perché se la fede è nella Parola di Dio e non nelle chiacchiere di chi magari ha interesse a mantenere vive certe superstizioni, sappiamo che di preghiere ne sono state fatte a bizzeffe, ma le cose non sono migliorate anzi al contrario Satana continua imperterrito a seminare disastri di ogni tipo, segno che non hanno nessun effetto.

    E Ragionando si può concludere che se Dio ha protetto l’uomo con l’angelo custode, non c’era bisogno dell’esorcista. A che serve un custode che non può custodire se c’è l’esorcista ? perché Satana può andare in giro indisturbato a danneggiare gli individui essendo il “governante del mondo” ma che avrebbe timore dell’esorcista pur essendoci “il custode” . Perché mai un governante che ha il possesso di tutto dovrebbe fuggire se è tutto suo ed è più potente perfino dell’angelo custode che invece è meno potente dell’esorcista ?
    Che fantasia ! Meglio della favola di Henry Potter !

  2. x Sal “5000”

    ora si capisce perchè leggi “alla lettera” tutto ciò che ti viene propinato dall’alto dai tuoi capi;
    Sei stato programmato bene, un adepto ottimo .. peccato che Ti manchi un dettaglio per essere uomo completo, il cuore e quello non si può leggere alla lettera ne tanto meno demandare ad altri di leggercelo!
    Ti sei annichilito da solo

  3. Grazie Caro Fabio,

    ..in effetti lo spunto che ci lasci nel Tuo articolo non è di poco conto proprio oggi che vediamo realmente come l’inferno ce lo creiamo noi con le nostre stesse azioni. E concordo quando la Chiesa Cattolica con gli scritti dei Padri ci dice che se non ci fosse la Misericordia divina già l’uomo si sarebbe annientato da solo..
    E poi come suggerisce anche Padre Amorth nel suo bel testo, pieno di piccole perle, noi abbiamo sempre con noi la Vergine Maria, colei che schiaccia il capo al serpente antico.

    Riflettiamoci e sforziamo di “crerare” piuttosto un Sorriso intorno a noi e nel nostro Prossimo

    Pace e Bene

  4. “Il cuore è più ingannevole di qualunque altra cosa ed è difficile da correggere. Chi lo può conoscere? ( (Ger. 17.9)

    “Veramente io prendo oggi a testimoni contro di voi i cieli e la terra, che ti ho messo davanti la vita e la morte, la benedizione e la maledizione; e devi scegliere la vita per continuare a vivere, tu e la tua progenie, amando Jehovah tuo Dio, ascoltando la sua voce e tenendoti stretto a lui; poiché egli è la tua vita e la lunghezza dei tuoi giorni,” ( Deut 30.19-20)

    “chi pensa di stare in piedi badi di non cadere. ( 1Cor 10.12)

    “Accorto è chi ha visto la calamità e va a nascondersi, ma gli inesperti son passati oltre e devono subire la pena.” ( Prov 22.3)

  5. mi pare che Gesù abbia dato il potere ai discepoli di cacciare i demoni…mi pare che i demoni alla vista di Gesù si rivoltarono dicendo: sei venuto a tormentarci?, chiedendo di essere trasferiti nei porci…c’è dunque un’autorità trasmessa da Gesù riguardo agli esorcismi e un’autorità gerarchica (la Chiesa) che ne regola i responsabili, onde evitare di cadere nel fanatismo e nelle superstizioni. ma c’è un diavolo ancora peggiore e sapete chi è? colui che nega l’esistenza del demonio! Pure Satana conosce le citazioni della Scrittura, ma non per questo convince Gesù nel deserto….

  6. Altro che stupidate e superstizioni,come si evince sopra,ma Gesù nel Vangelo ha molto parlato dell’inferno ed ha scacciato molte volte demoni da vari indemoniati e posseduti. Leggasi il Vangelo prima di propinare scemenze ed idiozie,e come si evince dai vari Santi esistiti nel corso di questi oltre venti secoli di cattolicesimo,che il demonio esiste ed essi ne hanno fatto viva esperienza diretta,per non contare le apparizioni mariane,come ad es.medjugorje,ove i veggenti hanno avuto esperienza diretta dell’esistenza dell’inferno. Io penso che ci sia chi legge a memoria la Bibbia senza capirne il significato,e sproloquia inutilmente. Bene profetò Gesù nel Vangelo quando loda il Padre Suo e Lo ringrazia del fatto che ha tenuto queste cose nascoste ai finti sapienti e agli scaltri,per rivelarle ai piccoli. Non perché Gesù facesse distinzioni fra gli uomini,ma ,essendo DIO Egli stesso,capiva come l’uomo che si esalta facilmente,è sempre quello che si crede sapiente ed autosufficiente,e può fare a meno di Dio,ma cade con facilità nell’impostura e nell’eresia,come si evince da tutti i guai che combina di continuo. Io dico:vada da Padre Amorth,così verrà esorcizzato dalle cretinerie terrene.

  7. Caro Sal,
    sono rattristato per cio’ che hai scritto, non tanto per il contenuto, quanto per la tua convinzione nel scriverlo.”i figli del vero Dio entrarono per porsi dinanzi a Jehovah” non appare in nessuna delle scritture dei libri della Bibbia,siano esse Bibbie nuove,vecchie,di Gerusalemme,in formato ridotto o quelle addirittura semplificate per i ragazzi delle scuole elementari.Non ti sto criticando, ci mancherebbe, volevo solamente invitarti a leggere in qualunque formato o Bibbia preferisci, il capitolo da te citato,ovvero Giobbe 1,6. Un saluto,roby.

  8. Ben venga chi studia e si documenta ( sempre che le fonti siano attendibili e soprattutto riconosciute ! ) ma subito dopo cerchiamo di viverle le cose che leggiamo e ,visto che spesso è difficile interpretare le Sacre Scritture e calare ciò che vi è scritto nel nostro tempo e nelle nostre vite, facciamoci aiutare da quegli uomini di fede che sono i sacerdoti, le suore , i monaci, ecc….NON SONO TUTTI PEDOFILI, MANIACI E LADRI, ANZI….!!Credo anch’io che il diavolo sia nelle bocche di chi dice che non esiste come in quelle che dicono di adorarlo e credo che sia sempre in tutti noi quando ci chiudiamo nei nostri egoismi !Cerchiamo di farci davvero bambini nella fede, cioè di fidarci senza riserve e senza voler sempre trovare risposte razionali a quelli che sono i dogmi del nostro credo. Non è segno di limitatezza e di “semplicioneria” ma di amore nei confronti di Colui che per primo ci ama più di ogni cosa al mondo, e che per ciascuno di noi ha un amore unico ed assoluto. Può un bimbo non credere ciecamente al suo papà e alla sua mamma anche se non capisce del tutto quello che gli stanno dando per vero ? E noi ? Cosa aspettiamo a buttarci senza riserve ????
    Chi crede ci preghi un pò su e chi non crede provi ad approfondire ma con la porta aperta del cuore e senza tanti pregiudizi…
    Cri

  9. domanda frequente: perchè Dio permette il male? perchè Dio permette a satana di ribellarsi? di creare l’inferno? uccidere stuprare rubare…… Dio ha donato a tutti il libero arbitrio; se un uomo è libero di uccidere suo fratello, perchè un angelo non potrebbe allontanarsi dalla luce di Dio?

    mi fanno ridere quelli che si impegnano e si documantano per screditare la nostra religione… nessuno ti obbliga a credere; in fondo credere è atto di Fede .

  10. Ragazzi, scusate…. ma che il demonio e il male siano la natura dell’uomo lo dice la scritura, Gesu, gli apostoli e se ci guardiamo dentro… non abbiamo bisogno di chiederlo a nessuno !! lo capiamo da soli, basta essere onesti con noi stessi ( se non ci spaventiamo troppo…… ed è possibile.)
    Nessuno può intercedere tra Dio e l’uomo se non Gesù.. e solo ed esclusivamente Lui può scacciare Satana. Solo ed esclusivamente Lui !! non lo dico io ma lo ha detto GESù !!
    non Esistono ESORCISTI, o scaccia Diavoli umani, esiste solo la fede in GESù che fa tutto ciò che serve, il resto sono chiaccere di chi non è un vero CRISTANO !!

    Luciano Bertelli

  11. I nostri nemici non sono in questo mondo, ma nell’altro….ARMATEVI DELLA CORAZZA DEL CRISTIANO E NON PREOCCUPATEVI DI NULLA.

    CHE IL SIGNORE VI BENEDICA E VI PROTEGGA

  12. @ salvatore
    “mi pare che Gesù abbia dato il potere ai discepoli di cacciare i demoni…mi pare che i demoni alla vista di Gesù si rivoltarono dicendo: sei venuto a tormentarci?, chiedendo di essere trasferiti nei porci…c’è dunque un’autorità trasmessa da Gesù riguardo agli esorcismi e un’autorità gerarchica (la Chiesa) che ne regola i responsabili, onde evitare di cadere nel fanatismo e nelle superstizioni.”

    Due osservazioni, anzi tre:
    1.Di quale chiesa parla sig. salvatore ? ce ne sono tante. Quella cattolica nacque solo con l’editto di Costantino, prima non c’era. Da dove dsume l’autorità gerarchica ?

    2. Gesù non potè mai affidare mai la sua chiesa a Pietro perché è Lui il Sommo sacerdote alla maniera di Melchisedec non Pietro.

    3. Quando Gesù disse “ti darò” le chiavi del Regno non stava parlando della chiesa ma del Regno. Chiesa e Regno, non sono la stessa cosa. E Risulta che ancora non gliele abbia ancora date quelle chiavi a meno che lei sappia dire quando gliele avrebbe date e perché se Pietro era Satana ( Mt. 16.23)
    “Gesù gli voltò le spalle e disse : Va dietro a me Satana” ( Mt 16.23)
    Forse è per questo che sta in Vaticano ?

    p.s. ma quando gli spiriti ( che non sono Satana) entrarono nei porci e questi si suicidarono, quegli spiriti dove andarono ? e perchè mai stavano in giro per la terra ?

  13. @ Giulio
    Perdoni sig. Giulio ma risulta che credere è un atto di creduloneria non di fede. La fede è un’altra cosa. Né può leggere di più in Ebrei 11.1

    “Ora gli apostoli dissero al Signore: “Dacci più fede”. Quindi il Signore disse: “Se aveste fede quanto un granello di senape, direste a questo gelso nero: ‘Sradicati e piantati nel mare!’ e vi ubbidirebbe.”
    Lei riesce a farsi ubbidire dagli alberi ? riesce a spostare gli alberi ? No ?

  14. @ Cri
    Distinto sig. Cri, la sua passione è commovente e merita una risposta.
    “Cerchiamo di farci davvero bambini nella fede, cioè di fidarci senza riserve e senza voler sempre trovare risposte razionali a quelli che sono i dogmi del nostro credo. Non è segno di limitatezza e di “semplicioneria” ma di amore nei confronti di Colui che per primo ci ama più di ogni cosa al mondo, e che per ciascuno di noi ha un amore unico ed assoluto.”

    Poiché afferma di avere amore per Colui che ci ama, ha mai cercato di capire perché mai avrebbe fatto scrivere : “Ma sappiamo che il Figlio di Dio è venuto e ci ha dato la capacità intellettuale di acquistare conoscenza del Vero.” ( (1Gv 5.20)
    Forse che questa capacità intellettuale deve essere accantonata per fidarsi del primo che le racconta qualcosa di commovente ? Lei pensa che si salverà perché farà magari male quello che ha capito o perché farà benissimo quello che le hanno raccontato ma che poi risulterà sbagliato ? Non potrà invocare l’inganno, quello lo hanno già fatto Adamo ed Eva e non ha funzionato.

    La capacità intellettuale ce l’hanno tutti apposta, per dimostrare come la usano. Non per come si fanno usare.

  15. @ roby
    Distinto sig. roby qui allegate potrà leggere la traduzione di Giobbe 1.6 da alcune traduzioni cattoliche:
    Nuova Riveduta : – “Un giorno i figli di Dio vennero a presentarsi davanti al SIGNORE, e Satana venne anch’egli in mezzo a loro.”
    CEI 2008 – “Ora, un giorno, i figli di Dio andarono a presentarsi al Signore e anche Satana andò in mezzo a loro “

    Forse non è al corrente che dove è stata usata la parola “Signore” nell’originale è contenuto il Tetragramma, יהוה Alcune traduzioni non cattoliche (vedi l’American Standard) hanno preferito ripristinarlo, solo le traduzioni cattoliche hanno mantenuto la traduzione “Adonai (ebr.) Kyrios (gr.)” che era una sostituzione precedente fatta dagli stessi scribi ebrei. Per ulteriori può consultare Wikipedia alla voce “Tetragramma” Vedi Qui il link
    Secondo la Jewish Encyclopedia: “Il Tetragramma compare 5.410 volte nella bibbia,”
    Wikipedia dice : – “Alcuni ricercatori, come George Howard, Paul Kahle, Sidney Jellicoa, ripresi dall’italiano Matteo Pierro, appartenente quest’ultimo ai Testimoni di Geova, sostengono che, poiché il nome divino nei frammenti più antichi è trascritto in aramaico o in lettere paleoebraiche o traslitterato in lettere greche, allora la sostituzione del tetragramma con il termine Kyrios sarebbe un’innovazione cristiana,…”

    Però non capisco, se Dio si è dato un Nome, perché non usarlo ? Come potrà esser riconosciuto “il popolo per il suo NOme” ? ( Atti 15.14, Ebr. 6.10)

  16. Riflessioni d’estate….

    Nella Bibbia si legge che i doni soprannaturali sarebbero stati “eliminati”. (1 Corinti 13:8) Tali doni venivano trasmessi esclusivamente dagli apostoli di Cristo Gesù, o in modo diretto oppure in loro presenza. (Atti 8:18-20; 10:44-46; 19:6) Dopo la morte degli apostoli le manifestazioni miracolose cessarono. La Cyclopedia of Biblical, Theological, and Ecclesiastical Literature di McClintock e Strong (volume VI, pagina 320) fa notare che è “fuori discussione il fatto che durante i primi cento anni successivi alla morte degli apostoli non si sente praticamente parlare di miracoli compiuti dai primi cristiani”.
    Ora la domanda è spontanea: Come fanno costoro a praticare esorcismi?

    La parola “inferno” si trova in molte traduzioni della Bibbia. Negli stessi versetti altre traduzioni hanno “la tomba”, “il soggiorno dei morti”, ecc. Altre Bibbie semplicemente traslitterano dalle lingue originali le parole che a volte sono rese “inferno”, cioè le esprimono con lettere del nostro alfabeto, senza tradurle. Quali sono queste parole? L’ebraico she’òhl e il suo equivalente greco hàides, che non si riferiscono a un singolo luogo di sepoltura, ma alla comune tomba del genere umano. Tuttavia, sia nella cristianità che in molte religioni non cristiane, si insegna che l’inferno è un luogo abitato da demoni e in cui i malvagi, dopo la morte, vengono puniti (secondo alcuni addirittura tormentati).
    Se le cose stanno così, questo dimostra la verità contenuta in Giovanni 8:44 “… Egli fu un omicida quando cominciò, e non si attenne alla verità, perché in lui non c’è verità. Quando dice la menzogna, parla secondo la propria disposizione, perché è un bugiardo e il padre della [menzogna]”.

  17. @ massimiliano
    “che il demonio esiste ed essi ne hanno fatto viva esperienza diretta,per non contare le apparizioni mariane,come ad es.medjugorje, ove i veggenti hanno avuto esperienza diretta dell’esistenza dell’inferno”

    Distinto sig. Massimiliano. Non ho mica negato l’esistenza di Satana, anzi mi pare di aver scritto che è il “governante del mondo” forse le è sfuggito, ma in fatto di apparizioni e di veggenti, come fa a sapere che non le stiano dicendo una “non verità” dato che dall’inferno non è ancora uscito nessuno per poter raccontare com’è ?
    In quanto a Medjugorie, forse non sa che il Vaticano ancora non si è espresso. Non ha ufficializzato tale “miracolosa” esperienza. Non le pare di essere troppo frettoloso anticipando e dando per certo ciò che ancora non è ?
    E vorrei farle osservare che Gesù disse : “‘Devi amare Jehovah tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutta la tua mente’. Questo è il più grande e il primo comandamento. Il secondo, simile ad esso, è questo: ‘Devi amare il tuo prossimo come te stesso’.” ( Mt 22.35-40) Non lo trova strano ? Non dice nulla di Madgiugorje.

  18. @ Massimiliano
    p.s. Forse dovrebbe considerare anche l’aspetto presentato dal sig, Domenico X Meridio che scrive : “l’inferno ce lo creiamo noi con le nostre stesse azioni.” ( v. @ 14:15)

    Ma potrebbe prendere in considerazione anche le dichiarazioni del papa Giovanni Paolo II, (L’Osservatore Romano, 29 luglio 1999) “L’inferno sta ad indicare più che un luogo la situazione in cui viene a trovarsi chi liberamente e definitivamente si allontana da Dio
    Come conferma il Catechismo n. 1035 : “. La pena principale dell’inferno consiste nella separazione eterna da Dio”. — Catechismo della Chiesa Cattolica, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano, 1992,

    Ma se fosse stato un luogo di punizione, che ci sarebbe andato a fare Gesù ? ( discese all’inferno ?!)

  19. Preghiamo per padre Amorth, che propaga questa eresia da anni, smentito dal Vangelo in cui Gesù dice ai demoni ed ai loro seguaci:

    “Via da me maledetti, nel fuoco eterno, PREPARATO per satana e gli angeli ribelli”.

    don Amorth questo smentisce, anche alle soglie della morte, vista l’età che ha.

    Quel demonio che crede di avere combattuto, gongola e aspetta che la mano di Dio lo mandi dove lui, solo se si converte finalmente, non andrà.

  20. L’inferno,io ed il Padre l’Eterno,lo Creammo,perché Satana,ci Volse le spalle Odiandoci e se ne andò verso il basso,attirando altri suoi angeli seguaci,e Creammo gli inferi,e divennero demoni così,ardono nella fiamma inestinguibile della Geenna come dell’inferno mentre chi non si converte,é ateo ed anatema allora c’è la possibilità,se Prega,di Trovarsi nel Pugatorio,dove c’è una nebbia,poiché le anime,vanno su e giù!Fino alla Conversione di qualche anima,l’Immacolata Vergine e Maria Corredentrice,scende a Prendersela per poi portarla in Paradiso dinanzi al Signore e Dio!Buonasera

  21. Ovviamente dell’inferno ne parlano anche tanti santi canonizzati e beatificati dalla Chiesa cattolica,e in quanto a medjugorje,stai pur certo che prima o poi verrà riconosciuta stai tranquillo,visto che se fosse stata una falsità,l’inganno sarebbe saltato fuori di lì a non poco dalle apparizioni,e non dimenticare Padre Pio che lottò col demonio tutta la vita. Se poi sei un Testimone di Geova,allora sei nella più totale menzogna ed eresia,in quanto non è una chiesa ,ma una setta eretica nata alla fine dell’800,da un imbroglione che ha falsificato la Bibbia tante volte ed ha profetizzato la fine del mondo svariate volte,mentre Gesù ha detto che la fine del mondo non la conosce nessuno. Chi parla male delle apparizioni mariane e della Chiesa è un ateo-agnostico,massone,ecc ecc.

  22. Molto interessante ho letto tutto e di più. In primis ci tengo a precisare che il nome di Dio Padre e Yahweh (ascoltate il vostro respiro e capirete, inspirate a pieni polmoni con il naso ed espirate con la bocca).

    È il famoso tetragramma. Nella lingua ebraica non è un sostantivo, ma un attributo. Gli ebrei, come si sa, scrivono le parole con le sole consonanti e pronunciano le vocali oralmente. Fino al V secolo a.C. la tradizione bastava ad assicurare una lettura corretta del testo biblico. Dal V sec. a. C. al X sec. d. C. a causa degli eventi storici che avevano portato il popolo ebraico alla dispersione, si rischiava di compromettere, se non di perdere del tutto, la conservazione dell’esatta pronuncia delle parole del testo biblico. Alcuni rabbini ebrei, detti Masoreti, hanno iniziato una minuziosa, scrupolosa attività per fissare l’esatta pronuncia. Essi hanno fissato il testo prendendo come campione un manoscritto e lo hanno poi copiato nel tempo con una cura straordinaria. Per prevenire aggiunte o omissioni, a margine di ogni riga annotavano il numero delle lettere, il numero di certe espressioni ecc. Per fissare l’esatta pronuncia hanno poi creato i segni vocalici, corrispondenti ai suoni vocalici pronunciati oralmente. Questi segni furono posti nelle consonanti o sotto di esse, in modo da preservare l’integrità del testo consonantico tradizionale, prevenendo così a pericolosi cambi di significato.

    YHWH è il nome ineffabile col quale Dio si fece conoscere a Mosé, quando gli disse di tornare in Egitto e di andare da Faraone per chiedere di lasciare libero il popolo d’Israele. Gli Ebrei non osavano pronunziare questo nome, sostituendolo nella lettura del testo biblico con ‘Adhonay (Signore, mio Padrone). Con questo artifizio evitavano che anche gli stranieri pronunziassero il nome impronunciabile di Dio. Impronunciabile perché troppo santo e puro: l’uomo, peccatore, non è degno.

    I Masoreti posero sotto YHWH i segni vocalici di ‘Adhonay. Per effetto di una regola grammaticale della lingua ebraica che vuole un suono chiuso perché YHWH non inizia con alef (prima lettera dell’alfabeto ebraico), il simbolo vocalico che appare sotto la prima lettera del tetragramma (W) identifica un suono incolore (come per esempio nella parola francese renard). Quando il tetragramma YHWH è preceduto, nel testo biblico, da ‘Adhonay, le vocali sono quelle di Elhoim per evitare all’ebreo, durante la lettura, di ripetere due volte ‘Adhonay.

    Il lettore non ebreo, e solo lui, vedendo il tetragramma con i segni vocalici riportati, legge Y’HoWaH. Questo errore di lettura cominciò a diffondersi nel XV secolo d. C. Il lettore ebreo mentre leggeva il testo biblico non commetteva errori, perché sapeva di avere davanti agli occhi due parole in una: una tutta consonanti, l’altra tutta vocali. Egli non pronunciava mai Y’HoWaH (Geova ) , ma ‘Adhonay (signore poichè il nome era sacro e quindi non doveva essere pronunciato).

    Riguardo alle apparizioni Yahushua e no Gesù che è contrazione di Je- sus ( dico solo che sus in latino significa maiale) ha detto che arriveranno falsi profeti e che Satana avrà potere di grandi prodigi per ingannare se possibile anche gli eletti. Diceva anche se vi dicono io sono nel deserto non vi andate perchè io non vi sono.

    Aggiungo che il vero nome è Yahusua perchè: QUAL’E’ LA CORRETTA PRONUNCIA DEL VERO NOME ATTRAVERSO CUI SIAMO SALVATI?
    YAH’u’SHUA che si pronuncia in Italiano [IAUSCIUA] … letteralmente quando viene pronunciato SIGNIFICA esattamente questo: Yah Egli Salverà e anche Yah Egli Salva o è Salvezza.. CHE DIFFERENZA dal nome in Italiano che pronunciandolo non significa nulla nella nostra mente.
    ORA IN EFFETTI PRENDE CORPO IL VERO SIGNIFICATO DI QUEL NOME CHE SALVA L’UMANITA’ … il Figlio di Dio porta su di sè NON UN NOME QUALSIASI O UN NOME PROPRIO… ma IL NOME del vero Dio Padre Yah’u’weh che SALVA..!!

    Infatti il Padre Onnipotente ha un NOME UNICO, ricco e profondo di significato: YAH’u’WEH che di base ha il verbo ESSERE, ESISTERE, VIVENTE.. e significa: IO MOSTRERO’ DI ESSERE CIO’ CHE MOSTRERO’ D’ESSERE, IO SARO’ QUELLO CHE SARO’, IO SONO, SONO STATO E SARO’..!!

    Il nome del Padre inizia con YAH e il nome del Figlio inizia con YAH.

    Dio Padre Onnipotente progetta la salvezza dell’umanità attraverso Suo Figlio e gli dà come segno di riconoscimento di ciò il SUO stesso nome … YAH … Egli è il Creatore di tutte le cose e la fonte da cui proviene ogni cosa vera e buona, compresa la vita eterna attraverso Suo Figlio.. YAH’u’shua.

    E’ scritto: “Chiunque invocherà il nome del Signore sarà salvato” – (Rom. 10:13)

    E’ CORRETTO INVOCARE [IL NOME CHE SALVA] CON IL SOLO TERMINE ITALIANO “SIGNORE” o GESU’?
    Se invochiamo.. Signore, Signore.. quale Signore stiamo chiamando?
    Ci sono molti Signori nei cieli e sulla terra … ma ognuno di questi deve avere per forza un nome identificativo vero? Ad esempio ogni Signore sulla terra ha un nome come il Signor Silvio Berlusconi, o il Signor Mario Rossi così anche i Signori che sono nei cieli. Nel passato molti popoli pagani avevano sia Signori terreni che celesti a cui rivolgere le loro preghiere. Sì anche nei cieli come sulla terra ci sono molti Signori come viene specificato nelle Sacre Scritture sia del vecchio testamento che nel nuovo testamento. Questi venivano identificati con il termine BAAL, nelle lingue semitiche, che significa appunto [Signore], tanto che esisteva Baal-Peor, Baal-Zebub (in Italiano Belzebù), etc. ma NON ERA l’appellativo Baal ad identificarli piuttosto il NOME personale es. Zebub che associato a Baal significava appunto “SIGNORE delle Mosche”.
    Perciò è IMPORTANTE sapere che invocare “Signore” in senso generico senza IDENTIFICARLO con il SUO proprio nome può portare a pregare qualcuno che non ha niente a che fare con il vero Dio e con Suo Figlio il Messia!!
    Lo stesso Yah’u’shua disse: “Non chiunque dice: Signore, Signore entrerà nel Regno dei Cieli…” e se lo ha detto Lui vuol dire che è una cosa MOLTO IMPORTANTE..!!
    Lo stesso se diciamo: “Gesù, Gesù..”, cosa o chi stiamo invocando..?? E’ come chiamare Giuseppe uno che invece si chiama Youssuf.. è un nome distorto.. si potrà voltare questa persona quando la chiamiamo..??

    Il vero nome del Messia l’UNICO “Signore dei Signori” è invece Yah’u’shua … e pronunciandolo abbiamo la certezza di ONORARE e invocare colui a cui vogliamo rivolgerci.. perchè attraverso questo nome INVOCHIAMO lo stesso Dio Padre: “Yah Egli salverà”.. e così come dice la parola di Dio, Suo Figlio diviene nostro “UNICO MEDIATORE” per la salvezza.
    Poichè solo a lui è stato dato DIRETTAMENTE DAL PADRE, questo SACRO NOME, e SOLO ATTRAVERSO LUI possiamo accostarci a Dio e ricevere la vita eterna.

    E’ scritto: “Ma come potranno invocare il [NOME] del [Signore], se non hanno creduto? E come potranno credere in lui, se NON NE HANNO SENTITO PARLARE? E come ne sentiranno parlare, se NESSUNO LO ANNUNCIA? E chi lo annuncerà, se nessuno è mandato a questo scopo?” – (Rom. 10:14,15)

    Yahweh Dio [provvede la salvezza] dell’uomo attraverso “Suo Figlio” ed è quindi molto appropriato che Egli STESSO gli abbia dato un nome che SIGNIFICA:
    Yah Egli Salverà = YAH’u’SHUA
    “Su tutti quelli che mi sevono, uomini e donne, in quei giorni io manderò il mio Spirito ed essi parleranno come profeti. Farò cose straordinarie lassù in cielo e prodigi quaggiù sulla terra: sangue, fuoco e nuvole di fumo. Il sole si oscurerà e la luna diventerà rossa come il sangue, prima che venga il giorno grande e glorioso del Signore.
    Allora chiunque invocherà il [NOME DEL SIGNORE] sarà salvo” (Atti 2:18-21)

    Quindi attenzione perchè sta scritto che solo il vero nome salva (Yhauschua).

    Concludo dicendo che ovviamente mi rifaccio alle scritture ma comunque resto pur sempre un semplice essere umano che quindi sono soggetto al peccato e all’errore. Sono un ricercatore della verità e non mi fermerò a questo. Purtroppo ho capito una cosa dalla vita, Dio Padre lo puoi solo cercare incessantemente ma mai trovare, sarà lui a trovare te a patto che tu non smetta mai di cercarlo (credo)

  23. Se il creatore di questo ordine di cose ha conferito a satana il dominio del mondo …. forse il suo compito è proprio quello di terrorizzare le anime affinchè si rifugino nella fede …. però c’è da chiedersi….è la fede in una salvezza interconcessa a far evolvere la coscenza degli uomini….oppure l’autoconsapevolezza della “scintilla” divina presente in ognuno di noi..(oltre che in tutto il creato)??? I nostri cuori hanno la risposta…nei cuori c’è la via dell’equilibrio, della rettitudine, dentro di noi c’è se ascoltato tutto ciò che serve…..e forse il compito di queste “forze” duali è proprio di cooperare nel “timore” del “risveglio” della “divinità” infusa dal “sacrificio” del Vero creatore…che probabilmente per crearci si è annichilito in ogni essere e cosa…dando a questi “signori” il compito di “tentarci”…..

  24. Ho avuto la fortuna di conoscere Padre Candido e di assistere alla sua Santa Messa
    preghiamo il Signore che ci mandi un’altro padre Candido, affiche per tua grazia Oh!! Dio ci possa guarire e guidare.Pace e bene Lucio

  25. Per Sal e tutti coloro che dubitano di padre Amorth, avete mai assistito ad un esorcismo? Vi siete mai trovati davanti ad un indemoniato? Vi siete mai trovati faccia a faccia con il demonio? Bhe, allora da quale pulpito? Il vostro giudizio da donde viene? Forse dalla Sapienza di Dio? Da ciò che leggo citate solo la scrittura senza citare ad un solo esorcismo a cui avete assistito. Perché farvi credito? Solo perché conoscete le scritture?

  26. @ Michele
    “Vi siete mai trovati davanti ad un indemoniato? Vi siete mai trovati faccia a faccia con il demonio? Bhe, allora da quale pulpito?”

    Distinto sig. Michele, forse il pulpito non è dei migliori ma come si fa a stabilire che un assatanato non sia solo un matto, – assatanato immaginario ? Ha la palla di vetro o lo vista ai raggi X come Superman ?

    “ Giunto all’altra riva, nel paese dei Gadarèni, due indemoniati, uscendo dai sepolcri, gli vennero incontro; erano tanto furiosi che nessuno poteva più passare per quella strada. Cominciarono a gridare: «Che cosa abbiamo noi in comune con te, Figlio di Dio ? Sei venuto qui prima del tempo a tormentarci?». A qualche distanza da loro c’era una numerosa mandria di porci a pascolare; e i demòni presero a scongiurarlo dicendo: «Se ci scacci, mandaci in quella mandria». Egli disse loro: «Andate!». Ed essi, usciti dai corpi degli uomini, entrarono in quelli dei porci: ed ecco tutta la mandria si precipitò dal dirupo nel mare e perì nei flutti. I mandriani allora fuggirono ed entrati in città raccontarono ogni cosa e il fatto degli indemoniati. Tutta la città allora uscì incontro a Gesù e, vistolo, lo pregarono che si allontanasse dal loro territorio.” ( Matt. 8.28-40 CEI)

    Secondo lei come facevano gli indemoniati a uscire dai sepolcri ? Con la scavatrice a batteria ? E che facevano dopo essersi infuriati con i passanti, li rapinavano ? (dato che nessuno passava più di là) E dopo tornavano nelle tombe in attesa del successivo passante che avvistavano col periscopio ? a usavano il radar in modo da uscire appena quello fosse in vista ? oppure si davano il cambio di guardia (8 ore ciascuno) mentre l’altro andava a riposare ? E come poteva respirare sotto terra ?
    Non le sembra strano che dopo che Gesù ebbe liberato gli indemoniati, gli abitanti del villaggio, invece di essere grati per aver liberato i due, “lo pregarono che si allontanasse “? Forse aveva fatto male a liberarli o quelli del villaggio ci guadagnavano con lo spettacolo degli indemoniati e avevano perso un introito ? Lei come lo spiega questo invito ad andarsene ? Avrebbero dovuto essere grati, no ?

    E gli indemoniati, dopo che i porci si suicidarono che fecero tornarono a casa o nella tomba ? Ma il demonio le ha le corna o no ? L’esorcista non lo dice.

  27. caro Sal, si vede che hai studiato teologia e che probabilmente sei un prete come molti altri che hanno risposto all’articolo su Padre Amorth. Io non ho studiato tanto come te ma sono Cattolica e prego tutte le notti che il male che noi uomini stiamo arrecando al mondo (che io vedo chiaramente come la concretizzazione della volontà demoniaca) cessi. E non con la fine di questo mondo, ma con una presa di coscienza da parte delle singole persone, di chi ci governa e di chi, in nome dei diritti umani continua a perpetrare sofferenze disumane ad altre creature di Dio, agli animali ed all’ambiente. Ci sarebbe una lista enorme di come noi con le nostre mani stiamo segnando la nostra fine e di come stiamo così rendendo facile il lavoro al Demonio.
    Ho avuto la possibilità di essere in contatto con Padre Amorth e la notte in cui i medici mi davano per spacciata in un letto di ospedale, lui pregava per me. La mattina dopo le mie analisi erano quasi perfette. Ero GUARITA e sono guarita. Sicuramente il Maligno non si era impossessato di me, grazie a Dio, ma se prima potevo avere qualche dubbio sulla veridicità dei miracoli, ora non ce l’ho più. Forse non lo troverai ne’ nel Vangelo ne’ nella Bibbia perchè altrimenti se Dio ci avesse lasciato un manualetto su come risolvere tutti i problemi della nostra esistenza il mondo sarebbe perfetto, ma ci sono certe persone, e fortunato chi le trova, che aldilà di ogni superstizione o ”potere magico” sono state davvero illuminate da Dio. E lo sai quando le conosci, quando le senti e quando anche a distaza di anni ,quello che ti hanno lasciato è rimasto dentro di te, senza volere niente in cambio. Senza volere testare la tua Fede o fare particolari promesse . Talvolta Dio ci sorprende, e spero che lo faccia anche con uno scettico come te. Abbandonati a ciò che sente il tuo cuore, apriti a Dio e non avere paura di ciò che per ora non puoi sapere ,anche se è un limite estremamente umano. Ti saluto

  28. un saluto a tutti, volevo solo dirvi che sono sposato da otto anni e in otto anni non sono arrivati bambini. Un paio di mesi fa, una mattina mi sono svegliato e ho chiesto a mia moglie di andare a Padova nel santuario di Sant’antonio. Entrati lì ho fatto una semplicissima preghiera chiedendo di poter diventare padre. Adesso mia moglie è incinta, siamo contentissimi e questo io lo considero un miracolo anche perchè una nuova vita è sempre un miracolo.
    Saluti a tutti

  29. Sal mi ha chiesto:

    Due osservazioni, anzi tre:
    1.Di quale chiesa parla sig. salvatore ? ce ne sono tante. Quella cattolica nacque solo con l’editto di Costantino, prima non c’era. Da dove dsume l’autorità gerarchica ?

    2. Gesù non potè mai affidare mai la sua chiesa a Pietro perché è Lui il Sommo sacerdote alla maniera di Melchisedec non Pietro.

    3. Quando Gesù disse “ti darò” le chiavi del Regno non stava parlando della chiesa ma del Regno. Chiesa e Regno, non sono la stessa cosa. E Risulta che ancora non gliele abbia ancora date quelle chiavi a meno che lei sappia dire quando gliele avrebbe date e perché se Pietro era Satana ( Mt. 16.23)
    “Gesù gli voltò le spalle e disse : Va dietro a me Satana” ( Mt 16.23)
    Forse è per questo che sta in Vaticano ?

    p.s. ma quando gli spiriti ( che non sono Satana) entrarono nei porci e questi si suicidarono, quegli spiriti dove andarono ? e perchè mai stavano in giro per la terra ?

    1) parlo della Chiesa CATTOLICA non sorta con l’editto di Costantino, ma quella descritta negli Atti degli apostoli e nei testi dei Padri della Chiesa che sono IMMEDIATAMENTE succeduti agli apostoli e che riportano una cosa che Lei e alti negano a priori: la TRADIZIONE. di certo, non è la Chiesa nata nel 1800 per opera di Russel il macellaio (il Padreterno si sarebbe ricordato troppo tardi di continuare l’opera del Figlio!)
    2) Che Cristo resti sommo sacerdote non ci sono dubbi..che l’opera sia continuata attraverso gli uomini è un dato che ricaviamo dai testi sacri e da quello che ho detto precedentemente al punto 1.
    3)Lc 22,31-34; Gv 21 sono solo alcuni dei passi che confermano il primato petrino nella Chiesa. lo stesso San Paolo ha riconosciuto in Lui l’autorità (“Cefa mi diede la destra”, etc) a partire dal Concilio di Gerusalemme per la circoncisione o no dei convertiti.

    Mio caro, che Lei voglia leggere solo i passi che le interessino, ne è pienamente libero, ma che si giustifichino le proprie idee su di essi senza considerare l’apporto storico di millenni di evoluzione della Chiesa, questo è per me un metodo argomentativo molto superficiale!!!

  30. p.s.
    se Gesù affida le chiavi del Regno (e non della Chiesa come dice Sal) e subito dopo stravolge il tutto chiamandolo Satana, aveva bisogno di un buon psicologo per sanare i suoi sbalzi di umore!!!!
    probabilmente il testo vuole dire altro, e cioè che nonostante il ruolo nobile affidato a Pietro, egli resterà con i suoi limiti se continuerà a pensare alla maniera terrena e non secondo la logica di Dio (l’annuncio della passione ha messo in agitazione Pietro).
    la presenza del demonio sulla terra è il segno della continua tentazione cui l’uomo è soggetto…

  31. Per Sal
    Dunque non hai mai assistito ad un esorcismo e pensi di poterne parlare obiettivamente? Ed e’ anche evidente che conosci sommariamente le scritture ma non la sapienza. Gli abitanti di Gerasa scongiurano Gesù di andarsene, mentre l’uomo guarito lo supplica di restare con lui. Cristo ha il potere su satana, ma non sul cuore dell’uomo se questi non glielo concede.

  32. @ alla credente qualunque
    Distinta sig.ra/ina, mi vedo costretto ad una risposta non solo per dirle che non sono un prete ma una persona qualunque, uno come lei, che si rallegra per i miglioramenti della sua salute.

    La sua esperienza mi ha entusiasmato perché sono certo che ora lei proclamerà al mondo che l’unico che sa ancora fare i miracoli e guarire le malattie è il sig. Amorth. Speriamo che nessun medico se ne accorga. Potrebbero avere problemi, per la perdita del posto di lavoro. Perderebbero anche lo stipendio quindi da un bene ne deriverebbe un male. Però io avevo letto nel manualetto di cui parla che non ci sarebbero più stati miracoli. Magari Dio si è distratto o si è scordato Disse Gesù : “‘Ecco, scaccio demoni e compio guarigioni oggi e domani, e il terzo giorno avrò finito’ ( Lc 13.32) Chissà, forse avrà ricominciato. Però è strano che Dio voglia far rimanere disoccupati i medici.

    Ma tornando al manualetto, Dio ce lo ha lasciato come guida, ma forse non lo ha ancora letto bene. Comincio dalle sue parole : “Ci sarebbe una lista enorme di come noi con le nostre mani stiamo segnando la nostra fine e di come stiamo così rendendo facile il lavoro al Demonio.” – Dovrebbe chiare meglio perché se sono gli uomini che “con le loro mani” continuano a perpetrare sofferenze disumane, cosa c’entra Satana, perché vuole scaricare sempre al povero Satana colpe che non ha ma che sono degli uomini ? A ciascuno il suo no ?

    Mi faccia capire, lei dice anche : “il maligno non si era impossessato di me”– ma non era malata ? Ogni malattia è un’opera del maligno no ? Lo dice Gesù “ Non doveva dunque questa donna che è una figlia di Abraamo, e che Satana ha tenuto legata, ecco, per diciotto anni, essere sciolta da questo legame ? “ ( Lc 13.16) Lei è stata miracolata dal sig. Amorth, non da Gesù, come fa quindi a sapere che invece il miracolo non sia stato fatto proprio dal maligno stesso ? Lo sa vero che si dice che il più grande inganno del maligno è quello di non far credere alla sua esistenza ? Le cose si complicano vero ?

    Cmq io non sono scettico, ho risposte diverse dalle sue e come dice Anselmo d’Aosta “credo per intendere e se prima non crederò non potrò intendere” in fondo lo diceva anche Agostino d’Ippona. “La fede di per sé non è sufficiente: esige dimostrazioni e conferme razionali.” e Il Daily Telegragh scrive : “Un medico inglese investiga da circa 20 anni presunti miracoli compiuti dalle chiese carismatiche ed evangeliche nel suo paese è giunto alla conclusione che “non esiste nemmeno una prova medica a sostegno delle guarigioni miracolose riferite da fonti carismatiche”. Davanti a un sinodo della Chiesa Anglicana, il dott. Peter May ha descritto i ripetuti tentativi che ha fatto nel corso degli anni per ottenere dai “guaritori” la conferma dei vari miracoli che asseriscono di aver compiuto. “Di solito”, dice, “non offrono nessuna conferma, e i casi che vengono presentati non sono mai quello che sembrano a prima vista”. May ha denunciato riviste e video che traggono profitti descrivendo miracoli che a quanto pare non sono mai avvenuti. Secondo il Telegraph, May ha confrontato le sue conclusioni con quelle di molti colleghi. “Nessuno di loro”, dice May, “è stato in grado di documentare un solo caso paragonabile ai miracoli di Cristo”.

    Però potrebbe avere ragione lei. Facciamo così, come dice il Vangelo. Facciamo una prova per sapere se il sig. Amorth viene da Dio. Se riuscirà a superare la prova evangelica avremo la dimostrazione. Dice il vangelo :
    “Inoltre, questi segni accompagneranno quelli che avranno creduto: Mediante l’uso del mio nome espelleranno demoni, parleranno in lingue, e prenderanno serpenti con le mani, e se berranno qualcosa di mortale non farà loro nessun male. Porranno le mani sui malati e questi staranno bene”.” ( Mc 16.17-18)
    Proviamo a far bere un po’ di cianuro al sig. Amorth e farlo mordere da una vipera. Se non morirà avremo la prova che funziona. Lo suggerisce lei che lo conosce ?

  33. @ salvatore
    Mi permetta una precisazione sig. salvatore, unicamente per ricordarle che quando riporta una scrittura per essere corretto dovrebbe citarla tutta e per intero altrimenti si potrebbe sospettare che si voglia nascondere qualcosa no ?

    Lei ci ha ricordato dello” stesso San Paolo ha riconosciuto in Lui l’autorità (“Cefa mi diede la destra”, etc) a partire dal Concilio di Gerusalemme per la circoncisione o no dei convertiti.”

    Bello quel passo, glielo riporto come scritto nella traduzione CEI :
    “Anzi, visto che a me era stato affidato il vangelo per i non circoncisi, come a Pietro quello per i circoncisi – poiché colui che aveva agito in Pietro per farne un apostolo dei circoncisi aveva agito anche in me per i pagani – e riconoscendo la grazia a me conferita, Giacomo, Cefa e Giovanni, ritenuti le colonne, diedero a me e a Barnaba la loro destra in segno di comunione, perché noi andassimo verso i pagani ed essi verso i circoncisi.” ( Galti 2.7-10 CEI) – “riconoscendo in me la grazia ricevuta” …?

    Quindi non c’è un solo capo ma due uno per i circoncisi e uno per i non circoncisi. Ma che sorpresa ? sig. Salvatore due capi, non uno solo ! Lo sapeva già, dica la verità ?

  34. @ Ennio Passariello
    Ricambio i suoi saluti e approfitto per farle tanti auguri per la sua felicità.
    Le dedico una scrittura ( che forse gia conosce):

    “Ecco, i figli sono un’eredità da Jehovah;
    Il frutto del ventre è una ricompensa.
    Come frecce nella mano di un uomo potente,
    Così sono i figli della giovinezza.
    Felice è l’uomo robusto che ne ha riempito la sua faretra.”

    ( Sal. 127.3-5)

  35. Mi raccontano che urlavo come una pazza, che ho sputato dei chiodi (li ho anche visti), che ho vomitato verde e che parlavo lingue che sconosco (come il russo o l’aramaico). Ho passato due anni con Padre Amorth. Mi ha esorcizzata per due anni. E oggi sono completamente guarita mentre i medici non riuscivano a spiegarsi cosa avessi. Chi non sa cosa si prova e cosa si passa farebbe bene a star zitto anziché criticare o provocare.

  36. a Sal

    Se Lei vuole le citazioni – m sembra giusto – gliele presento, anche se il blog non ha funzione didattica, perchè a questo punto potrei chiederle di darmi nè le citazioni della CEI, nè della riveduta, nè della Deodati, ma dai testi greci ed ebraici, se proprio si vuole fare un confronto serio.
    At 15,1-35: “Poiché Paolo e Barnaba si opponevano risolutamente e discutevano animatamente contro costoro, fu stabilito che Paolo e Barnaba e alcuni altri di loro andassero a Gerusalemme dagli apostoli e dagli anziani”: per quanta autorità possedessero, FU STABILITO un confronto con gli apostoli, per evitare di dare ascolto alle LORO INTERPRETAZIONI, seppur giuste.
    è Pietro per primo a prendere la parola e poi Giacomo in quanto referente di Gerusalemme. nessun altro parla. Luca ha riportato negli Atti questi due interventi perchè sono i personaggi fondamentali.
    Paolo di Tarso riceve in segno la destra da Cefa (Gal 2,7-10) come COMPITO per portare il messaggio ai pagani, ma sempre da Pietro va!!!
    vede Sal, le risposte ci sono e sono anche abbastanza chiare: basta essere predisposti ad accoglierle o intenzionati a rifiutare anteponendo le proprie idee a quelle di un lunga e solida tradizione esegetica.
    1Tm 3,6-7 è la raccomandazione a porre come responsabile di una comunità non il primo che capita a caso (neofita, ovvero uno che ha appena INIZIATO a praticare la fede).
    2 Tm 1,14; 2Tm 3,14; 2 Tm 4,3-4: “[3]Verrà giorno, infatti, in cui non si sopporterà più la sana dottrina, ma, per il prurito di udire qualcosa, gli uomini si circonderanno di maestri secondo le proprie voglie, [4]rifiutando di dare ascolto alla verità per volgersi alle favole”.
    e a parecchi viene questo prurito, dissociandosi dalla dottrina che hanno insegnato i grandi maestri della storia del pensiero cristiano, per mettere avanti le idee da 4 soldi del primo che si sveglia al mattino!
    legga gli scritti di AUTORI CLASSICI come Ignazio d’Antiochia, Giustino, Ambrogio, Agostino, che sono vissuti giusto qualche annetto dopo la morte degli apostoli e metta un po’ da parte i suoi autori moderni e pseudoesegeti che escludono giganti di questo livello per fare spazio al “loro prurito”! a dire il vero, questa è una legge comune a tutti gli ambiti (dalla giurisprudenza alla filosofia, alla letteratura): non si piò fare interpretazioni oggi se si esclude il pensiero dei nostri avi!
    con ossequi!

  37. @ Maria
    Distinta sig.ra Maria, spero non vorrà urlare anche con me se dico che la sua testimonianza non avrebbe valore legale in tribunale. Lei dice : “Mi raccontano ” quindi la sua testimonianza non è diretta ma “de relato” ossia le viene da terze persone. Evidentemente lei non ha contezza del fatto, ma riporta ciò che altri le hanno detto quindi non ha valore di prova. La riprova ? Lei afferma che parlava lingue che non conosce come il russo e l’aramaico, ma se non le conosce come fa a sapere che sono russo e aramaico ? Glielo ha riferito qualcuno. Quindi la sua testimonianza non produce effetto.

    Lei dice che “ i medici non riuscivano a spiegarsi cosa avessi “ ma non le pare strano che uno stomaco pieno di chiodi non sia visibile con una bella radiografia ? A meno che non siano scesi oltre lo stomaco, in quel caso sarebbe stato un problema specialmente a carico delle emorroidi con tutti quei chiodi.
    Sono felice per lei che ora sta bene e le auguro ancora numerosi anni di questa felicità e prosperità. Stia lontana dai chiodi però.

    p.s.
    Ma secondo lei, questo Satana che ci avrebbe dovuto fare con tutti quei chiodi ? Cristo lo hanno già inchiodato, ma ne sono bastati tre, o quattro ? Magari solo due. Lei come la vede ?

  38. Caro Sig Sal, perchè invece di perdere tempo e spiegarci tutto, visto che Lei crede di sapere tutto, citandoci alla lettera passi e trapassi non vede con gli occhi della fede che un pochino ci addolciscono il cuore e ci rischiarano le tenebre che abbiamo davanti agli occhi? Farebbe meno danni a se stesso prima di tutto e a tutte quelle persone che deboli e incerte vagano alla ricerca di quelli come Lei che, credendosi Dio hanno una risposta per tutto….

  39. e secondo me, caro Sal Lei è uno di quei testimoni di Geova che non cercano la verità ma portano solo se stessi…la loro gloria, il loro successo, uno di quelli con la “sindrome dell’applauso”…

  40. Cara Credente Qualunque,

    mi ha fatto piacere leggere la tua esperienza.

    Lungi dall’essere un biblista, credo di poter affermare che è proprio l’approccio esegetico ed ermeneutico dei Testimoni di Geova – gruppo religioso a cui sono convinto tu appartenga, Sal, o sbaglio? 🙂 – ad essere criticato dalle principali religioni cristiane (Cattolici, Protestanti, Ortodossi).
    Prendendo frasi o branetti qua è là dalla Bibbia e mettendoli uno di seguito all’altro si può far dire tante cose a nostro Signore! E questa non è una critica a Sal, dal momento che ritengo che il suo modo di approfondire ciò in cui crede sia davvero encomiabile.

    Semplicemente suggerisco la lettura di alcuni autori quali Raymond Edward Brown, Gianfranco Ravasi o anche solo degli esperti del GRIS (gruppo cattolico di ricerca socio-religiosa). Se non altro per avere una visione un po’ più a 360°.

    Ciao a tutti!

  41. Carissimi tutti,
    io sono una persona qualunque, ma mi sono accorto da un pò che qualcosa non va in questa visione chi mi è stata propinata fin dall’infanzia. Pregate e abbiate fede e allora avrete la salvezza eterna !!! Ma fede in chi o che cosa ? In quello che ci hanno raccontato (la chiesa) o nella verità ? E quale è la verità ? Studiare e documentarsi non è cosa da tutti, ma la cieca fede non va bene, e avere un cuore aperto e amorevole non è sufficiente: ti fregano ! La verità va ricercata con la mente, cercando un equilibrio che arriva con la saggezza di chi ha vissuto una vita non sottomesso a dettami altrui, ma attivo e partecipe in prima persona sulla via della verità. Ma è possibile che i bambini che muoino senza aver ricevuto il battesimo hanno la condanna eterna ? E chi nasce con un altra fede che non sia quella cristiana è condannato all’inferno o a un altro “luogo dannato” per l’eternità ? E gli indigeni che sono nati, crescono e muoiono senza alcun credo ? Dove vanno ? All’inferno o in altro luogo adatto agli ignoti ? Io le domande me le faccio e ho capito che avere cieca fede il più delle volte non paga (cieca fede negli uomini intendo, quelli che ti dicono di avere cieca fede nella loro unica e giustissima religione), senza ricercare. Io mi sento fratello dei cristiani, dei mussulmani, dei buddisti e perfino degli atei. Rispetto il credo altrui, ma la verità non sta nelle religioni, perchè ogni religione coi suoi dogmi impone dei limiti alla conoscenza e alla ricerca della verità.

  42. Per Ale ed Ivo : se per curiosità o qualsiasi altro motivo mi capita di visitare un blog o un sito con idee e principi contrari ai miei o ribatto con educazione o scuoto la testa e vado avanti ma non mi sfiora neppure l’idea di prendere in giro o offendere chi scrive.Scusate se mi permetto ma mi sembra un fare molto triste e anche un pò codardo. O forse solo molto infantile ed immaturo, scegliete voi ! Buona giornata a tutti e due.
    Per Sal e per chi , come lui, ha mille chiusure o solo tanti dubbi: Dio è bene ed è in tutte le persone che fanno il bene. Perchè quando ne incontriamo qualcuna dobbiamo per forza metterla nel microscopio alla ricerca della” fregatura” ? Se anche padre Amorth fosse solo un esperto psichiatra e i veggenti di Medugorje dei bravi contafavole (ovviamente non credo a nessuna delle due ipotesi !) fanno o dicono cose che sono contro Dio o grazie a loro molta gente si “ritrova” ? In mezzo a tanto marciume, per favore, impariamo a bearci e a ringraziare per le meravigliose persone che incontriamo nella nostra vita, le quali , coscienti o no, più o meno illuminate che siano ,di grandi o piccoli miracoli del Signore si rendano strumenti, restano comunque minuscoli esempi dell’immenso amore di Dio !!! Che male o fastidio ci possono arrecare ?
    Serena continuazione di cammino a tutti
    Cri
    P.S. Mi sembra di ricordare che nel momento in cui Sant’Agostino ha compreso che tutta la sabbia della terra non poteva essere contenuta in alcun recipiente il suo cuore e la sua mente hanno preso il volo. In quell’istante la razionalità dello studioso ha permesso che si spalancasse la porta dell’anima e che la fede arricchisse nella maniera più totale un uomo che di per sè era già grande!
    Notevole dimostrazione dell’uso della propria capacità intellettuale, quella del Santo,che non mi da l’idea di qualcuno che si è fatto abbindolare… Forse sarà dipeso anche dagli incontri che avrà fatto nella sua vita, i quali non saranno stati tutti negativi e ingannevoli, immagino…Mi dispiace per le tante persone che , probabilmente per il proprio vissuto o a causa di tutto ciò che di orribile succede a questo mondo, non riescono più a guardarsi intorno senza vedere gente che le vuole imbrogliare,plagiare e convincere…Poca fede in Dio e zero nell’uomo ! Così, effettivamente, la vita si fa molto meno entusiasmante e più frustrante !Continuo a invocare per me e per tutti la beata “ignoranza”dei bambini !!!

  43. Ciao Mattia,
    probabilmente adesso dirò un’ eresia ma io credo che quando ci presenteremo davanti a Dio ( do per scontato che tu creda che uno esiste ! ) non penso che ci verrà chiesto se siamo stati cattolici o no, battezzati oppure no bensì se la nostra esistenza è stata all’insegna dell’amore. Che colpa può avere un bambino o un indigeno che non ha conosciuto e non ha potuto liberamente scegliere ? Credo proprio che con il Signore ognuno di noi parlerà delle proprie scelte, ovviamente se le ha potute fare…Io mi riconosco nel cattolicesimo perchè i miei genitori me lo hanno fatto conoscere, poi c’è stato il periodo delle 1000 domande e, perchè no, dei 1000 dubbi, infine , dopo aver dato un’occhiata in giro ed essere passato del tempo ho preso coscienza che è la Bibbia la parola che sento come guida. Con questo lungi da me pensarmi già davanti alla porta del Paradiso, anzi, penso che quando arriverà il nostro momento avremo grandi sorprese. Ti auguro di trovare la parola che guiderà la tua vita e di fare incontri preziosi.
    Cri

  44. Posso capire il tuo punto di vista caro Mattia,ma credo che tu abbia una confusione in merito a quale religione contenga la verità,ed a proposito ti consiglio il Catechismo della Chiesa Cattolica ed i vari documenti del Concilio ecumenico Vaticano II per farti capire come la Chiesa sia aperta a tutti e la salvezza eterna non è esclusa a nessuno,però ti dico una cosa:la verità sta solo nel Cattolicesimo perché Cristo si è presentato come Via,Verità e Vita ,cosa che nessun fondatore di altre religioni ha osato dire,e non mi si venga a dire che i Vangeli non sono storici,perché questa è pura ignoranza e cretineria,in quanto allora non si dovrebbe avere fede più in niente sia nel sacro,come nel profano,e ti rammento che la vita è tutta un atto di fede,altrimenti resteremmo paralizzati. Se tu vai dal medico o al supermercato,compi un atto di fede sia nei confronti della persona che ti prescrive delle medicine,sia nei confronti dei prodotti che ritieni essere utili al soddisfacimento dei tuoi bisogni. Ora:se abbiamo fede nelle cose immanenti,perché ne dobbiamo avere poca nelle trascendenti? Leggi I Padri della Chiesa ,il Vangelo,le Vite dei vari Santi e ti accorgerai che solo loro ti potranno indicare la vera via. Inoltre,leggerai come la Chiesa insegna che i vari aderenti alle altre religioni,se vivono bene ed onestamente ,vanno in paradiso come tutti ed i bambini non battezzati non vanno all’inferno,questo è sicuro. La verità è solo Cristo,anche se le altre religioni sono vie laterali che ci conducono a Cristo,e questo ce lo insegnò il Beato Giovanni Paolo II nel suo libro “Varcare le soglie della speranza”. Buona lettura e spero che tu non abbia inteso questo mio messaggio come un attacco verso di te,ma un semplice consiglio.

  45. Non riesco a credere a ciò che leggo…siamo nell’anno 2012 e leggo commenti convinti che parlano di angelo custode,di Satana, di esorcismo…pensavo che il Medioevo fosse finito da un pezzo…come si può ancora credere a tutto questo?! Ci sono certamente patologie psichiche sconosciute alla medicina e alla scienza ma ciò non significa che ci sia il demonio dietro! Un tempo le donne venivano definite streghe e bruciate sul rogo perchè erano guaritrici, persone che preparavano decotti e infusi a base di erbe, ma veniva considerata strega anche chi possedeva gatti neri, aveva i capelli rossi o un neo nell’iride dell’occhio (il cosiddetto “segno del diavolo”).Poi per fortuna con il passare dei secoli la razionalità ha prevalso e ora riteniamo assurdo quello che accadeva,sarebbe semplicemente ridicolo se non fossero morte centinaia di donne innocenti. Una malattia psichiatrica come la schizofrenia era scambiata per possessione quando non si avevano ancora gli strumenti scientifici per poterla definire.La scienza è in continua evoluzione,ma non si può parlare davvero del diavolo credendo seriamente, non solo nella sua esistenza,ma anche che possa entrare nel corpo di una persona!E sono felice per il Sig.Ennio che finalmente diventerà papà,ma credere che questo sia un miracolo non ha senso,se no perchè tutte le altre coppie che si rivolgono a Dio e a tutti i santi per avere figli non ricevono lo stesso dono?!sono meno meritevoli?Dio fa questo tipo di differenze? Se non esistono patologie fisiche è probabile che si tratti di fattori psicologici che influenzano la fertilità.Non attribuiamo tutto quello che ci accade al Divino o al Maligno.Il bene e il male esistono nel mondo ma sono cose umane e terrene e non c’è altro.Rispetto chi ha fede e riesce a rifugiarsi in essa per trovare risposte che non ha, ma non esageriamo e cerchiamo di usare un po’ di razionalità perchè la credenza cieca e totale in una religione genera solo ignoranza.

  46. @ Mafalda
    “secondo me, caro Sal Lei è uno di quei testimoni di Geova che non cercano la verità ma portano solo se stessi…la loro gloria, il loro successo, uno di quelli con la “sindrome dell’applauso”…”

    Poiché me lo chiede distinta Mafalda, le dirò che ho frequentato i TdG per un certo tempo perché ero curioso e volevo capire meglio il loro punto di vista. Le dirò anche che uso la Traduzione del Nuovo Mondo perché la trovo più facilmente leggibile e moderna rispetto a certi linguaggi arcaici usati in traduzioni definite cattoliche, che può facilmente comparare sul sito “la parola.net” ma questo non fa di me un “Testimone”. Non ho questo onore. Mi piace definirmi un amante della Verità, e della Ragione.

    Un seguace della Ragione, perché solo per mezzo della Ragione si possono comprendere le Ragioni di Dio. Se lo accetta, sono un estimatore di “Giovanni Scoto Eriugena “ – “monaco teologo e filoso cattolico irlandese vissuto nel 810 ev.”- “La ragione deve prevalere sulla fede”- (v. Wikipedia). Oppure di Anselmo d’Aosta (santo cattolico) ”Anselmo riprende da Sant’Agostino (V secolo) la formula ‘credo ut intelligam, intelligo ut credam’ (“credo per comprendere, comprendo per credere”). …“La ricerca della verità ha come fondamento la fede. Tuttavia, la fede di per sé non è sufficiente: esige dimostrazioni e conferme razionali. E in questo, l’intelletto, proprio come la fede stessa, ha una sicura guida nell’illuminazione divina, … Insomma, la ragione non dà giudizi, ma aiuta a capire la fede. Anselmo è uno dei primi filosofi e teologi ad unificare le due discipline, secondo il principio ‘fides quaerens intellectum’ (cioè “la fede richiede l’intelletto”), che sarà il fondamento di tutta la filosofia scolastica.” – Wikipedia

    Mi spiace quindi dover smentire la sua conclusione, ma nel tempio della Saggezza ha ragione solo la Ragione e tutti devono inchinarsi alle Sue Giuste Ragioni che sono scritte per tutti affinché tutti divengano seguaci della Ragionevolezza. “La vostra ragionevolezza divenga nota a tutti gli uomini” ( Fil. 4.5) Vede non dice “superstizione o credulità,” dice : “Non spegnete il fuoco dello spirito. Non trattate le profezie con disprezzo. Accertatevi di ogni cosa; attenetevi a ciò che è eccellente” ( 1 Tess. 5.19-21)
    Può farlo anche lei. Stia bene.

  47. @ Tek e altri
    “Prendendo frasi o branetti qua è là dalla Bibbia e mettendoli uno di seguito all’altro si può far dire tante cose a nostro Signore!”

    non è mia abitudine essere invadente ma credo sia doverosa una difesa per il “metodo Sal” che di Sal tanto non è come dimostrerò. (@ Scusami Sal se intervengo al posto tuo)

    Considerato che “tutta la Scrittura è ispirata da Dio e utile per insegnare, per riprendere, per correggere, per disciplinare nella giustizia affinché l’uomo di Dio sia pienamente competente, del tutto preparato per ogni opera buona.” e “… che nessuna profezia della Scrittura sorge da privata interpretazione” (2Timoteo 3:16-17 e 2Pietro 1:20); penso che la citazione di Tek non si possa ritenere valida, altrimenti dovremmo eliminare tanti brani dalla Bibbia che si basano sullo stesso meccanismo. Un esempio?

    Ne cito un paio che sono autorevoli e che provengono da 2 persone molto stimate da tutti i cristiani: Maria e suo figlio Gesù.
    Nel brano di Luca 1:46-55 Maria esprime la sua devozione prendendo da ciò che conosceva dei Profeti, dei Salmi, e dalla Legge. Con un pò di pazienza ho trovato 31 passi da lei citati a memoria (
    così forse risolvo anche chi contesta in modo critico il fatto di citarle a memoria o sostiene che sono stato programmato) e messi insieme con frasi per intero e brevi periodi armoniosamente adattati. Il fatto che sia stato inserito nel canone biblico vale come metodo.

    Nel brano di Luca 19:46 dove il nostro Maestro Gesù (Yah’u’shua per chi ama la corretta pronuncia originale) si espresse: “È scritto: ‘E la mia casa sarà una casa di preghiera’, ma voi ne avete fatto una spelonca di ladroni” che è l’unione di porzioni di Isaia 56:7 e Geremia 7:11” ( Per chi pensa che ho usato la Bibbia dei Testimoni di Geova, pensa male; funziona con tutte le Bibbie. Qualche problema con le citazioni basate sui Salmi visto che la numerazione dei capitoli può variare in base alla numerazione del Testo Masoretico o della Settanta e le soprascritte di alcuni Salmi vengono considerati versetti n° 1)

    Se volete provare a vedere se ciò che è scritto è vero o meno, siete bravi e state applicando 1Tessaloicesi 5:21 (poi non venite a dirmi che i TdG appliccano le scritture come gli pare)

    Se volete invece continuare a criticare i TdG leggendo solo pubblicazioni prevenute o cercando i difetti veri o presunti, fate pure ma siate coerenti; applicate lo stesso metodo anche sulla vostra fede e applicherete inconsapevolmente 1Giovanni 4:1

    P.S. Le citazioni bibliche funzionano anche con altre traduzioni, vi sarei grato, quindi se per eventuali critiche e/o lodi che siano, usaste la Bibbia e non le mani. ( non soffro di “sindrome d’applauso”).

  48. @Signora Maria, io non discuto il suo malessere e sono felice che lei abbia trovato un po’ di pace e serenità. Se ciò è dovuto al fatto che lei pensa di esser stata liberata dal Demonio, ben venga anche questo, ma provi a pensare che forse dietro al suo malessere c’era un fattore psichico. Tutto quello che dice che altri le hanno raccontato rispecchia perfettamente la più classica letteratura e cinematografia riguardante le possessioni demoniache, in primis il famosissimo film “L’esorcista” in cui la bambina vomita verde e parla lingue sconosciute… La medicina e la scienza sono alla continua ricerca di risposte, ma la mente umana è tanto complessa e molte patologie non sono ancora state riconosciute e definite. Non sottovaluti però il potere della mente perchè essa è in grado di cose incredibili, pensi all’ipnosi, all’illusionismo o alla capacità di spostare gli oggetti con la sola forza del pensiero. Non c’è nessuna magia, c’è solo una forte energia che alcune persone hanno la capacità di sfruttare meglio di altre. Ma non c’è né Dio né il Demonio né la bacchetta magica. Io spero che lei possa continuare a stare bene ed è libera di credere in ciò che vuole per la sua tranquillità e serenità, ma chiudersi nei dogmi di una religione e in ciò che alcuni esseri umani le impongono come “verità” non le permette di aprire la mente e porsi altre domande e ricercare altrove risposte. Sarei curiosa di sapere secondo lei perchè per esempio il Demonio l’ha scelta, perchè non entra in tutte le persone nel mondo che non credono in Dio o persone che credono in altre religioni, perchè avrebbe materializzato dentro di lei e fatto sputare chiodi, per raggiungere quale scopo?!Si è mai posta queste domande?oppure la sua fede in Dio le dà le risposte senza cercare una soluzione più razionale e risposte diverse e più concrete di ciò che le hanno raccontato.Detto ciò mi scuso per il mio scetticismo e le auguro ogni bene perchè quello che ha passato deve essere stato comunque molto difficile da superare.

  49. @ salvatore
    La sua argomentazione è che per poterci capire, “per fare un confronto serio,” occorre avere i testi greci ed ebraici originali immagino. A parte il fatto che non sono interessato a fare confronti con lei, né il moderatore sarebbe contento, io riporto solo ciò che è scritto e ciascun lettore avendo una testa per ragionare e capire potrà valutare. Mi sorprende però la sua affermazione di non voler tenere conto delle traduzioni né della CEI né della Diodati né della Riveduta, perché se così fosse le dovrei chiedere cosa hanno messo sull’altare, lì non c’è l’originale in greco o in ebraico. C’è una traduzione. Secondo lei non è valida ?

    Ma passando ad altro, vero che fu Pietro a prendere per primo la parola, era il più vecchio e aveva questo onore, ma se legge bene fu Giacomo a decidere e concludere la riunione. Convengo con lei le risposte ci sono e sono abbastanza chiare, ma se invoca la tradizione, fu Gesù stesso che la condannò dicendo che la tradizione rendeva la Parola di Dio senza valore : “avete reso la parola di Dio senza valore a causa della vostra tradizione.” ( Mt 15.6) Dovrebbe aiutarmi a capire dov’è la tradizione di Anselmo d’Aosta, Agostino d’Ippona e Scoto Eriugena oggi, che affermano il primato della Ragione sulla fede, confrontandola con “il veleno del razionalismo” di Paolo VI ( Misteryum Fidei). Vedi Qui link p. 15

    Credo che sia la tradizione della convenienza del momento. Se preferisce potremmo ragionare sulla tradizione di combattere gli infedeli paragonata alla preghiera in comune di Assisi o se preferisce il rogo degli atei eretici con i baci e abbracci nella sinagoga con gli “odiati deicidi giudei” e gli odiati seguaci di Lutero ecc,
    Stia bene

  50. Caro Mattia,
    è giusto il tuo intervento nel quale poni il problema della verità. ma in ambito cristiano, la verità non è un’ideologia, nè un pensiero, nè una forma di self-control stile buddismo o yoga; la verità x i cristiani è Cristo e l’esperienza dell’incontro con Lui attraverso la sua Parola può cambiare la nostra vita, se ci predisponiamo ad accoglierLo. in Gv 18, Pilato chiede: “cos’è verità'” dinanzi a Gesù. riceve solo silenzio e non una risposta, perchè la verità non è un concetto, ma una persona.
    circa la questione della salvezza, bhè, che dirti?la Chiesa continua a riflettere, ma non si può correre il rischio di cadere nel buonismo e del “volemose bene” e basta; “chi crederà, sarà salvato” ha detto Gesù: il messaggio cristiano dovrebbe essere per tutti e a ciascuno è lasciata la libertà di aderire o no; ma per chi non è stato annunciato questo messaggio, credo che il Signore saprà cosa fare…

  51. a Sal

    i chiodi possono pure essere individuati attraverso una radiografia, ma questa non spiegherebbe come ci siano entrati. e non mi dica che li ha ingeriti, in quanto “questi casi” vengono monitorati istante x istante…

  52. @Sal

    Caro signore, ero tentata di non risponderle ma per amor di verità mi soffermo a scriverle queste righe. Proprio perché sia contento le posso dire che prima degli esorcismi Padre Amorth richiede referti medici/psichiatrici. Non sono pazza, feci anche diverse tac e radiografie: bene, non c’è nessuna traccia di chiodi visto che ci tiene a saperlo. Si materializzarono nel primo esorcismo quindi avrei dovuto ingerirli 5 minuti prima che iniziassi. Le lingue? Come facevano a sapere che si trattava di russo e aramaico? I miei esorcismi sono stati registrati in audio, li abbiamo fatti ascoltare ad alcuni esperti e professori universitari e ci hanno confermato che si trattava di russo e aramaico (lingue, ripeto, a me sconosciute). Ma tanto è inutile star qui a spiegare: lei è qui solo per provocare!

  53. @ Maria
    Avevo sperato che non mi sgridasse però avrà certamente ragione lei. Che posso dire ? Qualche giorno fa seguendo il telegiornale, mi è capitato di sentire la notizia, e non una sola volta per altro, della Guardia di Finanza che filmava i ciechi che guidano e ballano, gli infortunati che anziché in carrozzella andavano a scuola di danza e tante altre piacevolezze dello stesso genere. Tutti regolarmente certificati dal medico naturalmente.

    Che posso dire, se è tanto brava in lingue, si faccia assumere come traduttrice ufficiale di aramaico antico o di siriaco o di babilonese, anche il russo, le permetterà di fare un sacco di soldi. Vedrà che avrà successo. Ne sono sicuro. Oggi non c’è più nessuno che parla quelle lingue. Avrà sicuro successo.

    p.s.
    Sa che anche la sindone l’hanno replicata ? anche il povero Gennaro a Napoli, riesce solo a liquefare il sangue, ma non riesce a far sparire la “munnezza”. Che peccato, ora lo stato italiano dovrà pagare pure la multa all’Europa che ci ha sanzionato. Certo non fa piacere avere tanti santi e pagare tante multe e avere tanti falsi ciechi e veri truffatori…. Eh, che tempi…
    Stia bene

  54. @ Sal

    Leggendo ciò che scrivi comprendo chiaramente la tua appartenenza ai testimoni di Geova. Se così fosse vorrei farti notare chi ha fondato i testimoni di Geova. Saprai benissimo che parliamo del sig. Charles Taze Russel nato in Pennsylvania nel 1852. Magari quello che non sai è chi era realmente questo signore e chi sono realmente i testimoni di Geova. Il signor Russel era un massone, quindi più vicino a Lucifero che a Dio Padre Yahweh.

    Un esame di alcune delle pubblicazioni di Charles Taze Russell (1852-1916), il fondatore dei Testimoni di Geova, indicherebbe l’esistenza di un legame tra questi e la Massoneria; pare infatti che egli utilizzasse simboli massonici. I disegni che ornavano i primi numeri della Torre di Guardia possedevano connotati squisitamente massonici. La Croce e la Corona, al di sotto delle quali egli venne sepolto, sono anch’essi mutuati dall’iconografia massonica; questi sono solo alcuni esempi rivelatori di una consuetudine nel ricorrere all’uso di emblemi massonici.

    La prova definitiva della sua appartenenza alla massoneria è una copia degli Special 1913 Convention Report of the International Bible Students («Atti del Convegno Internazionale Speciale degli Studenti della Bibbia del 1913»). Alle pagine 120-127 troviamo a verbale una disquisizione del pastore Russell avente come oggetto «Il Tempio di Dio». Le dichiarazioni prodotte da Russell a tal proposito dovrebbero sgomberare definitivamente il campo da equivoci. Era dunque Russell massone? Appare con evidenza che egli possedesse dimestichezza in merito a tematiche proprie della Massoneria. Nel prologo al discorso, egli precisa di essere addirittura «maggiormente» edotto riguardo a tali argomenti rispetto agli altri partecipanti, massoni compresi. Queste prime asserzioni rivelatrici compaiono tutte a pag.120: «Comprendono forse i nostri Fratelli massoni il significato del Tempio e la loro appartenenza all’Ordine dei Cavalieri Templari e così via? Bene, noi comprendiamo “maggiormente” tutto ciò rispetto a loro». Russell aggiunge a ciò che sia i massoni presenti che gli altri partecipanti possiedono «un piccolo barlume della verità». Egli ammette: «Ricordiamo d’aver condiviso con voi molte idee, e questo solo fino a non tanto tempo fa; tuttavia, senza voler attribuire alcuna colpa a nessuno, siamo lieti di esser giunti a relazioni più armoniose e ragionevoli».

    Potrei continuare ma preferisco che sia la sua curiosità e interesse per la verità a fare il resto. Concludo ricordandole che il più grande inganno del maligno non è solo far credere che non esista ma quello di prendere il posto di Dio Padre nei cuori degli uomini.
    Yahushua disse ai suoi discepoli: «Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. In quel giorno molti mi diranno: Signore, Signore, non abbiamo forse profetato nel tuo nome? E nel tuo nome non abbiamo forse scacciato demòni? E nel tuo nome non abbiamo forse compiuto molti prodigi? Ma allora io dichiarerò loro: “Non vi ho mai conosciuti. Allontanatevi da me, voi che operate l’iniquità!”. Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia […]». La gente ascoltava Yahushua e capiva. Capiva che per entrare nel suo sogno (il regno dei cieli è il mondo come lui lo sogna) non servivano lunghe preghiere, né le formule esatte dei dottori in teologia: non chi dice Signore, Signore. Che bastava percorrere una strada più libera e viva: fare la volontà del Padre. (l’inganno è nel nome e Yahushua ci mise in guardia da subito, poichè solo il vero nome salva)

    E concludo ricordando a me invece che la strada verso Dio Padre è una ricerca infinita come il suo amore per noi.

    Un saluto

  55. @ 65rev
    Distinto signor 65rev, mi colpisce la sua critica. Non dovrebbe essere lei a predicare l’amore anche per i nemici ? Non capisco quindi l’ostilità verso i massoni. In fondo ce ne sono stati e ce ne sono molti anche in Vaticano anche qualche papa se non erro. “La massoneria è un ordine iniziatico che ha per scopo il “perfezionamento dell’umanità”. – Wikipedia.

    Non mi pare un intento disonorevole, perché ce l’ha tanto con chi vuole migliorare le persone ? Non mi pare abbiano mai circuito, ucciso, derubato o danneggiato alcuno, mentre ci sono state così tante uccisioni da parte di cattolici, anche nei modi più crudeli e disgustosi, tanta disonestà e tanto avido desiderio di potere che sinceramente non la capisco. Ricorda le parole di Gesù ? “viene l’ora in cui chiunque vi ucciderà immaginerà di avere reso sacro servizio a Dio. Ma faranno queste cose perché non hanno conosciuto né il Padre né me.” (Gv 16.2-3)

    Dovrebbe parlarne solo che bene e lei invece li critica. Gesù Cristo si è fatto uccidere per aiutare il prossimo a crescere e lei magari li vorrebbe morti perché non la pensano come lei ? Che assurdità. Perché li divide a secondo della casacca ? Dovrebbe dividerli a secondo delle azioni, non le pare ?
    Conosco bene la storia del “pastore” Russel, e devo confessare che per essere riuscito a mettere insieme così tanti “Testimoni” ha fatto un opera egregia, e se valutata dal loro assiduo impegno nel diffondere il Vangelo è veramente meritevole. Dovrebbe parlarne solo con ammirazione dato che fanno ciò che dovrebbe fare lei.

    Ha fatto bene a citare le parole del Cristo: “«Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. In quel giorno molti mi diranno: Signore, Signore, non abbiamo forse profetato nel tuo nome? E nel tuo nome non abbiamo forse scacciato demòni? E nel tuo nome non abbiamo forse compiuto molti prodigi? Ma allora io dichiarerò loro: “Non vi ho mai conosciuti. Allontanatevi da me, voi che operate l’iniquità!”. ( Mt. 7.21)

    Ha fatto bene a ricordarlo, “chiunque fa”, non chiunque recita il rosario o va a Madgiugorje, ma chi aiuta il suo fratello a crescere nella conoscenza del Padre. Altrimenti dica lei, come “potrebbe fare” la volontà del Padre se non sapesse nemmeno qual è ?
    Però lei fa bene a ricercare, continui senza stancarsi. Chi cerca alla fine trova.

  56. @sal, non ricordo la scrittura, ma se non sbaglio Dio non diede più forza, spirito, alle persone x quanto riguarda: guarigioni, espulsioni di demoni ecc..dopo la morte degli apostoli..correggimi se sbaglio.
    Cmq in risposta a chi utilizza solo 1 scrittura x controbattere devo dire che non basta per comprendere tutta la verità. Ad esempio io, con la mia ex ragazza, ho dovuto spiegare
    Isaia 66:17
    «Quelli che si santificano e si purificano per andare nei giardini
    dietro all’idolo che è là in mezzo,
    quelli che mangiano carne di porco,
    cose abominevoli e topi,
    saranno tutti consumati»,
    lei è mussulmana ed è convinta che mangiare maiale sia ancora peccato…ma soffermandosi e non capendo il significato della scrittura non si può andare avanti o confermare una cosa o un fatto.
    io non so tutte le scritture ancora, ma la fede non si deve dimostrare semplicemente dicendo: “io ho fede”, “io credo” ma sono i fatti che dimostrano questa fede, sono le opere che VEDE Dio, le parole si perdono nell’aria, ma le opere restano nel cuore…

  57. Al Fratello riformato Giuseppe,

    ..scusami se Ti rispondo solo ora. Mi sorge una domanda spontanea alla Tua affermazione che dopo gli apostoli non ci siano stati miracoli (ovvero, Fratello, l’opera dello Spirito Santo).
    Mi chiedo infatti se le infinite testimonianze nei secoli passati e non – oggi addirittura commissioni mediche composte anche da atei attestano numerosi miracoli nei vari Santuari Mariani o ad esempio, tanto per citarne uno, dovuti all’intercessione di San Pio da Pietrelcina – sono falsi o sei Tu che sicuramente in buona fede stai dicendo che lo Spirito Santo non ha più agito nel mondo dal 1° secolo dell’era Cristiana?
    Se nel mondo accadono degli eventi “fuori dall’ordinario” non possiamo mica fare come gli struzzi e mettere la testa nella sabbia, no?
    Insieme ai Tuoi fratelli evangelici, ai metodisti e ad Ortodossi mi è capitato di occuparmi di Testimoni di Geova (o TdG). Loro fanno così, cioè fingono di non vedere l’evidenza quando invece di un Cristiano (non importa di che confessione) impreparato trovano un Fedele impegnato che risponde a tono alle loro “tesi” (Complimenti a 65Rev!!!).
    Ora, tornando all’argomento del nostro Ospite, non solo i miracoli esistono ma esiste il demonio! Che praticamente è nominato in un pagina si e l’altra pure nei Vangeli.
    Gesù infatti è venuto a smascherare il demonio e così facendo a togliergli il potere che noi uomini scioccamente con il peccato originale gli avevamo consegnato. E Gesù ha dato mandato agli apostoli – di tutti i tempi – ad andare ad esorcizzare e liberare la gente dai demoni.
    Quindi non sono quisquiglie ma ben altro..

    Mi fa ridere poi la tesi che noi Cristiani (di tutte le confessioni) siamo creduloni e superstiziosi; infatti molti recenti sondaggi danno come frequentatori di maghi ed affini proprio gli insospettabili atei e, cosa assai significativa, gente non di basso ceto, cioè con una “cultura laica e razionalissima” elevata (se non elevatissima)..

    Io mi unisco ad Egs:
    “Su ciò che non si sa é meglio tacere” (Wittgensen).

    @ 65Rev: Mi piacerebbe un Tuo commento magari in un prossimo argomento specifico su “Amen” (vedi Padre Paolo FARINELLI), su convertito a Cattolicesimo Eugenio ZOLLI e sulle traduzioni di Padre Miguel Garcia. Grazie

    Pace e Bene
    NnD

  58. @ info a Tutti

    “CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE – DICHIARAZIONE SULLA MASSONERIA (estratto)

    È stato chiesto se sia mutato il giudizio del Chiesa nei confronti della massoneria per il fatto che nel nuovo Codice di Diritto Canonico essa non viene espressamente menzionata come nel Codice anteriore.
    ..omissis..
    Rimane pertanto immutato il giudizio negativo della Chiesa nei riguardi delle associazioni massoniche, poiché i loro principi sono stati sempre considerati inconciliabili con la dottrina della Chiesa e perciò l’iscrizione a esse rimane proibita. I fedeli che appartengono alle associazioni massoniche sono in stato di peccato grave e non possono accedere alla Santa Comunione.
    ..omissis..”
    A firma dell’allora Prefetto per la congrazione della Fede, Joseph Card. RATZINGER.

    Care Sorelle e Cari Fratelli in Cristo,

    ..potrei anche fornire l’elenco dei presunti prelati associati alla massoneria e, in definitiva alle sette sataniche, visto che sempre di demonio si parla.. Salvo poi beccarmi una denuncia. Ma se “cercate” in internet trovate qualche notizia “free” 🙂
    E’ stancante e sciocco da parte dei detrattori della Chiesa Cattolica puntare sempre il dito sulle pagliuzze, spesso per nascondere le loro travi (vedi proprio Russel). La bilancia penderà sempre dalla parte della Giustizia. Sorry 😀
    Dire poi che Cristo è venuto anche per i massoni è giusto nella misura in cui si afferma che “Cristo è venuto per salvare tutta l’umanità, nessuno escluso a priori”.
    Di contro, in virtù del libero arbitrio non si può salvare chi non lo vuole e cioè colui che per propria scelta si pone in antitesi con il Messaggio Evangelico.
    E, per Vostra maggior comprensione, i massoni sono “illuminati” e non solo iniziati. E il loro lume gli viene da “lucifer” il che è già tutto dire..
    Infatti le parole “iniziato” o “esoterico” hanno il loro significato che non va mistificato. Semplicemente una lettura esoterica non si limita alla semplice lettura, ma entra nel significato più profondo fino ad arrivare al significato che la Parola di Dio ci comunica personalmente. La stessa cerca se volete è un cammino iniziatico e le sue tappe sono i punti di svolta che Dio ci presenterà nella vita. E, giusto per inciso agli “amici dei massoni”, in ogni antica religione esistono mediamente 6 gradi di iniziazione al divino ..
    Fateci capire a cosa servono 33 gradi di iniziazione massonica?
    Anche perché l’ultimo equivale letteralmente ad entrare in una stanza buia e guardare la propria immagine riflessa in uno specchio (i massoni con tale gesto dicono “hai trovato dio, cioè te stesso” – senza commento!).
    Nel Cammino Cristiano ed in particolare nel Cammino Cattolico (che è anch’esso un cammino iniziatico) la prima cosa che si trova è se stessi cioè come siamo realmente senza le maschere del mondo. Non ci servono 33 gradi (mediamente dai 33 ai 35 anni per arrivarci 🙂 )

    Ancora mi unisco ad Egs:
    “Su ciò che non si sa é meglio tacere” (Wittgensen).

    P.S. = una precisazione sul “chiunque fa” che viene contestato a 65Rev:
    Direi apparentemente giusto, salvo però come Russel dimenticare che non una sola virgola deve esser cambiata alla Parola di Dio per farne proprio uso e consumo..
    E soprattutto oggi con il “post-68”, per le sette o per chi legge alla lettera -ingenuamente – i Vangeli, sono tempi duri. I “facilotti” sono finiti! Ed a conclusione noi Cattolici abbiamo la nostra Prova provata non solo della nostra Fede ma della Resurrezione, la Santa Sindone. Gli altri cosa hanno? ..il nulla!
    Dio non ha bisogno della CREATURA uomo per dimostrare se stesso, questo è il punto..

    Pace e Bene e scusate il doppio intervento

  59. @ Sal

    Lei stesso dice che la massoneria è infiltrata ovunque, compresa la chiesa cattolica e quasi loda la massoneria (non conoscendola fortuna sua (forse)). Allo stesso tempo condanna la chiesa cattolica per aver compiuto ogni crimine su questa terra ma così facendo conferma quel che ho scritto, cioè che i massoni non sono dalla parte di Dio Padre.
    Io non sono cattolico e neanche un testimone di Geova o qualsiasi altra aggregazione esistente sul pianeta, sono solo un’apostolo di Yahushua e non un cristiano e in quanto tale viaggio da solo è più importante, per me, la gloria di Dio Padre che la gloria degli uomini.

    Vero la massoneria ha come fine il perfezionamento dell’umanità ma per perfezionamento intendono semplicemente prendere il posto di Dio e proclamare l’umanità unica divinità in quanto Dio è unità l’1 e quindi tutto è Dio noi compresi ( come la New Age). Ricorda la genesi qualcuno disse: ” mangiatene e diverrete come Dio Padre” chi era a dire queste parole? lo sa senz’altro meglio di me.

    Aggiungo: Guardate che nessuno vi seduca. Poiché molti verranno nel mio nome, dicendo: “Io sono il Cristo”. E ne sedurranno molti. … Sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. Ecco, ve l’ho predetto” (Matteo 24:4-5, 11, 24-25). Poi da qualche parte mi sembra anche di aver letto che nessun movimento religioso (nessuna religione) si salverà e questo significa che tutte le religioni del pianeta sono figlie del demonio e che quindi destinate a perire, tutte quante compresi i testimoni di Geova.

    Aggiungo e chiedo cortesemente da dove si evince che io desideri la morte di qualcuno?
    Io sono solo una sentinella e come tale ho il dovere di avvisare quando il nemico è in vista come dice la parabola di Yahushua sulla sentinella appunto. ( Non desidero la morte di nessuno ma la salvezza di tutti se possibile) Yahushua stesso predicava amore ma allo stesso tempo condannava alla Gaena il maligno e tutti i suoi servitori, umani e non.

    Vero io non so qual’è la volontà del Padre (nessuno la sa) ma una cosa la so, so tutti gli amorevoli consigli che ci ha lasciato per mezzo di Yahushua e questo mi basta e questo tento di fare ogni giorno della mia esistenza.

    Continuando la mia ricerca al di fuori di ogni movimento umano e conscio della mia più assoluta ignoranza di fronte a Dio Padre, le mando un saluto.

  60. @ Roger
    Distinto sig. Roger, non deve equivocare, io non posso dare la fede né voglio parlare della mia, ma se me lo chiede posso spiegarle ciò che mi chiede.

    Come lei sa, Dio aveva fatto un patto con Abraamo e con i suoi discendenti. Diede loro delle leggi e delle regole di vita. Dopo circa 3000 anni e dopo aver avvisato quel suo popolo chiamato “il mio primogenito” ( Eso 4.22) Dio cancellò il suo accordo con loro perché essi non erano stati fedeli all’impegno . ( Ger. 3.12)

    Così Dio fece radunare un nuovo popolo in sostituzione per adempiere alla sua promessa fatta ad Abraamo. Infatti si parla di “nuovo testamento o nuovo patto” con nuove regole e nuovi modi di vivere.
    Inizialmente la legge prevedeva il divieto di certi cibi (v. Lev 11.7;22-23) o l’obbligo di certe pratiche come la circoncisione, ma queste sono state abrogate. (v. Atti 10.13 e Rom 2.12-29) Le guarigioni, e l’espulsione di demoni non sono pratiche fisiche ma “morali” (2 Cor. 10.4-6). ” Ma se ci sono [doni di] profezia, saranno eliminati; se ci sono lingue, cesseranno; se c’è conoscenza, sarà eliminata.” ( 1 Cor. 13.8-9) e l’invito è “continuate a cercare zelantemente i doni maggiori.” ( 1 Cor 12.31)
    In effetti ha ragione lei, non si può spiegare tutta la Verità con una sola scrittura, ma tutto il testo è un messaggio, tutto nel suo insieme spiega il progetto di Dio per l’umanità, a cominciare dall’inizio e permette di risalire fino al nostro tempo, scoprendo che tutti gli avvenimenti lì narrati, che si sono succeduti nei circa 6000 anni trascorsi da quel momento, nascondono un Suo insegnamento, mostrano le Sue preferenze, il Suo modo di vivere la vita con ragionevolezza ed equilibrio.
    Mi permetta di dirle che la questione non si risolve con la casacca. Chi si sente cattolico, chi mussulmano chi buddista ecc. le religioni dividono non uniscono, non è il nome con cui ci si chiama o il gruppo con cui ci si identifica che salva, ma solo coloro che applicano nella loro vita le disposizioni che Gesù ha insegnato e fatto divulgare. E’ una questione di cosa si fa, non di cosa si dice di essere.
    Stia bene

  61. @65rev
    “Vero la massoneria ha come fine il perfezionamento dell’umanità ma per perfezionamento intendono semplicemente prendere il posto di Dio e proclamare l’umanità unica divinità in quanto Dio è unità l’1 e quindi tutto è Dio noi compresi ( come la New Age).”

    Distinto 65rev, se la massoneria intende prendere il posto di Dio Padre, io non lo so, e neanche mi riguarda. So che Dio Padre è ben in grado di prendersi cura degli affari suoi. Immagino che abbia tutte le capacità di difendere la sua posizione, perché mai se ne cura lei con così grande preoccupazione ? Non pensa che Lui sia in grado di sconfiggere tutti quelli che insidiano la sua posizione ?

    Detto questo, io non so cosa Dio Padre abbia comandato a lei, ma so che Yahushua o Jeshua (Gesù) ha comandato di predicare “la venuta del Regno di Dio”, insegnando le cose che Lui ha comandato. (Mt 28.20) Lo faccia anche lei e vedrà che ci sarà più armonia e comprensione fra tutti. Se sente il dovere di suonare la tromba quando si avvicina il nemico, suoni ben forte la sua tromba, ma deve fare attenzione perché poi deve dimostrare che quelli che lei ha visto sono nemici, perché se si è ingannato fa brutta figura.

    Sa che le dico ? è strano, se non sa qual è la volontà del Padre, come fa a sapere che deve fare la sentinella ? e da cosa riconosce i nemici ? lei non legge dentro i cuori, vero ? allora come fa ?
    p.s. ma almeno ce l’ha il cannocchiale ?

  62. @ salvatore
    ”qua prima si bollano i rabbini e poi si difendono i massoni!la coerenza “dell’incoerenza!!!!

    Ha visto sig. salvatore che anche lei ragiona per casacche ? Dimostra di essere parziale, classifica tutti buoni solo da una parte e tutti cattivi solo dall’altra. Lei sbaglia perché quella divisione la farà solo il Messia al tempo della mietitura, al suo ritorno e ancora non è tornato. O sbaglio ?

    ”Mentre gli uomini dormivano, il suo nemico venne e seminò zizzanie in mezzo al grano, e se ne andò. Quando l’erba germogliò e produsse frutto, allora comparvero anche le zizzanie. E gli schiavi del padrone di casa vennero a dirgli: ‘Signore, non hai seminato seme eccellente nel tuo campo? Come mai ha dunque le zizzanie?’ Egli disse loro: ‘Un nemico, un uomo, ha fatto questo’. Essi gli dissero: ‘Vuoi dunque che andiamo a raccoglierle?’ Egli disse: ‘No; affinché, raccogliendo le zizzanie, non sradichiate per caso con esse anche il grano. Lasciate che entrambi crescano insieme fino alla mietitura; e al tempo della mietitura dirò ai mietitori: Prima raccogliete le zizzanie e legatele in fasci per bruciarle, quindi andate a radunare il grano nel mio deposito’”. (Mt. 13.25-30)

    No; affinché, raccogliendo le zizzanie, non sradichiate per caso con esse anche il grano. ( v.29) Perché ha tanta fretta ?

  63. @ Domenico X Meridio
    Di contro, in virtù del libero arbitrio non si può salvare chi non lo vuole e cioè colui che per propria scelta si pone in antitesi con il Messaggio Evangelico.”

    Sig. Domenico, perché vuole fare lei il giudice ?
    “Jehovah stesso alla tua destra
    Certamente farà a pezzi i re nel giorno della sua ira.
    Eseguirà il giudizio fra le nazioni;
    Causerà una pienezza di corpi morti.
    Certamente farà a pezzi il capo di un paese popoloso.”
    ( Sal 110.5-6)

    C’è già un giudice. Non ne servono due. Perchè vuole decidere lei ?

  64. Una domanda per i fratelli in Cristo che non sono di confessione Cattolica..

    In tutti questi anni mi sono sempre sentito presentare le vostre tesi e tra i vostri cavalli di battaglia (io che sono “ignorante” le chiamo esche, n.d.r.) mi ha sempre spronato alla lettura delle scritture il comandamento..

    “Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù in cielo, né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra.” (Deuteronomio 5, 6-21 secondo la tradizione cattolica)
    oppure
    “Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra.” (Esodo 20, 2-17 secondo la tradizione ebraica)

    ..e il successivo (per voi) passo con cui contestate aspramente l’ornamento di statue e/o quadri dentro le nostre chiese e la devozione dei fedeli per i santi, la Vergine SS ecc..

    «Non pensate ch’io sia venuto per abolire la legge od i profeti; io son venuto non per abolire; ma per
    compire» (Riveduta)
    «Non pensate ch’io sia venuto per annullar la legge od i profeti; io non son venuto per annullarli; anzi per
    adempierli» (Diodati)
    «Non pensate che io sia venuto ad abrogare la legge o i profeti; io non sono venuto per abrogare, ma per
    portare a compimento» (Nuova Diodati)

    Cioè, tradotto per gli “ignoranti” come me (che son lungi dall’esser illuminato!!!): VALE ANCORA LA LEGGE MOSAICA (recepito alla lettera ovviamente e senza alcun discernimento)!..
    Ora, di punto in bianco sopra leggo che tutto ciò che era l’antica alleanza è stata cancellata.
    Scusatemi, ma mi viene spontaneo chiedermi se ci avete preso per i fedeli “facilotti” di cui parlavo nel precedente intervento.
    Invece di attaccare noi Cattolici – vostri Fratelli in Cristo sino a prova contraria – io al posto vostro mi domanderei perché ogni giorno sorge una nuova denominazione protestante in un susseguirsi inarrestabile di divisioni (e visto che avete criticato l’argomento scelto dal nostro ospite il divisore esiste e voi ne siete la prova lampante!)

    Inoltre uno di Voi amati Fratelli ha scritto: “io non posso dare la fede né voglio parlare della mia” e nella Fraternitas non posso che rispettare questa posizione. A noi Cattolici pero domando..
    Non dobbiamo forse noi testimoniare il Vangelo fino ai confini del mondo?..
    Permettetemi Fratelli di ricordare a me per primo che questo è tempo di evengelizzazione ancor più che nel tanto millantato I secolo Cristiano. Il Signore Gesù (l’Amen caro 65Rev) è chiaro:

    Così parla l’Amen, il Testimone fedele e verace, il Principio della creazione di Dio: [15]Conosco le tue opere: tu non sei né freddo né caldo. Magari tu fossi freddo o caldo! [16]Ma poiché sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca.

    Pace e Bene a tutti e che l’Amen vi Benedica
    NnD

  65. @ Domenico X Meridio,

    Devo dire che lei è una fonte inesauribile di spunti per le ricerche (non sa quanti libri devo tirar fuori…) e un’occasione sempre nuova per rispolverare la mia conoscenza della Parola di Dio; e devo dire che vista così, è una buona cosa.
    Devo contravvenire, però, quando sostiene Loro fanno così, cioè fingono di non vedere l’evidenza quando invece di un Cristiano (non importa di che confessione) impreparato trovano un Fedele impegnato che risponde a tono alle loro “tesi” . Se fosse così, non sarei qui a risponderle e cercare almeno di difendere ciò in cui credo e farlo conoscere ad altri che cercano la Verità intorno a Dio come fece Gesù che diede intrepida testimonianza alla verità. (Giovanni 18:37). Ma è difficile farlo quando i “Fedeli impegnati” invece della ratio usano la traditio ovvero sembra che partano dal presupposto “Cattolici, giusti – resto del mondo, sbagliato”. E questo non credo si chiami confronto, ne costruttivismo.

    Ora per quanto riguarda l’argomento in corso ho scritto: “Dopo la morte degli apostoli le manifestazioni miracolose cessarono. La Cyclopedia of Biblical, Theological, and Ecclesiastical Literature di McClintock e Strong (volume VI, pagina 320) fa notare che è “fuori discussione il fatto che durante i primi cento anni successivi alla morte degli apostoli non si sente praticamente parlare di miracoli compiuti dai primi cristiani”. Giovanni l’ultimo apostolo, pare sia deceduto a Efeso verso il 100 E.V. all’epoca dell’imperatore Traiano. Da qui in poi, come dice l’enciclopedia citata, non ci furono miracoli da parte dei primi cristiani. Lo spirito santo, però, continuò ad operare in altri modi. Queste guarigioni erano prove convincenti del fatto che la congregazione cristiana, allora agli inizi, era veramente guidata da Dio. Ma una volta stabilito chiaramente questo, sarebbe stato necessario continuare a dimostrarlo indefinitamente? Inoltre in Giovanni 13:35 si legge: “Da questo tutti conosceranno che siete miei discepoli, se avrete amore fra voi”. Queste sono parole di Gesù. Se veramente crediamo in lui, cercheremo come segno del vero cristianesimo l’amore, non le guarigioni miracolose, che ne pensa?.

    Nella speranza di essere stato pacificamente chiaro, cordialmente la saluto.

    (Che praticamente è nominato in un pagina si e l’altra pure nei Vangeli spero che sia una frase enfatizzata poiché nei Vangeli ho contato 16 “Satana”; 14 “Diavolo” e 11 “Beelzebub”. Un po’ difficile trovarlo in ogni pagina, non crede? 😉 )

    P.S. Al Fratello riformato Giuseppe cosa vuol dire?

  66. @ 65Rev
    Spero che la sua denuncia sia in buona fede.
    Ma devo smentire assolutamente la sua tesi.
    Ad esempio: per anni molti studenti biblici (TdG poi) portarono uno spillo di questa specie. Facendone la descrizione, C. W. Barber scrive: “In realtà era un distintivo, con un serto di foglie di alloro come orlo e dentro il serto era una corona con una croce che l’attraversava diagonalmente. Sembrava abbastanza attraente e a quel tempo era la nostra idea di ciò che significava prendere la nostra ‘croce’ e seguire Cristo Gesù per poter portare a suo tempo la corona della vittoria”. Fu poi dimostrato che i simboli della croce e della corona erano non solo non necessari, ma discutibili. Quindi vennero eliminati. Infatti circa tre anni dopo, a cominciare dal numero del 15 ottobre del 1931, La Torre di Guardia non ebbe più sulla prima pagina il simbolo della croce e della corona.

    Come ho già scritto a suo tempo, l’argomentum ad homine è un classico errore di logica che consiste nell’attaccare l’uomo per screditarne gli argomenti o le opere. Non è mia abitudine offendere o attaccare la fede altrui anche se me lo aspetto da altri. Spero che anche lei usi argomenti migliori nei confrontarsi con chi ha ragione di credere diversamente.

    Cordialmente la saluto.

    @ Fabio Marchese Ragona
    Dovutamente mi scuso per questa apologia off-topic. Spero comprenda.

  67. a Sal

    Lei sa che ogni traduzione, per quanto perfetta possa presentarsi, NON riporterà mai il pensiero e i contenuti espressi nella lingua originale? non lo dico io, ma i linguisti, professori e studiosi di filologia e affini. è chiaro che se vuole ragionare DA ESEGETA PROFESSIONISTA, deve NECESSARIAMENTE AFFRONTARE I TESTI IN LINGUA ORIGINALE.
    San Giacomo conclude una decisione già anticipata da Pietro, ma questo non significa che sia lui a decidere: è un lavoro fatto COLLEGIALMENTE, tenendo sempre Pietro come punto di riferimento e di confronto. potrei citarLe tutto il libro di Atti degli apostoli, dove Pietro emerge sempre rispetto al resto degli apostoli (guarigione dello storpio alla porta Bella discorso al popolo, episodio in carcere, etc.etc.etc.)
    Io NON ho classificato i massoni come “cattivi”, ma sono rimasto basito che ai rabbini non bisogna dare ascolto, mentre i massoni sono nemici cui predicare l’amore (cito la sua domanda a 65rev: “Non dovrebbe essere lei a predicare l’amore anche per i nemici?”). coi massoni ci si può confrontare e con i giudei no?mi scusi, ma chi è a questo punto che sta facendo distinzioni tra buoni e cattivi?io o Lei?
    Lei inoltre ha citato: Anselmo d’Aosta, Agostino d’Ippona e Scoto Eriugena e si è chiesto dove sta la tradizione?caspita!mi ha elencato dei VESCOVI dal pensiero innovativo che hanno fatto la storia della dottrina e non vede la tradizione????loro stessi si inseriscono all’interno di una tradizione di cui si sono fatti garanti mediante i loro studi e la loro spiritualità!l’alveo della tradizione non è “il capitone” a Natale, ma il tramandarsi di gesti e pensieri che hanno fatto la storia dei nostri avi e ci insegnano a migliorare la nostra.
    ancora si cita Paolo VI e il razionalismo e io ho già postato la differenza tra razionalità e razionalismo: il grande papa bene ha fatto a marcarne il pericolo perchè il razionalismo esclude Dio a priori, ma la ragione NO!!!
    è sempre una questione di termini…salute!

  68. @ Sal

    Lo scopo della massoneria posso garantirle che è questo conoscendo bene alcuni di loro.
    Per quanto riguarda l’affermazione che Dio Padre sa difendersi da solo, concordo ma ognuno di noi deve difendere il proprio cuore perchè poi alla fin dei conti solo la scelta da che parte stare è ciò che conta.
    Mi dispiace ma non sono all’altezza (chissà un domani) di predicare un bel nulla.. come può un malato guarire un altro malato se non guarisce se stesso prima. Come può un ceco guidare un altro ceco se prima non acquista la vista? finiranno entrambi dentro un fosso e niente più. Io sono ancora malato e ceco.
    Per usare un po’ del suo sarcasmo (molto pungente) le chiedo, per caso lei è mondato e libero da ogni peccato? no perché come scritto precedentemente da lei (ripreso da Yahushua) la malattia e il peccato sono la stessa cosa. Quindi suppongo che anche lei sia ancora soggetto alla malattia e al peccato (come me) quindi la domanda sorge spontanea:” come può andarsene tranquillamente in giro a predicare?”
    No dico questo perché è un controsenso o forse può farlo per via che questa è l’epoca della moltitudine dei falsi profeti?

    @ Giuseppe

    Caro Giuseppe la mia denuncia è solo una delle tante alla quale chiunque più decidere di credere o no. L’albero in fondo si riconosce dal frutto. L’unica cosa che posso dirle è che personalmente ho abbandonato ogni tipo di fede sia religiosa politica o scientifica e questo a causa della mia conclamata ignoranza che mal si sposa con chiunque crede di possedere la verità in tasca bella e confezionata da qualcun’altro. Pongo una domanda: ” che valore ha il cammino di un uomo se quel cammino è solo la pallida copia di quello di altri?
    Personalmente ho deciso di cercare da solo il sentiero che conduce a Dio Padre, cosa che consiglio a tutti, infondo grazie al vecchio e nuovo testamento tutti siamo in possesso di una bussola spirituale che ci libera dalla necessità di un’intermediario, come disse Yahushua solo lui è la salvezza e mezzo per congiungersi a Dio Padre, ne saggi ne maestri ne sacerdoti ne papi ne shamani ne guru ma solo lui.

    Un saluto a entrambi.

  69. @Sal
    non mi dia del Lei 🙂 siamo tutti fratelli o no?
    per quanto riguarda i mussulmani era un esempio personale…io guarda la penso così: le “etichette” o come dici te casacche, son quelle cose che hanno diviso l’uomo dallo scopo principale della vita, l’AMORE, purtroppo se guardiamo bene, le fondamenta delle religioni sono più o meno uguali, ma le ideologie di ogni fazione hanno permesso che succedesse l’opposto dell’amore.
    Proprio ieri ho guardato il filmato dei triangoli viola..hai presente? ecco vedere come vescovi o cmq enti di chiesa facessero il saluto alla bandiera o il saluto a Hitler fa capire come non abbiano applicato le parole di Dio in Esodo 20:4,5 oppure che comunque abbiano preso parte ad una guerra, dicendo loro “Dio è con voi”, cosa vuol dire? Dio ama la guerra? Esodo 20:13 cosa dice? se Dio è un Dio di amore, ha senso che sia di appoggio alle guerre? NO..come disse anche Gesù dopo che Giuda lo tradì è mandò le truppe a prelevarlo…Matteo 26:51,52.
    Non è un distintivo, una tunica, un vestito o cos’altro che fa un uomo..ma quello che porta, quello che fa. Se vengono applicare le leggi date da Dio, che non è MArio Monti, vivremo più tranquilli e sereni ma sopratutto con AMORE, questa parola, purtroppo, non la conosce più nessuno.

  70. Caro Giuseppe,

    Chiarisco subito la Tua ultima domanda; Distratto avevo compreso che eri di confessione Evangelica e non un appartenente ai Testimoni id Geova. Reset 🙂

    Grazie poi delle Tue precisazioni..
    Ciò non di meno continuo a dire che lo Spirito Santo ha continuato ad agire anche nella successione apostolica e, come già scritto sopra, le testimonianze sono infinite e, ad oggi, sono anche documentate scientificamente. Come già qualcuno ha scritto, chi ha partecipato ad un esorcismo è preparato a vedere (sentire e “quasi toccare con mano”) cose che non sono spiegate con la ratio di cui parli – o meglio se vuoi diciamo, non solo con la ratio.
    Il potere di scacciare i demoni e liberare gli indemoniati non è un potere “terreno” ma una unzione che viene dall’alto e sempre in Nome di Cristo (così l’Amico 65Rev può darmi il suo commento anche in questo), tanto che come è scritto nei Vangeli non può belzebul scacciare belzebul..
    Ritornando alla Ratio, come ben affermato dal Pontefice Benedetto XVI, la sola razionalità non potrà mai portare a Dio e questo perché essendo noi limitati non riusciamo a spiegare scientificamente tutto quindi gioco-forza ci troveremo sempre innanzi ad una porta “buia” (cioè sconosciuta) che passeremo solo con il Cuore e la Fede. Non è un’esclusione della Ratio!
    Riguardo la Traditio che Tu citi, insieme al Magistero e all’ermeneutica (ricerca esegetica e teologica) dei Vangeli più in particolare, ma di tutta la Sacra Scrittura, sono componenti principali di un sano discernimento e approfondimento. Sul fatto che i Cattolici siano giusti anche quì bisogna fare una premessa fondamentale .. Il solo esser (o dirsi) Cattolici non ci pone “nel giusto” ma è la testimonianza di vita che noi diamo a renderci giusti (che non significa perfetti o tantomeno “perfeits”, n.d.r.). Santo dei Santi è solo Dio!
    Quindi accetto la Tua critica anche io come uno sprono a “leggere dentro la Scrittura” e di questo non posso che esserTi grato.

    @ Sal

    Caro Fratello, lungi assolutamente da me ergermi a “giudice” di alcunché. Come scrivi solo Dio è giudice. Questo però non ci esime dal testimoniare la Verità e perseguire la giustizia. Però mai giudicando ma testimoniando prima di tutto con la nostra di vita e le nostre azioni. E, purtroppo, non esime chi sceglie la via opposta a Dio si giudica da solo vivendo già in questo mondo un’anticipo d’inferno – l’assenza di Dio.
    Mi ha colpito positivamente ciò che mi hai scritto .. la parola sentinella. In effetti mi ci ritrovo ma anche tutti noi siamo “sentinelle” del Vangelo. Siamo nel mondo ma non del mondo, cioè siamo tutti chiamati a sorvegliare il “Limes” (il confine) tra i due mondi – come dicevano gli antichi. Qualcuno parlò di “Guardiani di Terra Santa” e con ciò non intendeva la mera terra ma il vero Tempio di Dio, cioè l’uomo stesso. In questo Caro Fratello i massoni errano completamente;
    L’uomo ha in se il divino nel senso ch è stato creato a immagine e somiglianza di Dio e in lui Dio abita (nei Cuori). Chi afferma al contrario che l’uomo è un dio allora bestemmia..
    In questo la loro dottrina è inconciliabile non solo con la Chiesa Cattolica ma con tutta la Cristianità!

    Pace e Bene a tutti
    NnD

  71. Leggere i vostri commenti è sconcertante. Io credo in Cristo e credo in un unico Dio, questa emanazione Divina che permea tutte le cose, e ogni uomo senza distinzione di razza o credo. E non credo che l’unica verità sia Gesù Cristo, ma credo che Egli sia una delle vie, venuto tra noi per guidarci alla verità. Quando ci si ostina a dire di essere nel giusto, soprattutto in campo religioso, si rischia di cadere nel fanatismo. Guarda caso, quante guerre sono state fatte in passato e ancora oggi a causa del fanatismo religioso ed a voler affermare ad ogni costo la propria verità? Una cosa è la religione, una cosa è la fede, un altra ancora è la spiritualità. Massoneria: ordine iniziatico che ha come scopo il perfezionamento dell’umanità. Prima di tacciarlo di ordine satanico o servitore di lucifero, informiamoci e studiamo. In ogni caso, quello che non ci è dato di sapere riguardo ad argomenti così “segreti” come massoneria, chiesa cattolica / Vaticano ed altro, non si trova nè su internet ne sui testi sacri, però con la costante ricerca e lo sviluppo di una mente intuitiva ci si può arrivare. Quanti personaggi famosi della storia erano massoni ? E che apporto hanno dato questi al progresso dell’umanità ? Probabilmente senza il loro contributo la nostra visione del mondo sarebbe ancora ferma alle colonne d’Ercole. Avete mai preso in considerazione altri testi sacri oltre alla Bibbia o ai Vangeli come supporto alla vostra ricerca spirituale ? Testi che risalgono a ben prima della venuta di Cristo ? E’ sorprendente scoprire quanto “mondo” c’è là fuori e quanto possa cambiare la visione delle cose da un altra prospettiva, portandoci ad una sempre maggiore consapevolezza. Poi ognuno è libero di vivere la sua vita come meglio crede, con la testa bassa e l’opportunità di fare solo pochi passi comandati dentro un piccolo cerchio oppure con la testa alta a cercare di vedere oltre, progredendo passo dopo passo verso la libertà e la verità.

  72. @65Rev
    Gentile 65Rev la ringrazio per la risposta e credo sia stato sincero quanto ben intenzionato. (1Corinti 13:4-7)

    Pongo una domanda: ” che valore ha il cammino di un uomo se quel cammino è solo la pallida copia di quello di altri? La risposta a questa domanda la può trovare nella Bibbia in 1Pietro 2:21. Io non saprei dire di meglio. Se poi continua fino alla fine del medesimo capitolo, troverà anche ottime motivazioni per scegliere tali eccellenti orme.

    Lei ha espresso L’albero in fondo si riconosce dal frutto. Niente di più vero e mi viene in mente un altro pensiero da accostare a tale affermazione verace “Allora Yahushua, discernendo che aveva risposto in modo intelligente, gli disse: “Non sei lontano dal regno di Dio”. (Marco 12:34)

    Se sa distinguere se un albero è eccellente dal suo frutto, saprà distinguere anche coloro che tale buon frutto lo producono. Ma come dice bene nella sua risposta, è una ricerca che va fatta seguendo la Parola scritta, la Bibbia, perché solo lì si troveranno i “parametri” per qualificare i veri seguaci di Yahushua. Non sono complicati o difficili. La Bibbia è un libro straordinariamente vivo: parla al “cuore” sincero ma si cela ai “cuori” superbi.

    Va riconosciuto però che in ogni tempo Dio si è avvalso di suoi rappresentanti terreni: profeti, re, condottieri, giudici, apostoli e altri testimoni del suo operato di Dio e della sua Parola che, avevano singolarmente e in gruppo, la sua approvazione. Unirsi a loro come un tralcio della vite dopo averne provato la genuinità del frutto attraverso le scritture, le sarà sicuramente di beneficio. (Giovanni 15:1-10)

    @ Fabio Marchese Ragona
    Mi riscuso anche con lei ringraziandola della pazienza.
    Sa com’è: “Dall’abbondanza del cuore, la bocca parla”. (Matteo 12:34)

  73. @ Sal

    Con il dovuto rispetto per chi legge i commenti, permettimi una piccola correzione alla citazione di Marco 16:17-18 usata nel commento del 15-07-12.
    “Inoltre, questi segni accompagneranno quelli che avranno creduto: Mediante l’uso del mio nome espelleranno demoni, parleranno in lingue, e prenderanno serpenti con le mani, e se berranno qualcosa di mortale non farà loro nessun male. Porranno le mani sui malati e questi staranno bene”.”( Mc 16.17-18)

    Questi versetti compaiono in alcuni manoscritti e versioni della Bibbia del V e VI secolo E.V. Ma non compaiono nei manoscritti greci più antichi, il Sinaitico e il Vaticano 1209, del IV secolo. Il dott. B. F. Westcott, un’autorità in materia di manoscritti biblici, scrisse che “i versetti . . . non fanno parte della narrazione originale ma sono un’aggiunta”. (An Introduction to the Study of the Gospels, Londra, 1881, p. 338) Nel V secolo il traduttore biblico Girolamo disse che ‘quasi tutti i codici greci non avevano questo passo’. (The Last Twelve Verses of the Gospel According to S. Mark, di J. W. Burgon, Londra, 1871, p. 53) La New Catholic Encyclopedia (1967) afferma: “Il suo vocabolario e il suo stile differiscono così radicalmente dal resto del Vangelo che sembra quasi impossibile che Marco stesso l’abbia composta [con riferimento alla conclusione riportata nei versetti 9-20]”. (Vol. IX, p. 240) Non esistono testimonianze indicanti che i primi cristiani bevessero veleni o maneggiassero serpenti per dimostrare che erano credenti.

    Con affetto, ti saluto.

  74. @ Domenico X Meridio

    Tanto per “leggere dentro la Scrittura” le vorrei proporre un ragionamento sull’espressione “non può belzebul scacciare belzebul” ricavato dalle mie ricerche. Sono curioso di sapere cosa ne pensa.

    I farisei furono costretti ad ammettere che per espellere i demoni ci voleva un potere sovrumano. Eppure volevano impedire che il popolo credesse in Gesù. Perciò attribuirono il suo potere al Diavolo. Gesù fece capire bene dove portava il loro ragionamento mostrando quale sarebbe stata la conseguenza logica. Rispose che se lui fosse stato un agente del Diavolo, che disfaceva quello che Satana faceva, Satana avrebbe indubbiamente agito contro se stesso (cosa che nessun re umano avrebbe fatto), e sarebbe presto caduto. Inoltre richiamò l’attenzione sui loro “figli”, o discepoli, i quali pure sostenevano di espellere demoni. Se il ragionamento dei farisei, che chi espelleva demoni lo faceva col potere di Satana, era giusto, i loro stessi discepoli agivano sotto tale potere, cosa che i farisei naturalmente non volevano ammettere. Perciò Gesù disse che i loro stessi “figli” erano i giudici che avrebbero condannato loro e il loro ragionamento. Quindi aggiunse: “Ma se io espello i demoni per mezzo dello spirito di Dio, il regno di Dio vi ha veramente raggiunti”. (Matteo 12:28).

    Gesù portò avanti l’argomento facendo notare che nessuno poteva entrare nella casa di un uomo forte (Satana) e prendere i suoi beni se non era in grado di legare l’uomo forte. L’avvertimento circa il peccato contro lo spirito santo prese lo spunto dalla falsa accusa dei farisei, poiché dato che Gesù espelleva i demoni mediante lo spirito di Dio, parlando contro quest’opera i farisei non esprimevano semplicemente odio nei confronti di Gesù ma parlavano contro l’evidente dimostrazione dello spirito santo di Dio. (Matteo 12:29-32).

    Quanto Gesù Cristo disse circa l’espellere i demoni non va inteso nel senso che i “figli” dei farisei e tutti gli altri che asserivano di espellere demoni fossero necessariamente strumenti di Dio. Gesù menzionò alcuni che avrebbero chiesto: “Signore, Signore, non abbiamo profetizzato in nome tuo, e in nome tuo espulso demoni, e in nome tuo compiuto molte opere potenti?” Ma la sua risposta sarebbe stata: “Non vi ho mai conosciuti! Andatevene via da me, operatori d’illegalità”. (Matteo 7:22, 23) Non essendo veri discepoli di Gesù Cristo, quegli operatori d’illegalità dovevano essere figli del Diavolo. (Cfr. Giovanni 8:44; 1Giovanni 3:10). Perciò qualunque pretesa capacità di espellere demoni avessero avuto, non l’avrebbero avuta quali strumenti di Dio, ma quali agenti del Diavolo. Usando alcuni come esorcisti, e questo persino in nome di Gesù (cfr. il tentativo dei sette figli di Sceva in Atti 19:13-16), Satana non sarebbe stato diviso contro se stesso. Anzi, con l’apparente opera buona di liberare degli indemoniati, Satana si sarebbe trasformato in “angelo di luce”, accrescendo così il suo potere e la sua influenza su quelli che si lasciano ingannare. (2Corinti 11:14).

    Rinnovo i miei più cordiali saluti.

  75. Mi Scuso con Fabio per il momentaneo “off-topic” e con Giuseppe,

    ..grazie del nuovo stimolo e Ti risponderò rispolverando le mie ricerche ma, prima, urge rispondere al distinto Sig. Mattia.
    Ho scritto per ben due volte che chi non conosce bene un argomento è meglio che non ne parli, questo perché è facile fare errori grossolani. Particolarmente se poi si ha una conoscenza “by media”, tipica dei vari Voyager, Mistero ecc..!
    Dire che la massoneria è un cammino iniziatico ci sta, ma dire che non è connesso ai satanisti o al grande architetto (Lucifer appunto) è affermare che gli asini volano – mi scusi se sono “diretto”. Ma stiamo parlando di chi sta distruggendo l’umanità!
    Le conviene, ritenendosi “uomo libero” – la vera libertà è nella libera scelta e non nel fare tutto ciò che si vuole – andare ad approfondire l’argomento massoneria. Scoprirà così che in genere fino al grado di Cavaliere Kadosh (non compreso) si parla solo di “congiunzioni economiche” (per non dire altro, visto che l’argomento è assi lungo). Arrivati a tale grado tutto cambia e si iniziano i riti particolarissimi legati a doppio filo con le sette sataniche – e non parlo dei “bambini di satana” o altre più o meno conosciute, parlo invece di quelle occulte e sconosciute ai più.
    Le rende in verità molto Onore Sig. Mattia l’averci ricordato che Dio si è sempre manifestato alla sua creatura – l’uomo – e come lei saprà certamente il Concilio Vaticano II afferma che non solo in ogni religione (escluso l’Islam dico io, n.d..r) vi è un germe della Verità ma anche in ogni uomo!
    Lei ci chiede se abbiamo letto gli altri testi sacri e per quanto riguarda me la risposta è si.
    Ma la mia conclusione a tutta all’opposto della Sua – che è certamente rispettabile come frutto del suo cammino di “cerca”..
    Infatti, come scrissi tempo fa in questo Blog, lei certo avendo approfondito i testi sacri orientali saprà che Krishna in sanscrito significa “Re di Giustizia” come Meltkisedek in ebraico/aramaico. In effetti le dico che stiamo parlando della stesso “soggetto” che altri non è che una delle manifestazioni di Dio all’uomo. Infatti quasi tutte le tradizioni “provengono” dai suoi insegnamenti. Sottolineo la parola “manifestazioni” perché in Cristo Dio si è incarnato, che è ben altra cosa. E, le suggerisco se avrà la pazienza, di andarsi a ricercare e approfondire il significato del “peccato originale”, non tanto dal lato spirituale ma in quello materiale che poi le farà comprendere perché è “ereditario” e cosa significa animalizzazione della razza umana o anche il culto delle scimmie in oriente.
    Rimango a sua disposizione per ogni ulteriore approfondimento. Entrambi infatti sappiamo PERFETTAMENTE che il cammino è individuale e di conseguenza, possiamo solo assisterci vicendevolmente. Lei deve scegliere la via..
    Questo è il mio indirizzo e-mail: domemilani72@gmail.com
    Non si faccia scrupolo di contattarmi se lo ritiene utile (anche chiunque volesse approfondire il confronto)

    Cordialmente la saluto,

    Domenico
    Pace e Bene
    NnD

  76. Eh già; Domenico è una fonte inesauribile di spunti da ricercare… 😉
    Nel rileggere il suo commento del 17 luglio, ho trovato la parola “Lucifer” e mi si è accesa una lampadina (sempre luce è :-)) che mi ha fatto ricordare una birra… (ehm scusate) un articolo che ho letto diverso tempo fa.

    Il nome Lucifero compare una volta sola nelle Scritture e soltanto in certe traduzioni della Bibbia. Per esempio, la Bibbia della CEI rende Isaia 14:12 in questo modo: “Come mai sei caduto dal cielo, Lucifero, figlio dell’aurora?”

    La parola ebraica tradotta “Lucifero” significa “risplendente”. La Settanta usa il termine greco che significa “portatore dell’aurora”. Per questo alcune traduzioni rendono l’originale ebraico con “stella mattutina” o “astro del mattino”. Ma la Vulgata latina di Girolamo usa “Lucifero” (portatore di luce), e questo spiega perché il termine compare in varie traduzioni della Bibbia.

    Chi è questo Lucifero? La parola “risplendente” o “Lucifero” si trova nell’“espressione proverbiale contro il re di Babilonia” che Isaia comandò profeticamente agli israeliti di pronunciare. Fa quindi parte di un’espressione rivolta principalmente alla dinastia babilonese. Che la descrizione di “risplendente” sia data a un uomo e non a una creatura spirituale si può notare dall’ulteriore dichiarazione: “Sarai precipitato nello Sceol”. Lo Sceol è la comune tomba del genere umano, non un luogo in cui risiede Satana il Diavolo. Per di più quelli che vedono Lucifero portato in quella condizione chiedono: “È questo l’uomo che agitava la terra?” Si può ragionevolmente concludere che “Lucifero” è usato in riferimento a un essere umano, non a una creatura spirituale. Isaia 14:4, 15, 16.

    Saluti

  77. @ Giuseppe
    La ringrazio per la spiegazione, corretta e precisa che conoscevo, ma mi chiedo come mai se quei versetti non sono ritenuti autentici vengono riportati nella Bibbia cattolica, la cui chiesa, maestra infallibile che non può sbagliare invece riporta validando così una falsità ?
    Avrebbero dovuto cancellarli per essere almeno coerenti. No ?

  78. @ Giuseppe

    Per cominciare grazie per aver compreso la mia sincerità 🙂

    Seconda cosa ( ma non meno importante) grazie per l’indicazione di quei versi, sono pienamente d’accordo con il contenuto di tali infatti nella mia vita seguo le orme di Yahushua (tento e arranco)

    Vero Dio Padre ha incaricato molti uomini in passato di consegnare un suo messaggio per l’umanità, il problema è che dopo Yahushua, per bocca sua, ci ha fatto sapere che il figlio sarebbe stato l’ultimo profeta (e non solo profeta) fino alla rivelazione finale. Quindi seguendo le orme di quell’uomo di nome Yahushua non posso assolutamente aggregarmi, oggi giorno, a nessun gruppo di nessun tipo.
    Sopratutto, e questa è una mia personale deduzione, la salvezza è del singolo e non del gruppo.

    Un saluto e grazie ancora per le belle parole e per il tempo speso nelle scriverle.

  79. @ Mattia
    ”E non credo che l’unica verità sia Gesù Cristo, ma credo che Egli sia una delle vie, venuto tra noi per guidarci alla verità. Quando ci si ostina a dire di essere nel giusto, soprattutto in campo religioso, si rischia di cadere nel fanatismo.”

    Distinto sig. Mattia, “credere” in una delle vie o “credere” che sia l’unica, via non cambia i termini della questione, se come lei afferma “credere”, diventa in ogni caso un fanatismo. Ogni “credo” è un fanatismo che cambia quando ci si chiede perché si crede in ciò che si crede. L’importante è sapere perché si fa parte dei una religione piuttosto che un’altra. Altrimenti “credere” senza una risposta è una creduloneria oltre che fanatismo.
    La Bibbia dice : “A sua volta, chi ama me sarà amato dal Padre mio, e io lo amerò e mi mostrerò chiaramente a lui”. ( Gv. 14.21) Lei lo ha mai visto “chiaramente” ? Se no i casi sono o che ciò che è scritto non è verità, o che lei non è amato abbastanza. In questo caso dovrà almeno chiedersi perché.

  80. @ Giuseppe, Sal e a tutti i “cercatori” della Veritas, cioè Cristo

    E’ per me un onore l’avervi incontrato in questo nostro Cammino cerso Dio.

    Per esattezza, permettetemi di andare iltre completando ciò che avete scritto:

    Satana un angelo, demone, o divinità minore in molte religioni; in particolare, nelle religioni monoteiste derivate da quella giudaica, è l’incarnazione e la personificazione del principio del male supremo, in contrapposizione a Dio, principio del sommo bene. Satana è anche noto come il Diavolo (dal latino “Diábolus, -i” e dal greco antico “Diabolos, -ou”, cioè “Colui che divide”) per eccellenza , il “Principe delle Tenebre”, il “Principe di questo Mondo” (secondo Cristo); è chiamato anche “Belzebù” (traduzione letterale: “Signore delle Mosche”), “Belial”, “Mefistofele” o, erroneamente, “Lucifero” (dal latino “Luciferus”: “Portatore di luce”). Molti nomi attribuiti a Satana o agli altri diavoli traggono origine dai nomi di divinità dei culti pagani dell’area fenicio-cananea: gli dei delle nazioni che si contrapponevano ad Israele diventano avversari del Dio degli Ebrei. Nell’angelologia ebraica è presente la figura di Satanael, angelo al quale viene affidato da Dio il compito di verificare il livello di “pietas” dell’Uomo (“Libro di Giobbe”), ovvero del suo amore e della sua dedizione verso Dio stesso. In realtà, la tradizione ebraica presenta molti demoni, dalle più varie caratteristiche: Astarte, Belfagor, Belzebù, Belial, Lilith, Asmodeus, Azazél, Dagon, Moloch, Mammona, Mefistofele, Samael e molti altri ancora. Derivano dalle divinità adorate dai popoli della Palestina come i moabiti, canaanei, edomiti, sodomiti, ghebusei, filistei, amorrei, aramei, fenici, compresi gli stessi ebrei e si contrappongono al culto di Yahweh o di El. Anche i nomi di diversi angeli (Michael, Gabriel, Uriel, Geremiel, Shealthiel, lo stesso Satanael, ecc.) derivano dalla religione astrale assiro-babilonese. La tradizione cristiana attribuirà a questi demoni ebraici la figura di angeli seguaci del re infernale Satana, caduti dal Cielo insieme a lui.
    Va ricordato che il termine Satanael viene utilizzato anche nell’apocrifo Vangelo di Bartolomeo come sinonimo di Satana.
    Nel contesto cristiano Satana, iconograficamente designato come Angelo del male, è la figura in netta contrapposizione con Dio.
    La storia riportata dalla Bibbia cristiana e dagli scritti dei Padri della Chiesa, è che in origine Lucifero fosse l’Arcangelo più bello, più splendente e più vicino a Dio, chiamato quindi Lucifero (“portatore di luce”), che però, proprio per questa sua vicinanza, credette d’essere non solo come Dio, ma più potente dell’Onnipotente stesso, peccando cosi di superbia e ribellandosi al volere di Dio (come è scritto: “Similis ero Altissimo”, cioè “Sarò simile all’Altissimo”, Isaia, 14,14). Raduna a sé un terzo delle schiere angeliche e muove guerra contro l’Onnipotente, che ovviamente lo vince e lo precipita dal Cielo insieme ai suoi angeli devoti. La loro caduta dura 9 giorni, ed infine l’Inferno si spalanca sotto di loro, inghiottendoli. Secondo la tradizione, in quel momento il vero nome di Lucifero viene “cancellato dai Cieli”, con l’imposizione che nessuno lo pronunci mai più (Lucifero è dunque solo una metafora per il suo originario splendore), e col comando che venga chiamato da allora in avanti “Satàn” (cioè, l'”Avversario”). Comunque, lontani dalla luce divina, i meravigliosi angeli si mutano in orridi demoni, e da allora il solo scopo del demonio, invidioso e furente, è quello di trascinare gli uomini, novelli e privilegiati figli di Dio, nella sua dimora di disperazione per l’eternità. La dettagliata e straordinaria storia di Lucifero/Satana è narrata dal poeta inglese John Milton nel poema epico “Paradiso Perduto” (“Paradise Lost”, 1667), che racconta esattamente della ribellione e della guerra in Cielo, della caduta, della Creazione del mondo (posteriore alla caduta di Lucifero) e dell’uomo, e infine della tentazione e della caduta di Adamo ed Eva.
    In realtà questa storia nasce da un fraintendimento. Infatti, i brani del libro di Isaia in questione si riferivano, in origine, al re di Babilonia, che i cortigiani adulavano chiamandolo “Portatore di Luce” (in latino Lucifer). Isaia, nella sua invettiva contro il re di Babilonia (che inizia con “In quel giorno il Signore ti libererà dalle tue pene e dal tuo affanno e dalla dura schiavitù con la quale eri stato asservito. Allora intonerai questa canzone sul re di Babilonia e dirai: «Ah, come è finito l’aguzzino, è finita l’arroganza!”, Isaia, 14, 3-4) gli rinfaccia questo soprannome dicendo, per l’appunto (Isaia, 14, 12-14)
    “Come mai sei caduto dal cielo,
    Lucifero, figlio dell’aurora?
    Come mai sei stato steso a terra,
    signore di popoli?
    Eppure tu pensavi:
    Salirò in cielo,
    sulle stelle di Dio
    innalzerò il trono,
    dimorerò sul monte dell’assemblea,
    nelle parti più remote del settentrione.
    Salirò sulle regioni superiori delle nubi,
    mi farò uguale all’Altissimo.”
    La metafora, nel tempo, è stata interpretata in maniera via via più letterale fino a creare la leggenda di Lucifero.
    Come rappresentazione di Satana, Lucifero nel Medioevo fu descritto come un mostro gigantesco, con tre facce: una nera (il colore simbolo dell’ignoranza) una gialla (simbolo di collera) e una rossa (l’impotenza), con ali di pipistrello che agitate producevano un vento gelido che ghiacciava il profondo dell’Inferno. Impressionante e spaventevole è la precisa descrizione data nella “Divina Commedia” da Dante Alighieri, che, insieme a Virgilio, incontra Lucifero di persona:
    « […] Lo ‘mperador del doloroso regno
    da mezzo ‘l petto uscia fuor de la ghiaccia;
    e più con un gigante io mi convegno,
    che i giganti non fan con le sue braccia:
    vedi oggimai quant’ esser dee quel tutto
    ch’a così fatta parte si confaccia.
    S’el fu sì bel com’ elli è ora brutto,
    e contra ‘l suo fattore alzò le ciglia,
    ben dee da lui procedere ogne lutto.
    Oh quanto parve a me gran maraviglia
    quand’ io vidi tre facce a la sua testa!
    L’una dinanzi, e quella era vermiglia;
    l’altr’ eran due, che s’aggiugnieno a questa
    sovresso ‘l mezzo di ciascuna spalla,
    e sé giugnieno al loco de la cresta:
    e la destra parea tra bianca e gialla;
    la sinistra a vedere era tal, quali
    vegnon di là onde ‘l Nilo s’avvalla.
    Sotto ciascuna uscivan due grand’ ali,
    quanto si convenia a tanto uccello:
    vele di mar non vid’ io mai cotali.
    Non avean penne, ma di vispistrello
    era lor modo; e quelle svolazzava,
    sì che tre venti si movean da ello:
    quindi Cocito tutto s’aggelava.
    Con sei occhi piangëa, e per tre menti
    gocciava ‘l pianto e sanguinosa bava.
    Da ogne bocca dirompea co’ denti
    un peccatore, a guisa di maciulla,
    sì che tre ne facea così dolenti.
    A quel dinanzi il mordere era nulla
    verso ‘l graffiar, che talvolta la schiena
    rimanea de la pelle tutta brulla. […] »
    (Dante Alighieri, “Divina Commedia”, “Inferno”, canto XXXIV, vv.28-60)
    Padre Dolindo Ruotolo (“Servo di Dio”, candidato beato e santo) ne parla cosi, in uno dei suoi scritti: “[…] Satana ha per fine, come disse egli stesso poco tempo fa in Francia, per bocca di un indemoniato, di screditare Dio presso la creatura e la creatura presso Dio. Egli cerca d’influire nelle nostre cose per turbare l’ordine della Provvidenza, e farcelo apparire illogico e tiranno. […] fa apparire come una fresca e deliziosa spensieratezza la vita del mondo e come un’oppressione la vita dello spirito. […] L’arte satanica è più sottile e insidiosa di quel che pensiamo, perché il demonio si cela sempre sotto una forma a noi familiare per non destare i nostri sospetti, e in più egli si serve delle leggi e dei fenomeni naturali per insidiarci. La sua malignità è terribile perché egli è malizia assoluta, senza temperamento di sensibilità di cuore e di compassione […]; ama dunque fare il male, e si diletta nel veder le creature agitate ed impacciate nelle sue insidie; per questo niente più lo sconcerta quanto la pazienza, l’umiltà, la carità e la mansuetudine. […]”
    La teologia cristiana ritiene il demonio non solo un’allegoria del male, ma un reale spirito angelico che opera contro il bene, avendo scelto liberamente di non servire Iddio e di usar contro di Lui i suoi molti doni. Dio ovviamente è una potenza infinitamente superiore al demonio, in quanto suo Creatore ed Essere onnipotente, perciò Fondamento del suo essere e della sua essenza (come per tutte le altre Sue creature). Pertanto, la concezione cristiana di Satana non deve essere confusa, ad esempio, con lo Zoroastrismo o con qualsiasi altra concezione che opponga due principi equipotenti (cioè il bene e il male). Le ragioni che portano al rifiuto della possibilità di un doppio principio sono puramente teoretiche, come ebbe a dimostrare Sant’Agostino contro l’eresia del Manicheismo, che proponeva una visione dualistica della metafisica, divisa in parti uguali tra bene e male.
    Il Cristianesimo non nega assolutamente il male, al contrario, vede nel male la spiegazione del sacrificio di Cristo sulla Croce: la Passione è il fulcro, è il grande scandalo e la grande follia, e senza di essa non sarebbe stato possibile nient’altro che il male, per l’uomo. Infatti ad un male apparentemente così vincitore è contrapposto un bene ancora più potente (“lì dove ha abbondato il peccato, è sovrabbondata la grazia” afferma San Paolo), il Bene assoluto e vittorioso. La Croce diviene l’unica porta per il cammino verso la salvezza.
    Con il Cristianesimo l’attenzione verso il male si sposta dai mali terreni, come cataclismi, terremoti e malattie, ai mali dell’anima, all’azione del demonio che non mira tanto a peggiorare l’esistenza terrena dell’uomo, quanto a farlo peccare e dannare in eterno, provocando la cosiddetta “morte secunda”, com’è chiamata da San Francesco, ovvero la morte dell’anima.
    La caduta di Satana secondo Gustave Doré Tuttavia sarebbe errato costringere per intero il Cristianesimo nella posizione unilaterale già sostenuta da Platone (il quale ebbe comunque il merito enorme della sua scoperta come dimensione fondante dell’uomo), e tuttavia enfatizzata (per via di fattori storici e intellettuali) dal Cristianesimo medievale: la cura dell’anima non prescinde dall’attenzione verso il mondo, non è una fuga, al contrario, è il compimento dell’uomo verso il mondo e nel mondo.
    Radice di tale punto di vista è il passo biblico in cui a Mosè viene ordinato di innalzare il serpente di rame, affinché gli Israeliti morsi dalle serpi nel deserto non morissero: Dio non elimina il male (fisico o metafisico) nell’uomo, ma gli dà invece i mezzi con cui affrontarlo e superarlo. Addirittura nel libro di Giobbe Satana si rivolge a Dio istigandolo a mettere Giobbe (paradigma dell’uomo giusto), alla prova.
    Satana, come tutti gli angeli e come l’uomo, possiede intelligenza e volontà, pertanto la possibilità di scegliere se porre come fine delle proprie azioni Dio (corrispondendo a Dio e quindi permettendo l’instaurazione di una relazione d’amore), oppure no. Nel caso di Lucifero si tratta della prima infrazione. Tenendo ben fermo che l’uomo non è in grado di esulare dal proprio contesto spazio temporale, e che quindi la riflessione verte su un tempo eternamente presente (ovvero: la caduta di Lucifero e dell’uomo non è interna alla creazione fisica, quindi un fatto; è bensì uno stato spirituale), ‘prima’ che Lucifero si ribellasse non esisteva il male.
    Sant’Agostino si interrogò a lungo sul problema del male, sulla natura del male. Per quel che riguarda il male morale: non si tratta di scegliere tra un bene e un male, bensì di decidersi tra un bene inferiore e uno superiore, in quanto nulla di ciò che è stato creato da Dio può essere detto cattivo, a meno che non ci si voglia assurgere a giudici della creazione. Non si può scegliere il male: si può solo scegliere male. Il peccato è un disordine dell’anima che invece di rivolgersi a ciò che è migliore, più elevato, si abbassa.

  81. Mi scusi Fabio e tutti i lettori per la lunghezza del pezzo sopra riportato ma credo sia in perfetta linea con l’argomento del post.

    Pace e bene a tutti

    P.S. = Oggi spero abbiate compreso come il grande burattinaio ci prende per i fondelli dividendo. Per questo NON si può leggere la Sacra Scrittura “alla leggera” o superficialmente.
    Per tornare per un istante al distinto Sig. Mattia .. Cristo, Vero Dio e Vero Uomo (si indica solo in questo senso, già l’affermare che è vero uomo e vero dio è ERESIA), è Sacerdote secondo l’Ordine di Meltkisedek .. chiediamoci cosa significa perché se arriverete a capirlo allora avrete la Chiave di Volta (sempre Cristo stesso 😉 )

    Pace e Bene
    Non nobis Domine, non nobism sed Nomini Tuo da Gloriam

  82. Con questo intervento concludo.

    Caro Domenico x Meridio,

    con questo intervento concludo. Lei ci dice “Cristo, Vero Dio e Vero Uomo (si indica solo in questo senso, già l’affermare che è vero uomo e vero dio è ERESIA), è Sacerdote secondo l’Ordine di Meltkisedek .. chiediamoci cosa significa perché se arrivereTE a capirlo allora avreTE la Chiave di Volta”, quindi lei non si include in quelli che sono ancora alla ricerca, ma tra quelli che hanno la chiave di volta. Sono felice per lei. Ma lo sa che Dante Alighieri era annoverato tra i massoni famosi della storia ? Allora la sua Divina Commedia, pregna di simbolismi e allegorie poteva rispecchiare una verità o era tutta una presa in giro ?…bel burlone. Se, come dite, chi non riconosce in Cristo la salvezza sarà dannato per l’eternità, allora permettetemi di essere addolorato per tutte quelle creature che sono vissute senza mai avere avuto l’opportunità di conoscerlo, o meglio conoscerne le opere; parlo dei bambini morti senza battesimo, parlo delle popolazioni indigene e sottosviluppate, parlo di chi ha un altro credo, ecc. La loro anima, dopo questa vita, morirà o sarà dannata per sempre. Ma spiegatemi che colpa hanno per essere nati in condizioni sfavorevoli. C’entra il caso o c’entra Dio, che non vuole annoverarli tra i suoi diletti in Paradiso? Oppure è colpa dei poveretti per colpe commesse nel grembo materno…o dove ? Non meritano forse un altra opportunità per poter progredire e trovare la via, la verità e la VITA ?

    Caro Sal,

    io sono formalmente cattolico dalla nascita, per imposizione dei miei genitori e della società in cui vivo (vai dove va la massa). Da qualche tempo mi interrogo sui fatti dello spirito e su chi è Dio, perciò in pratica non mi sento di appartenere a nessun credo e non sono fanatico nel voler affermare quello in cui credo: semplicemente non lo so e la mia ricerca non smetterà finchè avrò “vita” e finchè non avrò occhi per vedere. Io mi sento amato però purtroppo non ho mai visto Dio e non so come sia e chi sia. Il bene e il male sono insiti nella natura umana, la quale deve riuscire a discernere, se fare il bene e progredire, o fare il male, con tutte le conseguenze del caso. E’ l’uomo che fa dei doni che Dio gli ha dato il bene o il male, non è l’appartenenza ad un ordine o ad un credo. Dio ci ha dato il libero arbitrio per arrivare all’illuminazione, ora sta a noi cercare di vedere.
    Concludo con uno scritto di Gibran, poeta, scrittore e filosofo Libanese che tanto amo:
    “La colpa non esiste
    se non nella misura
    in cui noi stessi l’abbiamo creata.
    Siamo noi, perciò, che dobbiamo distruggerla.
    Se scegliamo di fare il male,
    il male esiste
    finché noi stessi non lo distruggiamo.
    Il bene non possiamo farlo,
    perché è il respiro stesso dell’universo:
    ma possiamo scegliere
    di respirare e vivere in esso
    e con esso”

    Buona vita a tutti e buon proseguimento !

  83. @Sal;

    ma mi chiedo come mai se quei versetti non sono ritenuti autentici vengono riportati nella Bibbia cattolica, la cui chiesa, maestra infallibile che non può sbagliare invece riporta validando così una falsità ? Avrebbero dovuto cancellarli per essere almeno coerenti. No? Domande legittime a cui la responsabilità di rispondere non aspetta a me.

    Personalmente evito di usarli e credo sia il modo migliore per escluderli. Ciò che non si usa si perde.

    Cordiali saluti.

  84. @ 65rev;
    Prima di salutarla o rincontrarla in un altro argomento, vorrei ringraziarla e proporle un esperimento.

    Nel suo intervento del 15 luglio, ha esordito con un’ottima ricerca sul nome divino e di suo figlio che mi ha colpito favorevolmente.
    Sarebbe interessante accostare a quell’intervento un paio di scritture che troverà sicuramente interessanti: Atti 15:14 e 20:28; Isaia 48:8-13. Queste scritture dimostrano che Dio ha sempre avuto nel tempo un “popolo” o un gruppo di persone organizzato e con determinate caratteristiche. Dopo averle lette ed esaminate nella sua Bibbia; provi a pregare Dio chiamandolo pure per nome se le piace, chiedendogli specificatamente se c’è un “popolo” o un “gregge” che lo serve in questo tempo e qual è. Sembra un’idea assurda, ma la scrittura che mi ha ispirato questa idea è; Giacomo 4:7-8 che dice “Sottoponetevi perciò a Dio; ma opponetevi al Diavolo, ed egli fuggirà da voi. Accostatevi a Dio, ed egli si accosterà a voi.
    Se questa scrittura è verace, un segnale sicuramente arriverà. (1Pietro 4:7) D’altra parte lei stesso dice bene: Dio Padre lo puoi solo cercare incessantemente ma mai trovare, sarà lui a trovare te a patto che tu non smetta mai di cercarlo.
    In Giovanni 4:23 è scritto
    ”… i veri adoratori adoreranno il Padre con spirito e verità, poiché, veramente, il Padre cerca tali adoratori.” Nella viva speranza che lei sia uno di questi la saluto cordialmente.

  85. @ Domenico X Meridio;

    Ci sono alcuni punti che non mi tornano ma per evitare troppi off-topic e lunghe conversazioni a due (per oggi ho osato anche troppo…) vorrei isolare un suo passaggio che condivido.

    “La sua malignità è terribile perché egli è malizia assoluta, senza temperamento di sensibilità di cuore e di compassione […]; ama dunque fare il male, e si diletta nel veder le creature agitate ed impacciate nelle sue insidie”

    Questo passaggio è importante: per me spiega il perché di tanta violenza e depravazione che difficilmente coincide con la sola volontà dell’uomo “fatto a immagine di Dio”. Deve esserci una forza, una leva che spinge le persone ad andare oltre i limiti fisici, morali e superarli in qualità e quantità con effetti sempre più drammatici.

    Il termine “insidie” mi ha fatto venire in mente Efesini 6:11 che nella mia traduzione preferita viene reso: “Rivestitevi della completa armatura di Dio affinché possiate star fermi contro le macchinazioni (O, “astuzie”. Gr. methodìas; lat. insidias.) del Diavolo”
    Va notato che Paolo le menziona al plurale. Gli spiriti malvagi usano non uno, ma vari stratagemmi, e per validi motivi. Nel corso del tempo alcuni servitori di Dio che hanno resistito a un tipo di prova sono venuti meno di fronte a una prova diversa. Perciò il Diavolo e i demoni osservano attentamente il comportamento di ciascuno di noi per trovare il nostro punto debole. Poi sfruttano qualsiasi debolezza spirituale possiamo avere. Noi però siamo in grado di riconoscere molti dei metodi del Diavolo, perché la Bibbia ce li rivela. (2 Corinti 2:11) In Galati 5:19-21 vengono elencati alcune insidie quali ”fornicazione, impurità, condotta dissoluta, idolatria, pratica di spiritismo, inimicizie, contesa, gelosia, accessi d’ira, contenzioni, divisioni, sette, invidie, ubriachezze, gozzoviglie e simili”. pericoli che possono portare una persona ad assomigliare non più a Dio ma al Diavolo in persona. Giovanni 8:44; già menzionata in questo argomento, spiega: “Voi siete dal padre vostro il Diavolo e desiderate compiere i desideri del padre vostro. Egli fu un omicida quando cominciò, e non si attenne alla verità, perché in lui non c’è verità. Quando dice la menzogna, parla secondo la propria disposizione, perché è un bugiardo e il padre della menzogna”

    Forse le sembrerà un ragionamento estremista; ma credo che sottovalutare e compiere cose del genere ci porta a servire e seguire il padre che le ispira e promuove. Lei che ne pensa, ho osato troppo?

    Cordialmente saluto.

  86. a tutti i partecipanti al blog …
    Tutte le discussioni, raramente, portano a far cambiare opinione alle persone, solo le esperienze o le sofferenze umane spesso generano dei cambiamenti sul modo di pensare.
    Il regno di Dio è dei piccoli non dei sapienti. La preghiera può portarvi a potenziare il vostro spirito ed avere il controllo sul vostro corpo.
    Potete trovare molte risposte sul mio sito : http://www.salvezzaeterna.it/ per essere irreprensibili con il vostro corpo, con il vostro spirito e con la vostra anima. Abbraccio tutti.

  87. Un consiglio a tutti:lasciate perdere SAL! Ormai è conosciuto in vari siti. Prende mazzuolate da tutti, salvo gli ingenui , gli ignoranti in materia di fede, e i laicisti anticattolici. In una parola è un TROLL. Conosce poco e male sia la dottrina cattolica come l’esegesi (che rifiuta)come la teologia. Però scrive ovunque lenzuolate. Come fa? Semplice: Amico o egli stesso Testimone di Geova prende sui libretti di costoro che valgono per essi più delle S.S. dove vi è un indice per ogni argomento e una risposta ad ogni domanda. Facile no? Di suo vi mette le emerite scemenze e le abbondanti provocazioni. Naturalmente facendo pensare di essere informato, che vuole conoscere la verita e cosa assurda per lui , di essere anche intelligente. Chi provoca non si preoccupa di fare brutte figure, anzi vuole la dimostrazione che sbaglia per continuare le sue tiritele. La tattica migliore lanciare ogni tanto uno..strale e non rispondere mai ai suoi post. Se attacchi bottone sei fritto, non ti molla più. — Ho letto il libro “L’ultimo esorcista” Molto interessante e bello, alla pari di altri del Padre paolino. Confermata la dottrina dei novissimi e tutta la dottrina della chiesa, come del resto si trova nei mistici di ogni tempo. Credo che la lettura dei mistici sia utillissima per la nostra fede e sopratutto ci fa imparare come amare Gesù come la chiesa. Sull’esorcismo nessun dubbio. Ai dubbiosi consiglio di assistere ad uno di questi. Da soli comprenderanno la realtà e farà a loro solo bene.

  88. @ Giuseppe

    Grazie ancora parlarle lo trovo molto equo.

    Attualmente, personalmente credo, il popolo di Dio è chiunque faccia la volontà del Padre, e che quindi sia sparpagliato sul globo con l’incarico, consci o no di averlo, di manifestare la volontà di Dio padre.

    Sono convinto che un giorno tutti i veri servitori di Dio Padre si riuniranno in una città su questa terra per dargli il loro contributo. Credo che ormai i tempi siano maturi per una rivelazione (apocalisse) e spero vivamente di avere l’onore e il privilegio di servire nel suo nome e nella sua volontà.

    Spero vivamente che quel giorno in quella città ci si possa incontrare.

    Un saluto 🙂

  89. Carissimi Fratelli,
    ..carissimo Vincenzo..

    Parlare di Dio serve sempre e non è mio interesse “forzare qualcuno a cambiare”. A me compete solo accompagnare i pellegrini lungo la via. Il che come potete certo capire è assai diverso.

    Distinto Sig. Mattia, Lei ci scrive “..e con questo concludo”.
    Lasci che le dia alcuni spunti per la Sua “cerca” ..
    Per prima cosa ancora una volta devo richiamarla a non scrivere ciò che non CONOSCE;
    Lei si domanderà cosa e, con gioia le rispondo .. Sulla massoneria, tra cui annovera addirittura Dante, mi duole ricordare a Lei come a tutti voi che i massoni nascono nel 1700 e quindi i casi sono due, o Dante sapeva viaggiare nel tempo o non era massone (ma forse è solo un dettaglio? n.d.r.).
    Sulla simbologia che anche Dante usa, essendo Lei come molti oggi giorno “figli dei vari Voyager, Mistero o peggio ancora dei vari guru del web” non sa di cosa si parla tant’è che se Lei prova ad entrare in un Cattedrale Gotica penserà subito a cose astruse mentre tutto al contrario i simboli che in essa ci sono parlano di Dio e sono Bibbie di Pietra. Anche io come Giuseppe la invito ad un esperimento. Venga con me a Sassoferrato oppure a Staffarda e le darò dimostrazione di cosa dico..
    Il troppo materialismo (e razionalismo estremo) evidentemente può far sfociare la maggior parte di voi in sciocchezze del new age.. Poi non domandiamo il perhé?!?..
    Ma quello che più mi colpisce in Lei è la sua totale ignoranza sul Cattolicesimo. Infatti il suo discorso sulla salvezza o meno delle tipologie di persone da lei puntigliosamente elencate non la trova in nessun testo Cattolico, sia di Patristica che del Magistero. Semmai è proprio tutto il contrario. Inoltre lei mi accusa praticamente di esser “illuminato” ma mi pare di aver scritto tutto il contrario oltre a non esser dipendente dell’Enel. L’illuminazione la lascio a Lei (perché è Lei stesso a scrivere di ricercarla) ed ai massoni. Imparate cosa significano i termini che usate prima di scrivere castronerie! Io sto facendo un cammino iniziatico e nel Cristianesimo, come forse Lei ignora, ogni passaggio iniziatico corrisponde sempre a un maggiore impegno ed a più forti voti/giuramenti innanzi a Dio stesso .. non passagi di grado sterili e cavolate simili. Si legga i quattro gradi di Amore di San Bernardo di Chiaravalle.. Questo si che la “illuminerà” 🙂
    Lei, dicevamo, parla di “cerca”..
    Ogni ricerca o cammino personale parte principalmente dalla ricerca di se stessi e, cosa assai fondamentale, delle proprie radici o identità. Lei ci dice che è stato OBBLIGATO ad esser Cattolico (mi domando quando l’hanno minacciata di morte se non si convertiva come accade a milioni di Cristiani oggi? n.d.r.) ma invece di ricercare e vagliare attentamente ciò che è parte fondante del Suo Essere – perché se esiste Dio nulla accade a caso e quindi Lei è nato come e dove Dio voleva – fa come il ragazzo della parabola del Figliol prodigo. Rivendica la sua padronanza della vita e così facendo non solo imita l’Adam ma si pone a nemico di Dio come satana perché ribelle a Dio stesso. Dovrebbe invece raccogliersi in preghiera e parlare con Dio. Perché, e non siamo noi Cattolici a dirlo ma già millenni orsono i Padri di Israele, pregando non siamo noi che Preghiamo ma Dio che ci ispisra attraverso lo Spirito Santo. E’ proprio il suo essere “lupo solitario” che la allontana da Dio. Soli si perde sempre contro il demonio. Non è un caso che Gesù manda i discepoli a due a due.. Ma anche questo le manca nella sua cerca, l’approfondisca. Libertà non significa fare tutto ciò che si vuole come abbedienza non significa obbedire ciecamente .. Hum,
    ..detto in parole povere Lei ci ha scritto che ha vagliato attentamente tutte le altre sacre scritture salvo poi dimostrare che non le ha comprese. Oltre 2500 anni fà Kǒngzǐ (孔子), o Confucio se le è più semplice, scrisse pagine fondamentali sul senso del Rito e dell’Appartenenza ad una Nazione/Gruppo e le sue conclusioni sono totalmente all’opposto di quelle che Lei ci da (tanto per farle un esempio).
    Preciso per tutti che la parola “chiave di volta”da me usata è: Conoscere Cristo e farne esperienza ogni giorno ..
    Quindi continui la sua ricerca e usi l’intelligenza che Dio le ha dato (dal latino intelleggere, cioè leggere dentro e non superficialmente come i TdG o i protestanti) e ascolti il Suo Cuore che è “la casa di Dio”.

    Ai Fratelli Sal e Giuseppe una precisazione; Ciò che ho scritto approfondendo sull’argomento del post, cioè esorcismo e diavolo non è altro che una sintesi brevissima ma precisa del Magistero e della Patristica della Chiesa Cattolica. E’ un sunto che ben ha fatto uno dei massimi esperti sull’argomento e cioè Don Marcello STANZIONE della Milizia di San Michele Arcangelo (così potete leggere qualcosa di utile).. Quindi anche Voi due avete qualche grossa lacuna sul Cattolicesimo. Uno secoli fà fece un errore similare e ora dimora all’inferno con il suo padre, si chiamava Lutero!

    @ Cam .. consulterò il suo sito ma lei mi scriva e di sicuro cresceremo entrambi. Grazie per la segnalazione e che Dio, l’Amen la Benedica nella sua cerca..

    @ 65rev .. interessante anche ciò che ha scritto ma mi domando perché non ha risposto alle tesi che le ho palesato. Spero non sia per paura

    Pace e Bene a tutti

  90. @Domenico X Meridio. Lei dice “A me compete solo accompagnare i pellegrini lungo la via.” Poichè sono nuovo in questo blog con quale titolo e autorità le compete questo accompagnamento? Personalmente mi qualifico laico cattolico. Mi auguro che quanto scrivo serva a far conoscere meglio il cattolicesimo per quanto in tanti anni ho potuto approfondire e successivamente trasmettere l’amore per il Cristo e la devozione per la Madonna. grazie.

  91. @ vincenzo da torino

    Nessuno si cura tanto di una singola formica. Tutti si preoccupano dei giganti.
    Perché mai tanta preoccupazione e timore per una formica ?

    “mentre non mi sono trattenuto dal dirvi nessuna delle cose che erano profittevoli né dall’insegnarvi pubblicamente” ( Atti 20.20)

  92. @ Giuseppe
    “Ciò che non si usa non si perde”

    Che grande verità. Ma lei ha aggirato il punto.
    Il punto non è se lei lo usa o non lo usa ma se è da ritenersi sacro oppure no.
    Se è Sacra Bibbia è sacro anche tutto ciò che c’è scritto inclusi gli errori se sono tali, altrimenti vanno cancellati anche se lei non li usa. Se poi si ragione di responsabilità, la responsabilità è sempre personale. Non è possibile essere assolti per errori degli altri se sono stati sostenuti. Se la chiesa si è sbagliata e lei non fa nulla per modificare la situazione lei sarà ritenuto responsabile quanto quelli che avrebbero dovuto fare e on hanno fatto.

    “E udii un’altra voce dal cielo dire: “Uscite da essa, o popolo mio, se non volete partecipare con lei ai suoi peccati, e se non volete ricevere parte delle sue piaghe ( Rv. 18.4)
    Si chiama complicità.

  93. @Sal. Nei blog lei si comporta come un gigante per il numero e la lunghezza dei post. Purtroppo come un gigante dai piedi di argilla, vuoto dentro di buone cose e vere , pieno di una infinità di errori interpretativi proprio delle S.S. oltre di considerazioni bislacche al limite della decenza non so se per limiti intellettuali o per pura provocazione. O meglio per ambedue. Il ““mentre non mi sono trattenuto dal dirvi nessuna delle cose che erano profittevoli né dall’insegnarvi pubblicamente” ( Atti 20.20)” proprio non si addice a lei che un TROLL

  94. @Cam. Nel sito da lei citato ha un piccolo appunto su Maria Valtorta e “L’evangelo come mi è stato rivelato” Si può trovare tutto anche su internet . Lo ho trovato veramente istruttivo e profondo. Sembra una integrazione dei Vangeli. Prima della sua pubblicazione molti avrebbero voluto modificare alcune parti. Il papa in persona volle che fosse pubblicato integralmente . Lo consiglio vivamente a tutti

  95. @ Fabio Marchese Ragona;

    Vorrei intervenire sugli ultimi commenti postati ma non essendo pertinenti all’argomento in corso, vorrei prima chiedeLe il suo consenso o il suo consiglio al riguardo, sul comportamento da tenere in questa situazione.

    Mi dispiace intervenire e poi scusarmi continuamente con Lei per ogni risposta, per quanto conciso e breve cerco di essere. Non sono padrone della piega che le discussioni possono prendere. Per questo motivo mi appello a lei, quale amministratore del blog, prima di avviare ulteriori discussioni off-topic.

    Cordialmente la saluto e ringrazio per lo spazio e il rispetto concessami fino ad ora.

    • @Giuseppe;
      Come ho già spiegato una volta, i commenti devono essere il più possibile attinenti all’argomento del post. Ho notato che ogni volta, grazie (o per colpa) di qualcuno le discussioni cambiano rotta per spostarsi su altri temi. Lei può rispondere agli ultimi commenti, ma solo se lo reputa necessario o se viene chiamato direttamente in causa.
      A partire da domani verranno ignorati tutti i commenti off-topic e i copia/incolla. Vi prego inoltre di essere sintetici per evitare l’effetto “lenzuolo” che non è assolutamente adatto al linguaggio internet.
      Grazie a tutti per la collaborazione!

  96. Carissimo Fratello Vincenzo,

    ..”Personalmente mi qualifico laico cattolico. Mi auguro che quanto scrivo serva a far conoscere meglio il cattolicesimo per quanto in tanti anni ho potuto approfondire e successivamente trasmettere l’amore per il Cristo e la devozione per la Madonna.”

    Questa splendida definizione di se stesso è la risposta alla domanda che mi ha posto .. Con quale autorità non “vegliamo” sui “pellegrini” cioè tutti gli uomini che cercano Dio?
    La risposta è semplice, in virtù del nostro Battesimo e del Sacramento della Confermazione in cui siamo chiamati ad essere “Soldati di Cristo” cioè a testimoniare seriamente Cristo con le nostre azioni e con il nostro esempio.
    Come Te, anche io consiglio a tutti di leggere gli scritti di Maria Valtorta .. Questo è anche un segno di come al contrario di quanto scritto da altri Dio non ha mai abbandonato al Sua Chiesa e come in antichità con Israele ha sempre continuato a parlarci attraverso persone Sante e ispirate.

    Grazie di cuore, anche ai Fratelli Sal e Giuseppe che con i loro commenti provacano noi Cattolici spingendoci ad una maggiore conoscenza della nostra Fede (questo intendevo Caro Vincenzo).

    Pace e Bene a tutti e Santa domenica del Signore

  97. @ Fabio Marchese Ragona;

    La ringrazio della precisazione e dell’attenzione. Ne terrò conto per i prossimi commenti.

    Cordiali saluti.

  98. @ Sal;
    Per chiudere definitivamente questa conversazione a due; mi limito a ricordarle ciò che si trova scritto in Rivelazione 22:18-19 ed è più esauriente di mille parole.

    @ Vincenzo da Torino;
    Per me il libro che ha più valore è la Bibbia. Se legge i miei commenti a partire dal 27/04/2012 vedrà che ne faccio largo uso e le conclusioni tratte provengono si da attente letture ma anche dalla riflessione personale. Da parte mia avrà ancora più rispetto se ne terrà conto.

    @ Domenico X Meridio;
    Non credo sia necessario conoscere il Cattolicesimo ma il Cristianesimo descritto nella Bibbia, quello mi interessa e a quello mi voglio attenere. D’altra parte il confronto è sempre costruttivo se esercitato con il reciproco rispetto delle parti.

    Nella speranza di esservi stato sinteticamente chiaro vi porgo i miei più cordiali saluti a tutti. 🙂

  99. @Giuseppe. Personalmente della Bibbia mi rivolgo quasi esclusivamente al Nuovo Testamento. Il Vecchio Testamento ha difficoltà interpretative notevoli e non sempre è facile comprendere cosa effettivamente volessero dire gli autori legati al linguaggio , alla mentalità del tempo troppo lontana da noi per cui sono necessari studi che pochi si possono permettere. Non trova strano pertanto che proprio il mondo protestante usa abbondantemente il V.T.? Credo che sia un errore non da poco per la propria formazione e vita spirituale non leggere chi, riconosciuto come persona virtuosa , affidabile nel comportamento e soprattutto concreta (con i piedi per terra) ed umile racconda la storia della propria anima e la sete di Dio. Citare la Bibbia è importante a patto che se ne dia la giusta interpretazione e non si pensi di riuscirci da soli. Vedo che siamo su fronti diversi. Non importa. Potrebbe anche essere interessante. saluti

  100. Caro Fabio,

    ..anche io mi scuso se sono uscito più volte dall’argomento. E’ si vero che la Fede non è ascrivibile in due righe ma il Tuo richiamo in qualità di nostro Ospite è più che giusto quindi anche io mi atterrò alle Tue disposizioni.

    Buona settimana a tutti,
    Pace e Bene

  101. Scosate l’intrusione:

    Ma che significato ha scrivere in un Blo Cattolico quando non si conosce realmente ciò di cui si parla?
    Riflettiamoci tutti e lasciamo le provocazioni per quello che sono, appunto provocazioni.
    Esiste il maligno e non è una barzelletta anzi .. Grande Padre Amorth!
    Mi piace poi l’approccio razionalistico quando non potendo spiegare un fenomeno si bolla come superstizione – in pratica si elimina il problema perché si è in difficoltà nel darne spiegazione. Bella razionalità – Complimenti!!!

  102. @ Domenico

    Come sta scritto viviamo su una terra il cui Principe è Satana. Vero Satana non può scacciarsi da solo, ma anche tra Demoni (se così vogliamo chiamarli) o Angeli caduti (se preferite) esiste una gerarchia.

    Cosa intendo dire? Intendo dire che un demone minore può essere scacciato da un demone di rango superiore. L’essere umano, possiede la magia (rituali che servono ad evocare e scacciare demoni) questi sono più potenti a seconda del demone che li ha consegnati.
    So perfettamente che l’essere umano può evocare demoni e per mezzo di questi può scacciarne altri in cambio della propria anima (massoneria).

    Ovviamente siete liberi o no di credermi però fatto sta che gli esorcismi avvengono tramite rituali e simboli e i testi ci mettono in guardia su chi usa formule e simboli (ci avvisano sui pericoli della magia e ci dicono di starne alla larga)

    Non le rispondevo solo perché nello scritto non avevo notato la sua postilla rivolta a me la ringrazio per aver sottolineato la mia mancanza in modo tale che io possa aver riparato.

    Saluti

  103. Grazie Rev65

    ..non era una sola postilla e spero Tu le hai lette tutte (Ti do del “Tu” fraternamente). 🙂
    Concordo sulla “gerarchia” delle schiere sataniche per cui un demone superiore comanda un demone inferiore e altresì concordo con Te sull’uso “spensierato” della magia al giorno d’oggi.
    Complice anche qualche sciocca serie Tv.

    Pace e Bene

  104. @ Domenico

    Ho perso le altre postille, potresti farmene un resoconto così che io, se possibile, possa rispondere.

    Pace e bene anche a te!

  105. ricordiamo cari fratelli in Cristo che la confessione è il sacramento direttamente rivolto a strappare le anime a satana; esso implica il perdono di cuore….approfittiamone …
    Grazie padre Amorth che ci ricorda di padre Candido vero pastore…. <3

  106. Carissimi, P. Amorth non è un bugiardo. Dice tutto e senza riserve a noi fedeli, è per questo che lo stimo molto per il suo essere diretto.Purtroppo, come esiste il bene, esiste anche il male ed è giusto che tutti noi indistintamente lo sappiamo. Il male ha infiniti modi per persuaderci e noi per tenerlo lontano abbiamo la nostra vicinanza a Dio: preghiera, sacramenti,messa domenicale, ecc.
    Pace e bene!

  107. Ogni cosa dipende da Dio Altissimo, nessuno può fare niente senza il suo permesso.
    Sono certo che il diavolo abbia davvero tanta paura di ogni persona che vive in grazia di Dio ma non per la persona o per il sacerdote bensì per Dio che lo protegge, vivere in grazia di Dio è come indossare un’armatura di luce. Il diavolo vive nell’orgoglio e nell’ira non ammetterebbe mai di aver paura.. ma Gesù diede autorità ad ognuno che crede in Lui così che ogni fedele se annulla sè stesso e permette a Gesù di vivere in lui può compiere ogni cosa. L’impossibile non esiste perchè Dio è con lui. Vivete in grazia di Dio e amatelo con tutto il cuore anche se non riuscirete mai ad eguagliare l’amore che prova Lui per noi. Ha dato il suo unico figlio per salvarci dai nostri peccati.
    Il diavolo diventa forte quando noi siamo lontani da Dio. Più aumentano i nostri peccati più aumenta la sua forza distruttiva contro le nostre vite.
    Odiate il peccato non i peccatori. Abbiate compassione per loro e pregate.
    God Bless You All.

  108. Ma che Bibbia te sei letto Sal, la versione di un protestante ubriaco coniugato con una testimone di Geova? In Giobbe si parla dei figli di Dio senza che sia chiaro il riferimento, certo non si tratta degli uomini, che prima della Grazia santificante del Battesimo non si definiscono figli di Dio, né interloquiscono alla corte celeste, né tantomeno fanno paura a nessun demonio, in quanto sprovvisti di figliolanza divina.
    Le tentazioni su Gesù riguardano la sua umanità che potrebbe cedere mandando a monte il disegno di salvezza, ma quando scaccia i demoni, essi lo implorano di lasciarli in pace.
    Ma siete stupidi o siete i soliti massoni in mala fede?

  109. Nessun segreto miei cari. Nel Genesi è scritto che Dio fece buone tutte le cose, pertanto non può aver creato nessun inferno. L’inferno, come il male e il peccato sono specialità tipicamente umane. Però è vero che Dio creò Lucifero il quale era l’angelo più bello di tutti (il Portatore di luce, appunto). ma che poi scelse di pervertirsi per un atto di ribellione contro Dio. Dio poi dal male e dal peccato è in grado se vuole di trarre altrettanto bene.

  110. Carissimi signori…
    sono un semplice credente cattolico senza una preparazione adeguata e approfondita che molti di voi possiedono, sono arrivato su questo sito per caso e mi ha incuriosito ed emotivamente coinvolto la tenacia e la forza con cui si è cercato di difendere ed anche di smontare le varie posizioni li uni degli altri…dal canto mio conprendo qualsiasi posizione (tenuto conto della buona fede e della “sanità” con cui vengono affrontati certi argomenti) per approdare alla VERITA’ e trovo giustificazione al trasporto di molti per argomentare le propie posizioni, ma, permettetemi di dirvi con gentilezza a tutti che pare si sia creata una giostra che vorticosamente gira sempre più veloce facendo perdere con il turbinio della “foga”cio che diventa il vero punto in cui lo sguardo del nostro animo dovrebbe posare gli occhi.
    A mio modesto parere già il solo pensare di poter sondare ciò che pensa DIO è una cosa cui l’uomo per la sua piccolezza non può permettersi di fare; perchè insitamente presuppone che noi piccoli e nulli in confronto alla sua onnipotenza (basta guardare la nostra condizione e la vastità dell’universo)
    pretendiamo di formulare concetti che riteniamo siano ciò che di più giusto possa pensare chi ci ha creato dal nulla, e da questo nulla ci ha tratto solo per un libero gesto di amore.
    Noi dunque siamo nulla, ma siamo grandi solo perche DIO ci ama e lo ha dimostrato con la morte di croce, unico vero atto che dà significato alla nostra esistenza.
    Già Adamo ed Eva avevano preteso pensare al posto di DIO e tutti sanno come è andata a finire…
    Con questo non voglio dire che non si possa parlare o discutere di DIO o di cercare di intendere al meglio le scrtture ma solamente che alla fine quando noi tutti ci presenteremo dinnanzi a DIO nel suo figlio Gesù cristo tutti i nostri pensieri saranno niente in confronto a cio che diranno le piaghe della passione, ci interrogheranno solamente
    su cio che esse esprimono, amore…e non credo che qualsiasi teologia, anche la più giusta, possa tenere testa ad una simile dimostrazione di ciò che è veramente DIO.
    Seguo anch’io una dottrina, quella cattolica, ma non per questo mi sento di essere ne più bravo ne più
    ben preparato o consapevole di ciò che è DIO per me o per l’uomo in generale, ma solamente consapevole di avere una responsabilità di essere testimone di questo amore, e permettetemi, questo
    appare poco nelle vostre discussioni.ATTENZIONE non voglio giudicare la vs fede personale ma mi limito solamente a dare un giudizio al tenore della discussione.
    Concludendo dico che l’unica certezza di VERITA’ è l’amore di DIO in Gesù Cristo e anche se si formulasse la più alta sintesi “ragionevole” di cio che è DIO per ognuno di noi niente terrebbe il confronto e sarebbe nulla se non si tenesse presupposto nel nostro cuore questa certezza.
    Questo aprirebbe certamente scenari più felici e fruttuosi in noi e di conseguenza nel mondo quanto più ci lasceremmo avvolgere da questo mistero d’amore.
    Perdonate la semplicità dei miei argomenti in confronto ai vs commenti (non è ironia!) ma è solamente cio che mi è sgorgato dal cuore…
    Auguro a tutti di poter testimoniare profondamente questo amore

  111. Voglio dire a quel sig. sal. che sono i fatti che parlano chiaro e cioè che grazie ai Sacerdoti istituiti da nostro SIGNORE GESù nel corso dei secoli tante persone sono state liberate e quando DIO vede una persona a cui può porre fiducia agisce per mezzo di Lui come alcuni esempi padre PIO, Candito, Amorth e grazie sempre a DIO tanti altri nel corso dei secoli. Infatti quelle persone che inspiegabilmente hanno forza parlano altre lingue fanno dei movimenti strani e tante altre cose da li si vede come Dio nella sua Misericordia agisce per mezzo delle persone che lui ama maggiorente,e che il povero occhio umano limitato non vede, a riguardo ci sono tante testimonianze e video su youtube. Bisogna avere larghe vedute e conoscenze prima di scrivere.

  112. purtroppo le persone , data la loro superficialità, e solo, per sentito dire, si fanno delle convinzioni, all’insegna dell’ignoranza, più totale. Io ho avuto il piacere di conoscere Padre Candido, uno spirito di eccezionale umanità, privo di concetti radicati, ma assai vicino alla realtà della vita, che ti riceveva, senza quasi proferire parola, ma guardandoti, con quegli occhi profondi e intelligenti, aiutandoti, in modo efficace, senza generare alcuna sofferenza, nè umiliazione, anche se pienamente cosciente del tuo essere, e delle tue debolezze, spesso non dichiarate, ma per lui, più che evidenti.
    Il demonio esiste, e la conferma è data , dalla presenza di tanta e incommensurabile cattiveria, nel genere umano . Noi esistiamo perchè esiste Dio e negare l’esistenza di Dio e come negare la nostra stessa esistenza.
    Dio è il bene assoluto, la netta contrapposizione al male e il fatto stesso , che siamo stati creati, vuol significare che Dio è buono, e come Padre, ama i Suoi figli, che desidera ritrovare, nel Paradiso, luogo dove risiede, per amarli e per continuare a vivere , accanto a loro, per sempre.

  113. Se la gente sapesse di cosa è capace satana e di quale malvagità, non lo si prenderebbe così sotto gamba. Io ne ho avuto dimostrazione….come ho avuto giusto oggi dimostrazione dell ‘amore di Dioe della Madonna. La prima astuzia di satana è far credere che non esista…..un altra ancora, quella di farsi credere portatore di conoscenza e verità, mentre in realtà, porta la morte peggiore…ossia quella dell’ anima… Onore a Dio ed alla gente come Te Padre Candido…ed anche a te Don Amorth. Spero che un giorno le persone aprano glo occhi e non ci incappino come feci io ed una persona a me cara….poi pensate ciò che volete…. ma non vi auguro di provare mai, ciò che il diavolo sa fare ( anche se chiunque in grazia di Dio non ha bisogno di temerlo )…. saluti a tutti….. Francesco

  114. Lo scopo di satane e’ quello di far crrdere alla gente di non esistere agendo cosi in modo indisturbato.Voi persone che parlate in tal modo ; cioe’ con superstizione e non avete fede alcuna incominciate un cammino di conversione finche’ siete vivi su questa terra poiche’ la vostra presenza non sara’gradita nelle milizie celesti’; perche’non avete gradito la parola del Signore l’unico consiglio da parte mia e’pregate tanto IL SANGUE DI GESU CRISTO

  115. Che dire… grazie a Padre Amorth… ho letto diverse cose…certo come biasimarvi cari fratelli credenti e non… chi non crede in un Dio Supremo e Onnipotente è perduto, la fede la speranza e la carità camminano tutte a braccetto con l’Amore, cercate l’Amore quello vero quello fraterno e il perdono e siate accorti nel giudicare chiunque… poichè solo chi cerca troverà e a chi bussa sarà aperto… spero di esservi stato di aiuto… un fratello…
    ps: per chi crede … pregate pregate pregate…
    ps: per chi non crede … fate come volete… però poi non dite di non essere stati avvisati se vi capita qualche cosa.. come solitamente si dice “E’ colpa di Dio….”

  116. nessun progresso di qualsiasi tempo potrà mai svelare l’infinito, anzi dinnanzi ad esso diventa ignoranza, incapace di comprendere oltre quel poco che si ha davanti ai propri occhi, e non tutto.
    quindi, se si parla dei demoni si intendano come il male che a noi si presenta come un pensiero volto ad appagare ogni desiderio che riempie il vuoto che abbiamo nel nostro io a danno (usando) di chi ci sta accanto, e credendo di riempirlo non ci accorgiamo di creare un pozzo cosi profondo da non vederne la fine; tutto il contrario del bene che è Amore e che essendo infinito tutto comprende e tutto ha creato, senza riempire niente di se ma donando se stesso; questo è Dio; amore e vita.
    Infinito pensiero in grado di generarsi in materia che Lui stesso ha creato con la forza del suo Spirito. E noi sue creature, siamo suoi simili.
    Crediamo davvero di vedere oltre i nostri occhi, per poter dire che i demoni, forze malefiche, sono una superstizione purtroppo ancora creduta da certe persone in un tempo cosi razionale e scientifico?
    io credo nella scienza che spiega fatti e fenomeni, le leggi che regolano ogni cosa che esiste nell’universo, ma credo anche che nè l’universo intero nè la più piccola sua parte provenga dal nulla ma che l’universo e tutto ciò che vi sia in esso sia stata opera di creazione da una entità che necessariamente deve essere sempre stata. E qui la scienza umana si ferma poichè l’uomo non riesce più a comprendere. E pretendiamo di saperne di cose che riguardano lo spirito affermando che il diavolo non esiste. E noi cosa siamo. Non ci accorgiamo come ogni giorno in noi opera il male o il bene? Oggi soprattutto lo vediamo ovunque in ogni fatto nel mondo.

  117. Figlioli abbiate pazienza.Gesù disse di aver fede almeno quanto un granello di senape.Io di dico che non serve studiare le Sacre Scritture ma serve interpretarle e capirle.Non serve leggere il vecchio testamento perche quello è storia.Impegnativi invece a leggere il nuovo testamento,perche nel Vangelo ci sono scritti i segreti dell’esistenza del bene che si può trovare in un homo.Gesù disse beati quelli che ascoltano le mie parole,le mettano in pratica e la insegnano.Io grazie alla fede sono uscito da una situazione di profonda desolazione e terrore.Amici miei abbiate fede perche tutto questo ricomincerà.Chi oserà macchiare di nero la veste quello sarà sconfitto,ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà allora salvato.Purtroppo per noi non è ancora arrivato il tempo’ma forse saranno i nostri figli o i figli dei nostri figli a sopportare la ricostruzione.Finito tutto di stelle ce ne saranno di nuove insieme ad altre galassie e allora in quel momento ogni homo che sia stato un gran peccatore vivrà in pace perche la colpa non è dell’umanità ma la colpa è del diavolo.Io sto parlando dell’Apocalisse,non abbiate paura perche ogni singolo credente gli verrà risparmiata la vita sulla terra,amate il prossimo come amate voi stessi.

  118. vorrei aggiungere alcune parole dette da alcune esperienze dirette fatte quando ero piu fanciullo, in tenera eta con i miei occhi ho visto il male personificato sotta forma di parenti che mi ha tentato , ho visto anche fantasmi e manifestazioni di anime umane , ho visto persone che avevano problemi di possesione e vi posso affermare con tutta la verita che ho in corpo che c’è una guerra in atto tra DIO onnipotente e satana , leggendoho notato alcune affermazioni forse fatte x chi nn ha mai visto nulla o ha avuto esperienza , quello che vi affermo e che il tempo in cui gesu deve tornare non e lontano xke i segni sono evidenti nemmeno piu le stagioni sono le stesse ,fidatevi l’unica sola persona o entità che puo portavi la salvezza e CRISTO e nessun altro spero con tutto il cuore cari fratelli di avervi fatto capire in base alle esperienze fatte che Dio permette la prova ma vi da anche la forza per superarla , sta scritto nulla e impossibile per chi ha fede e tutto vi sarà concesso se chiederete al padre mio nel mio nome (gesu) anche il perdono dei peccati , quindi siate forte che il vostro cuore si rinfranchi , sperate nel signore si , sperate nel signore

  119. chissa’ per quale motivo le persone cosiddette indemoniate parlano sempre aramaico?
    O meglio il diavolo, per mezzo di dette disgraziate persone malate parla in una lingua morta? Non e’ piu’ parlata neppure in alcune regioni della Siria; Per esempio nel caso di Anneliese Michel non era meglio che parlasse tedesco in modo da farsi capire meglio da tutti? ah gia’ conosco l’obiezione: Gesu’ parlava aramaico e allora e’ bene che il diavolo lo imiti. Tuttavia il diavolo, intelligente come e’ conoscera’ senz’altro altre lingue tutt’ora parlate. Per esempio l’inglese lingua koine’.

  120. Quanto meno nelle terribili possessioni delle orsoline di loudun i vari demoni parlavano latino, lingua che gli esorcisti conoscevano benissimo. Disgraziatamente i demoni sbagliavano le declinazioni: tuttavia a cio’ si ovviava affermando che esistono varie categorie di diavoli, alcuni sono istruiti, altri purtroppo molto ignoranti. Questi ultimi , sfortuna loro, non avevano potuto accedere alle migliori universita’. Vedete che c’e’ una spiegazione razionale per tutto!

  121. Solo un ringraziamento a Padre Candido, per quello che di positivo a fatto per me tanto tempo fa, aveva dei doni spirituali particolari e non parlo solo di esorcismo, a proposito tante volte sono proprio gli esorcisti e i fedeli superstiziosi che rendono ridicola una pratica spirituale che in certi casi può avere il suo valore, di male ce n’è tanto sia quello evidente materiale sia quello spirituale, ci sono in natura suoni o anche colori che non possiamo ne udire ne percepire, ciò non esclude che ci sono state persone come Padre Candido con una visione percettiva e doni spirituali di gran lunga superiori alla media, senza nulla mai chiedere in cambio, come si dice per grazia e per amore di Dio.
    Comunque persone che speculano sulle tue problematiche senza risolverle ci sono razionalmente anche in campo medico, Padre Candido non l’ha mai fatto e nella mia vita è una delle persone a cui devo dire e dirò sempre grazie.Un augurio a voi tutti di tanta Pace e Serenità e di riuscire a vedere la vita al di sopra di tutte le ideologie e le religioni e che in fondo in questo mondo siamo di passaggio.

  122. Personalmente credo che chi pensa di sapere tanto solo perché ha letto nei testi più antichi ecc. ne sa esattamente come chi non sa nemmeno leggere. La Chiesa è ingannevole, come scritto sopra quella cattolica non esisteva fino all’editto di Costantino e successivamente i libri adatti a far parte della Bibbia sono stati selezionati per far credere la verità che si voleva, qualcuno mi spieghi il discorso degli apocrifi, perché sono stati scartati. Attenzione a parlare di possessione demoniaca o diabolica, quasi sempre si tratta di malattie psichiche che grazie a qualche prete non informato porta a conseguenze enormi, si guardi soprattutto alla storia dietro il famoso film the exorcism of emily rose, informatevi su quello che è successo. La Bibbia racconta quello che è stato deciso di raccontare, in questo senso si dovrebbero leggere tutti i libri, documenti, papiri mai esistiti per poter dare un’opinione veramente esaustiva. Per capire secondo gli storici Gesù dovrebbe essere nato a marzo e non il 25 dicembre come una potente divinità pagana, persino il tradimento di Satana è un tema ricorrente, si pensi al caso più famoso ovvero nella mitologia greca a Prometeo, la storia è identica solo con punti di vista diversi. Inoltre persino i maya che non sono mai entrati in contatto con le civiltà occidentali europee e asiatiche credevano che gli dei venissero dal cielo, si guardi la famosa stele dell’astronauta, in questo senso anche informarsi su teorie come quelle degli antichi astronauti sarebbe utile. Potrei continuare all’infinito ma non avrebbe senso. In più sul fumo di Satana in Vaticano voglio dire che bisogna fare attenzione, chi siede nei grandi seggi a Roma lo fa per puro potere, non mi stupirei se si scoprisse che qualche cardinale sia in realtà un satanista, questo fa venire i brividi, dello stesso Bergoglio si sa poco sulla sua attività in Argentina e circolano strane voci e documenti a riguardo. Per capire quanto poco contino i valori cristiani nell’elezione di un papa pensate che Bergoglio è stato eletto dopo Ratzinger, per la sua indole buona (almeno apparentemente) e la sua faccia paffuta, al contrario del tedesco che magari aveva una faccia meno simpatica però è stato costretto a dimettersi per quei famosi documenti strani che ne hanno messo a rischio la vita. La Chiesa è pericolosa, molto, io dico: andate a messa, pregate e seguite i precetti cristiani che sono santi, per il resto non credete a una sola parola dei capi

  123. forse non è chiaro, se ho freddo Dio ti da il fuoco ma se non ti avvicini quale vantaggio poi avere?
    se ti avvicini a Lui, arriveranno delle prove, per poi darti il compenso, ma mai avrai un peso maggiore della croce che porti, se arrivano castighi sono in proporzione alle colpe.
    Che dire di innocenti che muoiono, be che dire di madri che invece di difendere il figlio abortiscono?
    il primo punto si chiama libero arbitrio puoi fare ciò che vuoi, sarai giudicato, ogni volta che commetti un peccato qualcuno paga, rubo ci sarà il derubato, uccido ci sarà chi e stato ucciso, fingo dolori e sto in mutua? il padrone ma anche i colleghi soffrono sottoposti a un lavoro maggiore, non paghi i diritti dei dipendenti DM!= INPS INAIL al momento della pensione il lavoratore dovrà riscattare altri anni di lavoro, il secondo vizio, e siccome non fa comodo un nascituro, specie se avuto per piacere e sfogo, si uccide semplicemente
    senza contare essere che vendono la placenta, e che non prendo la pillola perchè ingrasso, sia chiaro neanche la pillola è permessa, ma almeno lascia un innocente dove è.

  124. Sal, un uomo in stato di grazia è abitato dallo Spirito Santo, per cui è normale che il demonio abbia paura degli uomini. Forse hai un’idea del demonio troppo horror. E’ vero che con lui non si scherza ma del resto è come un bambino frignone. Solo che è molto più furbo. L’unico modo per non farsi fare lo sgambetto è stare in comunione con il Signore e il che vuol dire, amarlo e ascoltarlo, coltivare un’amicizia vera con lui, pregare e desiderare compiere ciò che Dio vuole, ovvero: amare tutti.

  125. Premesso che la Bibbia non l’ho letta se non in dei passi qua e la’, ma ho notato che la si cita spesso utilizzando la ragione per interpretarla (e’ scritto cosi, allora perche’ succede cosi) non capendo che e’ una cosa che Satana adora, e’ il maestro assoluto delle interpretazioni e delle mistificazioni ottenute dal ragionamento. L’utilizzo dellla ragione su questioni di fede vede un unico vincitore: Satana.
    Gesu’ afferma come uno degli strumenti principi di Satana sia la ragione, come pure l’importanza di richiesta a Dio e invocazione del dono dello spirito santo come strumento x consolidare e rafforzare la propria fede

    X tornare al discorso esorcismo, c’era un esorcista ma definirlo tale sarebbe alquanto riduttivo: Padre Matteo Lagrua il quale a mio parere risponde perfettamente a un’affermazione che Dio fece a Maryam di Betlemme : “trovami una sola persona che si abbandoni a me completamente, disinteressandosi completamente di se stesso, e dalle sue mani sgorgheranno miracoli”.
    Lagrua oltre ad avere molti carismi ne aveva uno in particolare, il piu’ potente: il COMANDO
    Questo a mio parere e’ l’insegnamento principe del cristianesimo: arrivare a fare la volonta’ di Dio sino ad annullare se stessi, x’ la volonta’ dell’uomo “faccio cio’ che voglio” e’ quella preferita da Satana
    Se volete sapere qualcosa in piu’ su come Satana agisce, Maryam x 40 giorni e’ stata posseduta da Satana e potete leggerlo su “Maryam di Betlemme, la Piccola araba”( e’ stata proclamata santa poco tempo tra l’altro), tranquilli e’ un libricino piccolo ma con tantissime informazioni sullo Spirito Santo, Satana, il purgatorio l’inferno paradiso…..e no, non sono l’editore

    Ho letto che qualcuno citava Medjugorje: non manca molto alla rivelazione dei segreti considerando l’eta’ di Padre Petar che dovra’ rivelarli al mondo 3 GIORNI PRIMA che avvengano, ergo….non ci saranno piu’ scuse: sara’ lampante la verita’ e il falso !!!!!!!

  126. Tutto è nel libero arbitrio,e ad immagine di Dio ci creo.L’inferno è frutto del nostro odio egoistico ed egocentrismo,unito all’assenza di Dio in rispetto della nostra scelta.
    Tranquilli è frutto del nostro voler essere dio al posto di Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *