La rinuncia di Benedetto XVI

Benedetto XVI comunica la sua rinuncia al ministero petrino

Era l’11 febbraio del 2013, una giornata tranquilla in Vaticano: i cardinali raggiungevano il Palazzo Apostolico per partecipare al concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto e nessuno poteva immaginare quello che sarebbe successo da lì a poco. Nessuno (tranne i più stretti collaboratori di Ratzinger) sapeva che dal quel giorno la Chiesa non sarebbe stata più la stessa. Oggi ricordiamo quel momento “rivoluzionario” e lo facciamo senza troppi giri di parole. Vogliamo farlo soltanto con le parole di Benedetto XVI.
Continua a leggere

Una porpora per Mons. Loris Capovilla

Mons. Loris Capovilla

Il segretario personale di Giovanni XXIII sarà uno dei cardinali del prossimo concistoro di Papa Francesco. L’arcivescovo, oggi 98 anni e Prelato emerito di Loreto, se le indiscrezioni saranno confermate, riceverà quindi, nell’anno della canonizzazione di Papa Roncalli, una porpora onorifica per il servizio reso alla Chiesa.
Continua a leggere

E il cardinale “papabile” scoppiò in lacrime

Il Card. Tagle in lacrime

Con la creazione di sei nuovi cardinali non europei, il Papa cerca di archiviare definitivamente il Vatileaks e aprire una nuova stagione per la Chiesa (è la prima volta dal 1924 che non ci sono porporati provenienti dal vecchio continente). L’immagine simbolo che rimarrà di questo concistoro è sicuramente quella del neo cardinale filippino Luis Antonio Tagle che, inginocchiato davanti a Benedetto XVI per ricevere la porpora, scoppia in lacrime.
Continua a leggere