“Il Vaticano non è contro Trump”

Il cardinale Peter Turkson

Dopo le dichiarazioni del Card. Peter Turkson, a capo del dicastero dello Sviluppo Umano Integrale, su Donald Trump, ieri pomeriggio ho sentito il porporato al telefono per chiarire cosa intendesse con quelle frasi sulla “lobby della Chiesa americana” che potrebbe contrastare il Presidente USA sulle politiche migratorie. Ho anche chiesto se fosse vero che il Vaticano “è contro Donald Trump”. Il cardinale ghanese è stato molto chiaro e ho riportato le sue dichiarazioni questa mattina su Il Giornale

“Il Vaticano non è contro Donald Trump, non è possibile, ho solo auspicato che il Presidente USA, spinto anche dalle proteste della chiesa americana e dei laici possa cambiare politica sulle migrazioni”, ha chiarito il cardinale Peter Turkson. “Io non parlo a nome della Santa Sede, non sono il Segretario di Stato, ma è chiaro che c’è preoccupazione”, dice il porporato, “una cosa è certa: il Vaticano non è contro gli USA, sappiamo che i vescovi americani sono andati al confine con il Messico per manifestare contro la decisione di innalzare un muro, ho citato un ex ambasciatore americano che si è espresso anche lui pubblicamente contro il muro, spero soltanto che questi sentimenti contro Trump riusciranno a fargli cambiare idea”.  Sulla questione della “lobby della Chiesa americana”, il porporato ghanese ha voluto chiarire che le sue frasi che hanno innescato la polemica non erano riferite direttamente a Donald Trump ma ad altri argomenti usciti durante la conversazione con i giornalisti: “Stavamo parlando d’altro”, spiega a Il Giornale Turkson, “so che ogni anno gruppi della Chiesa si recano a Capitol Hill, la sede dei due rami del Congresso, per riunioni che durano due giorni e lì cercano di sensibilizzare su vari argomenti i politici americani”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *