La verità sulla pensione di Bagnasco

Il cardinale Angelo Bagnasco

Il cardinale Angelo Bagnasco

Dopo le polemiche circolate nei giorni scorsi sul caso della pensione da militare del cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, un primo chiarimento sul trattamento previdenziale del porporato è arrivato con un comunicato dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della CEI che ha precisato: “L’unico trattamento previdenziale che il Cardinale percepisce è quello standard del Fondo Clero, pari a 650,50 euro (lordi)”.
Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Due dimissioni allo IOR

L'Istituto per le Opere di Religione

L’Istituto per le Opere di Religione

Nette divergenze sulla gestione finanziaria e sulla missione della banca vaticana. C’è questo dietro le dimissioni a sorpresa di due membri del consiglio di sovrintendenza dello IOR, l’Istituto per le Opere di Religione che, nonostante la grande ristrutturazione interna, non riesce ancora a trovare pace.
Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

La diplomazia segreta di Francesco

Papa_Fra
Jorge Bergoglio è ormai per tutti il Papa della Misericordia. Ma non c’è solo la bontà: nella testa di questo Pontefice argentino c’è anche una chiara strategia diplomatica. Il peso della Santa Sede è cresciuto vorticosamente negli ultimi anni e oggi stanno cadendo altri muri: la diffidenza di Mosca, i contatti con gli ayatollah iraniani e gli imam sunniti.
Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Ecco l'”Amoris Laetitia” di Papa Francesco

Il Chirografo del Papa per l'esortazione apostolica

Il Chirografo del Papa per l’esortazione apostolica

L’esortazione apostolica “Amoris Laetitia”, la gioia dell’amore, la letizia dell’amore, di Papa Francesco che arriva dopo i due Sinodi straordinari sulla Famiglia (del 2014 e del 2015) tratta vari temi: dall’accesso alla comunione per i divorziati risposati, all’accoglienza per i gay, utero in affitto, eutanasia, aborto e castità prima del matrimonio. Nelle 270 pagine non ci sono grandi sorprese ma un’apertura del Papa proprio sulla prima questione, quella dell’accesso ai sacramenti e dell’accoglienza per le situazioni matrimoniali irregolari, casi che saranno valutati però singolarmente con discernimento dai confessori. A seguire alcuni dei passi più importanti sui temi di maggiore interesse contenuti nel documento.
Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page