Il segretario influente e il professore distratto

Mons. Georg Gaenswain

Ecco il premio di Benedetto XVI per il suo fedele segretario: Mons. Georg Gaenswain ieri, nella Basilica Vaticana, ha ricevuto l’ordinazione episcopale. il Papa lo ha consacrato arcivescovo e nei giorni scorsi nominato prefetto della Casa Pontificia. Presente alla cerimonia anche il premier Monti che però, durante la messa, ha trovato ben altro da fare (segue foto)

La fedeltà a Joseph Ratzinger prima di tutto, poi gli impegni di curia. Sarà questa la linea del nuovo arcivescovo tedesco che esce sicuramente rafforzato dal caso Vatileaks: tanti pensavano che il Papa avesse in serbo per il suo primo segretario una punizione esemplare (con promozione e rimozione). Era stato lui dopotutto a non accorgersi di nulla mentre Paolo Gabriele, il maggiordomo infedele e graziato, fotocopiava i documenti riservati del Papa. Invece Benedetto XVI, che ha sempre ribadito piena fiducia ai suoi collaboratori lo ha voluto premiare, per il suo impegno durante tutti questi anni da segretario (Gaenswain segue il Papa dal 2003), per averlo protetto durante lo scandalo e sicuramente anche per dare un forte segnale di unità.

Proprio per questo Gaenswain cumulerà due cariche importanti: segretario particolare del Pontefice e prefetto della Casa Pontificia, al posto del neo creato cardinale americano James Harvey, scelto dal Papa come nuovo arciprete della Basilica di San Paolo fuori le mura. Non era mai successo che un segretario diventasse anche il responsabile di tutta la “famiglia pontificia” e della vita pubblica del Pontefice (l’unico caso passato riguarda don Stanislao Dziwisz promosso da Giovanni Paolo II arcivescovo e prefetto aggiunto).

Ancora più fiducia quindi in Padre Georg che diventa più influente e più importante. Questo di certo non a scapito del Segretario di Stato Tarcisio Bertone, descritto da molti in queste ore come lo sconfitto di tutta questa vicenda. Tra Mons. Gaenswain e il Segretario di Stato c’è sempre stata collaborazione e piena sintonia dicono dal Palazzo Apostolico. Anzi, “il Vatileaks ha rafforzato il legame tra i due” ci dice un influente prelato (ricordiamo che entrambi sono stati i principali bersagli dello scandalo e proprio ieri Bertone è stato uno dei co-consacranti insieme al Cardinale polacco Zenon Grocholewski).

Ma tornando a ieri, all’interno della Basilica Vaticana non è sfuggita all’occhio attento di una macchina fotografica la figuraccia del premier Monti, sorpreso al telefono durante la messa. Il professore parla al cellulare, sotto gli occhi stupiti della moglie Elsa che sembra non riconoscerlo più.

Monti al telefono dentro la Basilica Vaticana

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

42 risposte a “Il segretario influente e il professore distratto

  1. Due appunti personali:

    a) Felice per la promozione di Mons. Gaenswain anche perché mi pare chiaro che il Santo Padre stia combattendo una “battaglia silenziosa” contro alcuni “poteri precostituiti” in Curia. Questo è un discorso che sembra difficile da comprendere a chi non conosce l’ambiente ma basti pensare che il Vaticano è uno Stato e come tale riflette in se tutti i pregi/difetti di uno Stato Sovrano. Un poco di pulizia serve sempre, particolarmente in questo momento difficile per tutto il mondo occidentale. E, come dimostra la nostra “super” Casta, le poltrone sono difficili da lasciare..

    b) “..all’interno della Basilica Vaticana non è sfuggita all’occhio attento di una macchina fotografica la figuraccia del premier Monti, sorpreso al telefono durante la messa. Il professore parla al cellulare, sotto gli occhi stupiti della moglie Elsa che sembra non riconoscerlo più.” In realtà mi chiedo perché stupisce?
    Infatti penso sia chiaro a tutti che l’allora paladino delle Sinistre con l’IMU imposta soprattutto alla Chiesa Cattolica ora stia cercando consensi e, spinto da alcuni “eminenti” menbri del Cattocomunismo senza far nomi (solo cognomi – Bindi, Casini, Follini & Co..). E siccome la Verità non la si può ingannare, in questa foto è chiaro che il Sig. Monti non sa nemmeno cosa sia una Santa Messa!

    Buona settimana a tutti

  2. Avremmo sicuramente votato per Monti, persona seria e rappresentativa.
    Ora non più, dopo la figura di non rispondere a parecchie domande della Gruber, correggere le malefatte dell’IMU dove le dichiarazioni di Tremonti e soprattutto la figuraccia non solo di far squillare il cellulare davanti al Papa, poteva essere una svista ma la cosa più grave è aver conversato in prima fila, in Vaticano, invece di spegnerlo.
    Non l’aveva mai fatto nessuno. E’ il primo, complimenti! Anche alla moglie che, conoscendo suo marito molto bene, avrebbe dovuto ricordargli di spegnere il cellulare in Chiesa.

  3. “ Il professore parla al cellulare, sotto gli occhi stupiti della moglie Elsa che sembra non riconoscerlo più.”

    E non è solo la moglie a non riconoscerlo più, non si riconosce più neanche da solo. Dopo aver avuto i pieni poteri adesso confessa che non ha fatto ciò che avrebbe dovuto perché i partiti non glielo hanno permesso.
    Infantile, allora che c’è rimasto a fare se non poteva fare ciò che avrebbe dovuto fare ? Infantile trovare le scuse cosi banali. Ma neanche la chiesa lo riconosce più. Gli hanno ritirato l’endorsement dopo aver capito in ritardo che avrebbe sostenuto gli interessi della Merkel anziché quelli del Vaticano. Così adesso non lo riconosce più nessuno. Che brutta fine.

    p.s. “basti pensare che il Vaticano è uno Stato e come tale riflette in se tutti i pregi/difetti di uno Stato Sovrano.”
    Che strano, è difficile capire perché mai, per predicare “la buona notizia del Regno” sia necessario costituirsi in “stato sovrano”, vestirsi con le gonne, e fare tutti quei riti e cerimonie di investitura e nomina che suscitano competizioni e invidie.

    “E questa buona notizia del regno sarà predicata in tutta la terra abitata, in testimonianza a tutte le nazioni; e allora verrà la fine”. (Mt 24.14) Boh, ci vorrà una intelligenza superiore per scoprirlo.

  4. Monti non è più nessuno.
    Non sa parlare, non si sa comportare, ha paura di rispondere a qualunque domanda.
    E’ adatto solo a fare il professore solo perchè non ha contraddittorio.
    Che pena lui e la moglie.
    Monti verrà lasciato da Fini e Casini che andranno con Berlusconi/Lega/Tremonti e Bersani, che dice un sacco di bugie per vincere, perderà.
    Vedremo

  5. L’unico passo biblico capace di descrivere il comportamento del “professore distratto” è quello di Matteo 6:21 dove Gesù disse:“Poiché dov’è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore”. È triste cogliere nel comportamento del professore quali sono i suoi veri interessi in un momento dove l’uomo è chiamato a dare “spazio e tempo per Dio”. Inoltre in 1Corinti 7:35 Paolo scrive: “Ma dico questo per il vostro vantaggio personale, non per gettarvi un laccio, bensì per indurvi a ciò che è convenevole e a ciò che significa costante assiduità verso il Signore senza distrazione.

  6. @Domenico. “Infatti penso sia chiaro a tutti che l’allora paladino delle Sinistre con l’IMU imposta soprattutto alla Chiesa Cattolica ora stia cercando consensi e, spinto da alcuni “eminenti” menbri del Cattocomunismo senza far nomi (solo cognomi – Bindi, Casini, Follini & Co..). E siccome la Verità non la si può ingannare, in questa foto è chiaro che il Sig. Monti non sa nemmeno cosa sia una Santa Messa!” La pensavo più intelligente ed equilibrato. Le persone occorre conoscerle bene….

  7. @ Vincenzo da torino

    Proprio perché mi reputo equilibrato ho scritto ciò che lei ha riportato, Caro Vincenzo.
    Un Cattolico che è alla sequela di Cristo deve cercare la Verità, e non mammona. Tanto che non posso che concordare con quanto commentato da Roberto, Alberto e l’utente “Italiani”. E, nonostante i distinguo, bene ha scritto sopra il Sig. Giuseppe70:
    “Poiché dov’è il tuo tesoro*, là sarà anche il tuo cuore”
    Non si può prima cavalcare le idee anti-Cattoliche e poi tutto d’un tratto “strizzare l’occhio” al Vaticano. Mi dispiace che questo mio pensiero addirittura le faccia dire che non sono intelligente.. Probabile Sig. Vincenzo e di sicuro non lo sono; tanto meno mi ritengo perfetto 🙂
    E da ignorante quale sono, indegno certamente, rammento a qualche presule “distratto dalla foga” che la Chiesa è schierata SEMPRE al fianco dei deboli e non dei potenti. Questo è il messaggio chiaro del Santo Padre, Benedetto XVI, che ci ha appena ieri ricordado di non perseguire solo il controllo dello Spred!
    ..”Date a Cesare ciò che è di Cesare e date a Dio ciò che è di Dio!” (questa si che è la frase più rivoluzionaria della storia..
    Inoltre, la Santa Messa è un Rito e come tale non va interrotto per nessuna ragione al mondo, figuriamoci da una “telefonata”! Come certo Lei saprà, ad un Rito si partecipa attivamente mentre si assiste ad una cerimonia .. Forse Monti dovrebbe imparare, pur essendo “professore”.

    * Per “tesoro”, se non ho interpretato male, Sig. Giuseppe70, lei indica l’enorme quantitativo di voti intercettabili..

  8. Sono felice di vedere che il segretario personale del Papa sia stato nominato vescovo e mi chiedo se i meriti escatologici e pastorali li abbia pienamente riempiti facendo l’umile servitore del Santo Padre o se magari un po’ di praticantato non gli sarebbe stato utile…ma sono solo piccolezze. Mi fa piú paura il fatto che possa essere un primo passo per allontanarlo da Benedetto XVI e quindi permettere l’accesso e la manipolazione dell’ormai anziano e stanco teologo tedesco da parte di porporati poco stimabili e molto manipolatori…ma anche queste sono solo cattiverie e piccolezze.

    Mi delude invece il professor Monti. Siccome credo che la telefonata non fosse per annunciargli lo scoppio della bomba atomica su Roma, vorrei sapere quale era l’urgenza e l’improrogabilità della conversazione…Chi sa dirmi chi era al telefono? Cosa si sono detti? Mi spiace perchè il professor Monti avrà tanti difetti ma l’eleganza e l’etichetta le conosce benissimo. Ripeto ció che ho già detto in un mio precendete intervento: l’aria di Roma nuoce gravemente alla salute…non me ne vogliano i romani. Tuttavia se questa è una scivolata di eleganza, non deve adesso giustificare ogni insulto. C’è gente che si è inginocchiata davanti al Papa con tre divorzi alle spalle, amanti al seguito, cene con ragazzotte nude che giravano nei giardini e nelle stanze, rapporti sessuali con travestiti mantenuti con i soldi della regione…..devo continuare? Allora non siamo tutti ipocriti. Criticarlo per una mancanza di eleganza e di opportunità OK, ma poi non siamo piú bigotti dei preti….Pace & Bene.

  9. @ Carlo
    “mi chiedo se i meriti escatologici e pastorali li abbia pienamente riempiti”

    Meriti escatologici ? che roba è ? Si mangiano ?

  10. @ Domenico X Meridio;
    Ha interpretato bene; anche se le distrazioni che gravano sul Prof. Monti possono essere anche di altra natura viste le sue numerose responsabilità.
    Il ragionamento di Gesù è efficace perché ricorda comunque a tutti che abbiamo un solo cuore e una sola mente ma tante distrazioni ma quell’unico cuore e mente vanno usati per una sola cosa che Gesù risolve con queste parole: “Gli rispose: “Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. (Matteo 22:37 Bibbia di Gerusalemme o CEI)

    Vista l’associazione religione-politica dell’argomento, chiedo a lei per prima ma anche ad altri il punto di vista su questo argomento. Gesù non si fece mai coinvolgere dalla politica del tempo e ci esorta noi oggi a seguire il suo esempio camminando alla sua sequela, nelle sue orme come indicato in 1Pietro dove leggo: “A questo infatti siete stati chiamati, poiché anche Cristo patì per voi, lasciandovi un esempio, perché ne seguiate le orme (Gerusalemme o CEI),
    Come conciliare tale esempio con l’attività politica basandosi esclusivamente sulle scritture? Questa domanda sorge dal fatto che se Monti è un uomo di Chiesa, nel senso che ne fa parte attiva nonostante le distrazioni, come può essere pure impegnato politicamente quando l’esempio da seguire rivela il contrario?
    Personalmente su quest’argomento ho già scritto ma mi pare giusto e corretto leggere qualche parere diverso dal mio per conoscere il punto di vista dell’”altro e la sua diversità”.
    Cordiali saluti a tutti.

  11. @ Giuseppe70

    Cercherò di esser sintetico, quindi perdoni eventuali punti “bui” che eventualmente le chiarirò.
    Nei 2000 anni di Cristianesimo ci siamo sempre trovati a dover confrontarci con il mondo ed in particolare con i poteri (cosiddetti) forti che reclamano uno schieramento politico dei Cristiani.
    Questo però non deve trarci in inganno. Come Cristiani siamo nel mondo ma non del mondo!
    Ecco due citazioni chiare:

    «Ricordando la parola di Cristo: “Date a Cesare ciò che è di Cesare e date a Dio ciò che è di Dio”, sappiate saggiamente distinguere le due sfere dell’ordine umano, quella civile da quella religiosa, e così possiate alimentare in voi stessi, senza alcuna confusione, l’armonia dei sentimenti di buoni cittadini e di buoni cattolici» Papa Paolo VI, Angelus del 20 settembre 1970 nel centenario della Breccia di Porta Pia .

    Il centro dell’insegnamento ora sta tutto nella risposta di Gesù: ‘Date a Cesare ciò che è di Cesare e date a Dio ciò che è di Dio’, una risposta ricca nella sua semplicità, che mette in contrapposizione l’imperatore e Dio. Nel conflitto di competenze è sempre Dio che deve prevalere, a Lui si deve l’obbedienza assoluta. Lo afferma chiaramente Pietro nei giorni che seguono la Pentecoste, rispondendo al Sinedrio che gli proibiva di annunciare Gesù risorto: ‘Se sia giusto davanti a Dio obbedire a voi più che a lui, giudicatelo voi stessi; noi non possiamo tacere quello che abbiamo visto’ (At 4,19s; 5,29). Questo principio ha fatto nascere il martirio nella storia della Chiesa. Molti credenti hanno offerto la vita pur di essere fedeli a Dio, in violazione alla leggi ingiuste dello Stato. Questo non vuol dire che il cristiano sia un ribelle nato. Paolo, scrivendo ai cristiani di Roma, sudditi di Nerone Cesare (54-68), insegnava loro: ‘Ciascuno stia sottomesso alle autorità costituite, perché non c’è autorità se non da Dio e quelle che esistono sono stabilite da Dio. Chi si oppone all’autorità, si oppone all’ordine stabilito da Dio. Quelli che si oppongono si attireranno addosso la condanna’(Rm 13,1s). San Pietro ribadisce lo stesso atteggiamento di lealtà nei confronti del governo: ‘State sottomessi ad ogni istituzione umana per amore del Signore: sia al re come sovrano, sia ai governatori come suoi inviati’ Operando il bene, voi chiudete la bocca all’ignoranza degli stolti’(1Pt 2,13-16). Sono testi densi di dottrina, niente affatto reazionari, che derivano dalla sentenza pronunciata sinteticamente da Gesù. Essa pone une netta distinzione tra Dio e il mondo, tra autorità religiosa e autorità politica, tra Chiesa e Stato, ognuno sovrano nel suo ordine. Nessuno può invadere l’ambito di Dio unica fonte della morale. Nessun Cesare può ritenersi un dio, padrone delle coscienze dei suoi sudditi. Nessuna ideologia può condizionare il comportamento umano. In tal caso, il credente non ha alternative: deve obbedire Dio piuttosto che agli uomini. Al di fuori delle contrapposizioni, ideologiche o reali, ogni cittadino credente deve comportarsi con lealtà e giustizia nei confronti dello Stato e delle sue leggi, anche quelle fiscali. Questa è volontà di Dio per tutti; il resto è peccato, anche se l’opinione pubblica oggi non lo ritiene tale.

    Un Cristiano non deve perdere il diritto ad esercitare la propria scelta politica ma deve fare attenzione a non favorire parti politiche o movimenti che siano in contrasto (non importa in che misura) con gli insegnamenti di Gesù!
    Chiarito questo punto, vorrei ricordare a chi si fregia di esser Cattolico che la questione non è che un peccatore è entrato in Chiesa o meno – tra l’altro mi sembra di risentire le accuse dei Farisei a Gesù che mangiava con i pubblicani e le prostitute (tanto per) – ma in questo caso ci troviamo difronte alla deliberata interruzione molesta del Rito della Santa Messa, per altro con ben quattro ordinazioni arcivescovili! Nessuno si sogna di giudicare Monti nella persona – ATTENZIONE – quì indichiamo però un VERGONOSO comportamento. E si torna al famigerato concetto di Libertà .. la nostra libertà termina dove va a ledere la libertà altrui.

    Grazie della cortese attenzione!

  12. Vi prego di lasciare SOLO commenti brevi e sintetici (niente “lenzuolate” o copia/incolla). Grazie per la collaborazione. FMR

  13. Si dice(e si scrive) che inun prossimo futuro dal medioriente e dal nordafrica spariranno i cristiani cacciati dal fondamentalismo islamico; ciò genera una domanda: chi si opporrà in Europa a tale dilagare, forse il vaticano con i suoi dotti seguaci? Allora viene spontaneo chiedersi, come fece Federico il Grande: ma il papa quante divisioni ha?

  14. “Nei 2000 anni di Cristianesimo ci siamo sempre trovati a dover confrontarci con il mondo ed in particolare con i poteri (cosiddetti) forti che reclamano uno schieramento politico dei Cristiani.”

    E’ male informato sig Domenico è il contrario, forse non ha letto il Sole 24 ore Vedi Articolo, !Qui il link

    “Alla politica la Cei chiede di riappropriasi dei propri spazi, varando le riforma in Parlamento, opera che un governi tecnico non può realizzare. Ma soprattutto che si rinnovi al suo interno, evitando di sottovalutare l’atteggiamento di ostilità crescente tra la cittadinanza, che casi come il Laziogate o quelli della regione Lombardia non fanno che alimentare.
    di Carlo Marroni – Il Sole 24 Ore
    Chi è che guida chi ?

  15. @Domenico. E’ evidente che a lei non piace Monti e si preoccupa, in modo decisamente fuori dalle righe di fargli il “predicozzo”. Lo stesso predicozzo sulla scelta dei poveri lo vuole fare al papa , che molto stima Monti, all’Osservatore Romano e a Bagnasco? Uno dei due: o questi citati capiscono poco o lei capisce troppo. Non si tratta di verità di fede, certo., e quindi libertà di giudizio, ma…Purtroppo anche lei non ha compreso la grande svolta di Monti, il duro lavoro per mettere in sesto l’azienda italia, i compomessi che ha dovuto accettare dalla strana maggioranza ecc. Certo ,frasi come “Monti non sa nemmeno cosa sia una Santa Messa!” ” ci troviamo di fronte alla deliberata interruzione molesta del Rito della Santa Messa” sono più consoni detti da un telebano che da chi cerca la “verità”, come spesso lei dice. Monti ha sbagliato.Punto.Crede che Monti non sappia che in chiesa certe operazioni non si fanno ed abbia bisogno dei suoi consigli?.Lei sa come è successo? A me una volta é successo. Ho dovuto rispondere veloce che non potevo rispondere e mi sono ripromesso di stare più attento a spegnere il telefonino. Lei invece ne fa quasi un dramma o scandalo. Dove sta il suo equilibrio? Le mancanza di intelligenza ed equilibrio che le ho imputato è relativa al credito che le avevo dato non ad un giudizio sulla sua persona che poco conosco ,e lo straconfermo.

  16. @Domenico. Sui cattocomunisti da lei citati, precisando che personalmente sono sempre stato anticomunista per convinzione, le riporto quanto riportato da un bloggista in altra sede. “L’impossibilità del compromesso però non vuol dire che non si debba seguire una strategia di efficacia. Votare una legge che permetta l’aborto non è lecito per un cattolico, mentre lo è stare in un alleanza politica con persone che sono abortiste perchè non vi è alternativa e ovviamente opporsi senza se e senza ma ad ogni proposta contraria ai principi non negoziabili è lecito. Il problema dei principi non negoziabili in fondo è più del partito in cui militano i cattolici che non dei cattolici stessi, in quanto sono i dirigenti del partito che, sapendo le posizioni dei propri esponenti cattolici, sanno che non troveranno collaborazione su proposte di legge o attività in contrasto con i nostri principi non negoziabili.
    Il fatto che si possa collaborare con o votare addirittura un politico abortista se si è di fronte a motivazioni importanti e a determinate condizioni, fu espresso chiaramente da Ratzinger, come prefetto della CDF, nel memorandum trasmesso per lettera riservata, nella prima metà di giugno 2004, al cardinale McCarrick e al presidente della conferenza episcopale, Wilton Gregory: “Un cattolico sarebbe colpevole di formale cooperazione al male, e quindi indegno di presentarsi per la santa comunione, se egli deliberatamente votasse per un candidato precisamente a motivo delle posizioni permissive del candidato sull’aborto e/o sull’eutanasia. Quando un cattolico non condivide la posizione di un candidato a favore dell’aborto e/o dell’eutanasia, ma vota per quel candidato per altre ragioni, questa è considerata una cooperazione materiale remota, che può essere permessa in presenza di ragioni proporzionate.“

  17. @ Vincenzo da torino

    In tutta onestà la RINGRAZIO della conferma del suo giudizio di cui, sinceramente, non mi interessa un tubo!
    Mi interessa invece il giudizio quando sarò davanti a Dio. E vede, forse non è informato, ma in quel preciso istante ci verrà chiesto conto delle nostre Azioni e non potremmo giustificarci dicendo “me lo ha detto quello la (Monti, Bindi & Co.)”..
    Contento di essere un VNP (very normal people).
    Di certo, Sig. Vincenzo, io non dipendo ne da politici ne tantomeno da Prelati (più o meno alti) .. questa è libertà! E questo è Cattolicesimo. Forse le conviene leggere “All’origine della pretesa Cristiana” di Don Giussani (e premetto che non sono un ciellino, nda). Così almeno si rende conto di dov’è!
    E, se per difendere il Rito della Santa Messa sono additato da lei come un “talebano” ben venga ..
    Se i Talebani sono i difensori della Fede Islamica, integralisti .. anche io sono un difensore della mia Fede che – sia chiaro – non è negoziabile in alcun modo!
    Io, al contrario di molti ho preso sul serio il mio esser Cattolico .. (non solo quando fa comodo o ho dei tornaconti).
    Non vi chiedete perché esistono “personaggi” alla Sal/Joab .. chiedetevi perché date loro un esempio pessimo!
    Mi stia bene

    @ Sal/Joab

    lei continua ad essere male informato 🙂 Legga:

    http://www.ilgiornale.it/news/interni/ora-chiesa-fa-retromarcia-non-siamo-schierati-col-prof-870748.html

    Inoltre, già che c’è, chieda ai Monaci di tutto il mondo perché indossano una gonna .. saranno ben felici di rispondere 😀 E, a lei che è il “Signor INTELLIGHENZIA”, forse ricordo male ma Gesù non indossava una Tunica? (è davvero incredibile quanto lei sia di BASSISSIMA levatura culturale)

    Non nobis Domine..

  18. @ Domenico. “se per difendere il Rito della Santa Messa sono additato da lei come un “talebano” ben venga” questo sì è un ragionamento da Sal! Neppure se ne accorge! Permetta: i suoi toni da parroco alla predica della domenica non le pare fuori…tono in un blog? Le ho proposto il pensiero del papa, neppure quello le interessa? Mi piacerebbe che anche in politica fosse più informato, tutto qui. Peccato, perchè in dottrina e scrittura ha una competenza fuori dal comune ed invidiabile, ma…non basta. Fine polemica.

  19. @ Domenico X Meridio;
    La ringrazio della spiegazione, chiara e pienamente rispettabile pure condivisibile su alcuni punti.
    Le difficoltà per il cristiano però si accentuano quando sa, attraverso la lettura delle Sacre Scritture, che il mondo giace nel potere del malvagio (1Giovanni 5:19), è meglio trovare rifugio in Dio YHWH che nei nobili (Salmo 118:9) e che i governi del mondo sostanzialmente non cercano la volontà di Dio e ne mai coinciderà con la loro (Rivelazione o Apocalisse 16:13). Far coincidere questi passi con l’attività politica in prima persona è pressoché impossibile. Permangono il rispetto e l’ubbidienza alle autorità secolari quando dispongono di leggi, tasse o qualsiasi cosa non si oppone alla devozione che dobbiamo a Dio secondo Matteo 22:37. Anche lei si è accorto che restare sintetici sull’argomento è difficile.
    Per rispetto del nuovo richiamo alla sintesi del Sig. Fabio Marchese Ragona, mi limito a proporre la lettura di questo più esauriente articolo: Religione e politica
    Cordiali saluti.

  20. @ Sal/Joab

    preciso, a scanso di equivoci (dati gli ultimi trascorsi) che la frase “BASSISSIMA levatura ecc..” non rigurda il suo LIVELLO culturale (tanto che protrebbe essere anche un Fisico Aerospaziale), ma l’approccio; Ogni notizia, caro Amico, va prima di tutto verificata ..i Media hanno più volte dimostrato di non essere “vangelo”.. E dopo la verifica, va vagliata anche la controparte. Non un singolo “copia incolla” ma tutto il contesto!
    E riguardo – come esempio – al Saio Francescano, se le chiedessi perché San Francesco scelse questo abito lei saprebbe la VERA risposta? 😉

    Stia bene

  21. @Joab, @Domenico, @Vincenzo: vi prego, discutete, anche duramente, ma non insultatevi reciprocamente, non giova a nessuno. E’ interessante scambiare opinioni anche opposte, lo è molto meno leggere i reciproci dileggi.

    Amicalmente

    Carlo

  22. Accolgo sia la richiesta del nostro ospite, Fabio, con cui mi scuso per la lunghezza dei commenti precedenti e l’esortazione del Sig. Carlo.

    E nuovamente preciso che non mi piace dare giudizi sulle persone ma non posso esimermi dal segnalare comportamenti in NETTO contrasto con la mia Fede Cattolica. Vi rimando quindi a leggere i miei commenti sotto questa “chiave”..
    Inoltre, essendo in virtù del Sacramento Battesimale resi Sacerdoti (non ministeriali che è altra cosa), Re e Profeti sono felice di ricordare – prima di tutto a me – che le parole Sacerdote e Profeta ci ricordano che dobbiamo “FARE/RENDERE SACRO” e “PARLARE DI/CON DIO”.
    Perciò se il mio Testimoniare Cristo è interpretato come un saccente sermone, mi scuso con chi si offende nel suo profondo (evidentemente è toccato nel grigio) ma questo ci viene chiesto. Forse, invece di fare come la maggior parte dei politicanti (la Casta) e la maggior parte dei Media (specialmente se non cattolici) parlando a sproposito del Santo Padre dovremmo capire perché ci ha chiesto di approfondire la nostra Fede (annus Fidei) e dato mandato di evangelizzare il nostro Prossimo (Nuova Evangelizzazione – che non è mai un’imposizione ma una proposta di visione della Vita diversa). Proprio Fabio ci da un esempio di Media corretti e liberi

  23. @ Domenico X Meridio
    “preciso, a scanso di equivoci (dati gli ultimi trascorsi)”

    A dire il vero sig. Domenico non so quali siano gli “ultimi trascorsi” forse ha qualcosa da farsi perdonare ? Ma per passare “all’approccio”, non so di cosa parla. Come già dissi: “Lei scriva ciò che pensa intorno all’argomento proposto” e non faccia caso a ciò che scrivo io. Non deve competere con me, ma ciascuno spiega perché pensa ciò che pensa. Noto invece che lei continua a rintuzzare me perché ciò che a me appare chiarissimo a lei non sta bene. Ma io non posso farci niente, ognuno vede il mondo attraverso i propri occhiali e io non desidero contestare lei . Io faccio notare un certo modo di praticare la religione al contrario di ciò che il Vangelo propone. Molto semplice no ?

    Riguardo al saio francescano, non erano mica solo i francescani a vestirsi con la tunica, ma anche i re, i principi e i popolani. Era un modo comune dell’epoca che oggi si è ribaltata nel senso che gli uomini vestono i calzoni e anche le donne mentre la disposizione di Dio prevedeva : “Non si deve mettere addosso alla donna l’abbigliamento di un uomo robusto, né l’uomo robusto deve indossare il mantello di una donna; poiché chiunque fa queste cose è detestabile a Jeova tuo Dio.” ( Deut 22.5)

    E’ di tutta evidenza che il saio o tunica “oggi” è un tipo di abbigliamento estraneo al modo comune, quindi “particolare” per il nostro tempo mentre Gesù invece vestiva nel modo più normale e comune del suo tempo. Non era stravagante. Non cercava di mettersi in mostra in modo bizzarro.

    Stravagante invece è che “Nel licenzioso culto di Baal dio androgino, o bisessuale, in certe occasioni gli uomini indossavano abiti femminili, mentre le donne comparivano in abbigliamento maschile, con armi in pugno”. — T. Inman, Ancient Pagan and Modern Christian Symbolism, 1875, p. 119.
    Stia bene

  24. Mi aspettavo una risposta “non risposta” da lei e puntualmente sono stato accontentato 😀

    a) i trascorsi sono con il Sig. Giuseppe70 e non con lei perché – spero sia chiaro una volta per tutte – che io e lei non abbiamo lo stesso Dio, tantomeno lei segue Cristo (da cui non si dica Cristiano perché non lo è – E’ libero di conformare un “gesù” alla sua persona e dirsi tutte le menzogne che ritiene utile – Io vengo da Marte e la prova è che lo dico io 😀 “)

    b) Non ha risposto alla mia domanda (che era fatta per pesare la sua conoscenza di Dio) e on poteva esser diversamente. Per sua Info, se lei guarda al Simbolo della Tau Francescana vede da dove deriva il Saio .. tanto perché ogni cosa va vista nel suo Significato profondo. 😉

    c) Secondo la sua teoria allora anche lei non dovrebbe seguire Dio ma conformarsi alle “mode” del momento. Così non è perciò la sua provocazione la cestiniamo. Mi sembra, se posso, che invece lei rifiuti ogni “catena” del mondo no? .. Bene se non fosse per il fatto che non ha seguito la Via Ascetica realmente, cioè non si è “alienato” dal mondo ed al contrario vive il mondo. Anche in questo caso, scuserà, ma si può tranquillamente riprendere la sterile provocazione.

    d) Mi da troppa importanza Sig. Sal/Joab perché confonde “competizione” con “CORTESIA”. Riguardo all’ultima provocazione .. Amico mio, non sono le armi o i vestiti a fare il Monaco 😉
    Ma anche in questo caso le sfugge l’essenza 😀

  25. Sig. Domenico

    Stia sereno, come le ho scritto più volte in questa sede, le persone si misurano dalla loro coerenza, dalla loro capacità di riconoscere i propri errori e dalla serietà dimostrata nell’impegno. Nel caso del Blog del Sig. Ragona è chiaro che parliamo di impegno Cristiano.

    In quanto a me “ se sotto qualche aspetto avete un’altra inclinazione mentale, Dio vi rivelerà la suddetta [attitudine].” ( Fil 3.15) “ Ma la manifestazione dello spirito è data a ciascuno per uno scopo utile.” ( 1Cor 12.7)
    In effetti se uno ha in se lo Spirito o attitudine a seguire la Verità la seguirà senza SE e senza MA (tanto per parafrasare alcuni politicanti del mangia mangia). Altri che hanno in cuore lo spirito dei giullari faranno quello 😉

    A Vincenzo
    Lei mi ha deluso profondamente perché ravvedevo in lei un vero testimone del Vangelo. Ma a differenza di giullari che si autocelebrano, io che sono un peccatore invito tutti a un sano discernimento ed a riprendere la retta via Evangelica. Io per primo, ovvio no?

    Giusta l’esortazione di Carlo

  26. @ Domenico X Meridio
    “Bene se non fosse per il fatto che non ha seguito la Via Ascetica realmente, cioè non si è “alienato” dal mondo ed al contrario vive il mondo.”

    Non capisco sig. Domenico, l’invito all’ascetismo di cui lei si fa portatore, è stato fortemente condannato dall’apostolo Paolo, lo sapeva ? L’ascetismo veniva praticato a Colosse così che dovette scrivere : “State attenti che qualcuno non vi porti via come sua preda per mezzo della filosofia e di un vuoto inganno secondo la tradizione degli uomini, secondo le cose elementari del mondo e non secondo Cristo;” ( Col 2.8) – “ perché,… vi assoggettate ancora ai decreti: “Non prendere, non assaggiare, non toccare”, riguardo a cose che sono tutte destinate alla distruzione mediante l’uso, secondo i comandi e gli insegnamenti degli uomini? Queste stesse cose, in realtà, possiedono un aspetto di sapienza in un’autoimposta forma di adorazione e [finta] umiltà, in un severo trattamento del corpo, ma non hanno nessun valore nel combattere la soddisfazione della carne.” (Col. 2.20-23)
    Ma lei lo ha mai letto il Vangelo ? O si è fatto portar via da “un vuoto inganno” ? Il Vangelo non è della sua opinione. L’ascetismo non produce nulla di speciale perché la vera sapienza è ragionevole, non va agli estremi. (Giacomo 3:17) e Paolo ricorda : “nessuno vi giudichi riguardo al mangiare e al bere o in quanto a festa o a osservanza della luna nuova o a sabato ” ( Col 2.16-17) – Lo sapeva ?
    Ma il vangelo è sempre solo un optional ?

  27. Non ho letto il “vangelo secondo Joab/Sal” no 😀
    (Mi perdonerà, nevvero no, se mi è sfuggito questo dettaglio 😉 )

    Comunque le traduco il succo del mio chiaro Italiano con una parolina che proprio il Gesù di cui lei omette molte verità diceva spesso agli Scribi ed ai Farisei .. parolina magica: “Ipocrisia”.
    Vede che al contrario lo leggo TUTTO il Vangelo, e non scarto le cose scomode 😀
    (come non scappo e non metto la testa sotto la sabbia quando un cattolico afferma castronerie.. La Verità fa male a chi come lei agisce nelle TENEBRE 🙁 Sorry )

    Ma non si ostini con il suo “singolare” zelo nel propinarmi il suo punto di vista. L’ho vagliato attentamente in ogni sua affermazione e non mi ha soddisfatto! Inoltre, a me piace chi sa assumersi la RESPONSABILITA’ delle proprie azioni (scritti o discorsi) e quindi a testa alta la propone al mondo senza paura. Ricordo che Gesù ha detto “Beati i miti perché di essi è il Regno dei Cieli” quindi è più vicino al Regno (quello vero) il Sig. Giuseppe70. E una cosa, di cui lei certo parla con completa inesperienza .. Il forte non ha bisogno di vantarsi ai quattro venti. Le ho scritto “ciò che lei attende senza capirlo arriverà e avrò il piacere di guardarla dritto negli occhi! Senza wikipedia o copia incolla 😉

    Stai sereno e viva pure perché ha scelto contro Dio ed a Dio ne risponderà

  28. “Il forte non ha bisogno di vantarsi ai quattro venti.”

    E, ovviamente, non ha neanche bisogno il plurale maiestatis. Eh già, ipocrisia…

  29. @ Domencio X Meridio
    Poiché il tema fa riferimento alle “distrazioni”, distinto sig. Domenico, devo dedurre che anche lei si sia “distratto”. Inizialmente ha suggerito “l’ascetismo”, quando le ho fatto notare che il vangelo condanna l’ascetismo, mi accusa di aver inventato un vangelo mio personale.
    Davvero non capisco, le scritture sono citate tutti possono leggerle perfino lei. E non è un dettaglio.
    Sig. Domenico, scusi l’ignoranza, ma dove starebbe l’ipocrisia” ? Cosa mai avrei “omesso” ? e perché mai avrei agito nelle” tenebre” ? Credo che il blog sia bene illuminato no ? Abbiamo perfino il moderatore a cui va il ringraziamento per l’ospitalità che ci concede.

    Io non ho cercato di “propinare a lei le mie idee”, perché ricordando a chiunque legge il punto di vista del Vangelo, io reco “testimonianza alla Verità” chi è interessato, se gradisce verifica e l’accetta, chi non è interessato lascia e se ne va. Ricorda ? “Ecco, un seminatore uscì per seminare; e mentre seminava, alcuni [semi] caddero lungo la strada, e vennero gli uccelli e li mangiarono. Altri caddero in luoghi rocciosi dove non avevano molto terreno, e subito germogliarono perché non avevano terreno profondo. Ma quando si levò il sole inaridirono, e non avendo radice si seccarono. E altri caddero fra le spine, e le spine crebbero e li soffocarono. Altri ancora caddero sul terreno eccellente e davano frutto, questo il cento, quello il sessanta, l’altro il trenta. Chi ha orecchi ascolti”.” ( Mt 13.3-9) Lei ha orecchi ?

    Io mi sto assumendo la Responsabilità di seminare.E’ tutto qui, Non costringo nessuno nemmeno lei e non scrivo bugie o invenzioni personali. Può controllare. “Ognuno faccia come ha deciso nel suo cuore” (2 Cor 9.7) e poichè l’invito è : “ La mattina semina il tuo seme e fino alla sera non far riposare la tua mano; poiché non sai dove questo avrà successo, o qui o là, o se tutt’e due saranno ugualmente buoni.” ( Eccl 11.6) perché “Dio ama il “donatore allegro” ( 2 Cor 9.7) Questo è ciò che faccio.
    Stia bene

  30. @ Sal/Joab

    Mi spiace contraddirla sempre ma scrivendo che lei testimonia il Vangelo dice una grossa Bugia. Tanto che per sua stessa ammissione lei simpatizza per la traduzione della Sacra Scrittura dei TdG. Ergo, lei non testimonia il Vangelo ma facendo riferimento ad una traduzione rifiutata dalle maggiori confessioni Cristiane lei scrive di un suo personale modo di interpretarlo, tanto più che non si dice “incatenato” a nessun gruppo. Sintomo questo non di libertà, ma di immaturità (capirà che è assai diverso, no?).
    Inoltre, come sempre, dimentica che siamo ospiti in un Blog Cattolico perciò non ci interessa la sua “semente” perché fallace nell’essenza. Quando poi ho scritto che agisce nelle tenebre mi sembra chiaro no?
    Lei non agendo di persona ma solo dietro un Pc dimostra di non avere il fegato di chi Testimonia Cristo. Ha mancato l’occasione con l’incontro di Taizé! Altro non ci interessa.. E sulle “distrazioni” sono alcuni giorni che deve darmi una risposta su un versetto dove Gesù è chiaro parlando di se come Figlio di Dio.
    Ma già, forse nel taglia taglia dei versetti scomodi questo è stato reciso.. Sta perdendo troppi colpi Amico mio.. 🙂 Inoltre, quando lei domanda a me se ho orecchi commete un grande autogol .. Io leggo ciò che scrive e lo confuto secondo il Magistero. Lei invece ignora completamente ciò che le viene contestato perciò anche in questo caso è lei il sordo perché non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire!
    Stia sereno, il suo è il destino di ogni nemico del Corpo mistico di Cristo .. la Chiesa!

    “Deus non irridetur.. Quae enim seminaverit homo, haec et metet…” (Galati VI,7)

    @ luca

    Quando vuoi “illuminarmi” ben venga, Ti aspetto .. quando e dove ti pare Dr. Azzeccagarbugli!..

  31. Esimio sig. Luca

    “Oggi, il pluralis maiestatis ha perso quasi ovunque la sua valenza formale (fu papa Giovanni Paolo I a mettere fine al suo uso nella Chiesa cattolica nei discorsi pubblici, anche se esso è tuttora in uso negli scritti ufficiali del Papa) e rimane soprattutto come espediente retorico (non raramente con intenti umoristici o ironici). Resta però in uso, in ambito universitario, negli atti ufficiali emanati dal rettore (es. Noi Magnifico Rettore…) e negli articoli scientifici in lingua inglese con singolo autore.”

    Ora oltre a dimostrare di esser un ignorante (cioè ad ignorare quanto sopra) dimostra anche profondamente di non saper nemmeno leggere. Farebbe bene a scendere dal piedistallo dove si autocelebra. Glelo dissi tempo fa, per volare alto bisogna possedere le Ali!

  32. Luca Scrive:

    13 gennaio 2013 alle 01:11
    “Il forte non ha bisogno di vantarsi ai quattro venti.”

    E, ovviamente, non ha neanche bisogno il plurale maiestatis. Eh già, ipocrisia…
    Inoltre in ITALIANO CORRETTO, si scrive: ..non ha neanche bisogno DEL plurale maiestatis…
    Come vede l’IPOCRISIA si evidenzia da sola

    Può un cieco correggere un ipovedente? 😀

    Sento il grosso tonfo della sua caduta ed in tutta onestà, “chi la fa se l’aspetti”..

  33. @ Domenico X Meridio
    “per sua stessa ammissione lei simpatizza per la traduzione della Sacra Scrittura dei TdG. Ergo, lei non testimonia il Vangelo ma facendo riferimento ad una traduzione rifiutata dalle maggiori confessioni Cristiane lei scrive di un suo personale modo di interpretarlo

    Distinto sig. Domenico, secondo me dovrebbe usare maggior prudenza, perché sostenendo che le scritture possono essere “interpretate”, – ça va san dire,- che potrebbero esserlo anche le sue. Quindi non si capisce perché la “mia” traduzione si e la “sua” no.

    Le consiglierei, quando incontra una citazione che non le pare corretta, di segnalarlo pubblicamente, così avrebbe maggior opportunità di dimostrare che io dico bugie, e che la Traduzione del Nuovo Mondo non è valida. Io credo che sia la migliore, mentre non facendolo, incorre lei nella possibile calunnia. E poi…. Perché mai vuole essere lei l’interprete dei desideri altrui. Ci sono molti lettori del blog, come fa a dire che ad altri non interessa ? Lei può parlare solo per sé, lasci che siano gli altri ad esprimere il loro convincimento. Non vorrà cooptare tutti come accade con il battesimo dei minori che glielo fate senza che quelli possono rifiutarsi.

    E con ciò, sono certo che lei, da buon cattolico, quello che perdona sempre tutti, vorrà perdonare anche me che non ho fegato, almeno conosce già la motivazione per cui non mi associo ai Taizè, non ha scritto lei che non abbiamo lo stesso dio ? Che ci sarei venuto a fare ? Non c’era nulla che avrei potuto sentire. Come dice lei, “sono sordo” !

  34. Io sono l’interprete dei pensieri altrui se questi pensieri sono il Cattolicesimo Sig. Sal. E lei che da “lupo solitario” non può essere assolutamente l’interprete dei pensieri altrui..
    Tanto più che lei stesso ammette sopra di esser “sordo”
    Riguardo poi l’apoteosi del Sal/Joab pensiero mi indica di stare attento all’interpretazione delle Scritture .. mi fa piacere questo, detto da lei che le legge alla lettera ed in una versione totalmente arbitraria 😉

    Come le ho più volte scritto, sta perdendo troppi colpi, ergo troppa credibilità .. Sottovalutando un aspetto fondamentale come la Testimonianza Evangelica per paura di un confronto senza wikipedia ha fatto capire a chi legge di che pasta è fatto – Lutero ebbe almeno la forza per attaccare chi secondo lui era nell’errore, salvo poi fare come lei .. non presentarsi a nessun confronto Teologico)

  35. @Domenico X Meridio:

    Primo) non sono io quello che si è presentato con il plurale maiestatis, ma è stato lei a farlo.

    Secondo) se si presenta con il plurale maiestatis, è lei ad autocelebrarsi non io. Ed è lei che, avendolo utilizzato molteplici volte, ignora quanto scritto nel passo da lei stesso copia-incollato.

    Terzo) il mio era un appunto alla sua incoerenza. E’ sempre pronto a puntare il dito contro tutto e tutti, a volte scadendo nell’insulto gratuito, senza riconoscere i suoi (enormi) difetti.

    Quarto) lei corregge il mio lapsus notturno e nel post precedente scrive un orrore del genere: “Glelo dissi tempo fa, per volare alto bisogna possedere le Ali!”
    Frase che, tra l’altro, ho detto io a lei e non viceversa.

    Chapeau, Monsier Domenico. E’ proprio vero, l’Ipocrisia si manifesta da sola.

    Inoltre, può anche sentire il mio tonfo (se per una banalità del genere vuol sottointendere che la mia serietà venga scalfita, è veramente caduto in basso), ma non si accorge di quanto lei stia ancora precipitando nel baratro di megalomania che si è scavato da solo.

    P.S.
    Le chiedo cortesemente di evitare ulteriori appellativi verso la mia persona e le consiglio di smettere di farlo verso gli altri utenti, estendendo tale consiglio anche a Giuseppe59.

  36. Importante è non precipitare con lei “sig.” luca!

    Per quanto poi riguarda il su P.S. essendo un uomo libero faccio ciò che ritengo giusto e non certo “eseguo i suoi singolari ordini”.. Forse è troppo abituato a “persone” che le scodinzolano dietro.
    Inoltre, come per altro previsto, cade sempre nei miei tranelli .. “e rimane soprattutto come espediente retorico (non raramente con intenti umoristici o ironici)”. Si lascia guidare troppo dall’odio nei miei confronti (per averla sonoramente sbugiardata) che l’acceca. Ed è proprio questo che l’ha infastidita .. il tono ironico e umoristico delle mie risposte!
    Le do io un consiglio, se non vuole essere appellato per ciò che è si limiti a commentare l’argomento del Blog e non i miei commenti. Tanto ne ha di strada da fare per arrivare a me!

    Stia pure sereno nel suo fango

  37. Stia pure sereno nel suo fango significa che rimanga pure delle sue discutibili idee. Io rimango delle mie, nonostante lei ritenga siano megalomani!
    Così le è (almeno questo) di semplice comprensione 😉

  38. @ Domenico X Meridio
    “Sottovalutando un aspetto fondamentale come la Testimonianza Evangelica per paura di un confronto zenza wikipedia ha fatto capire a chi legge di che pasta è fatto – Lutero ebbe almeno la forza per attaccare chi secondo lui era nell’errore, salvo poi fare come lei .. non presentarsi a nessun confronto Teologico”

    Distinto sig. Domenico, noto con dispiacere che non sono riuscito a spiegarmi chiaramente. Non ho nessun interesse a fare un “confronto teologico”, sono consapevole della mia piccola conoscenza, e poiché le scritture non suggeriscono il “confronto teologico”, mi astengo.

    Come già dissi, il mio scopo è dare risalto alle Scritture e spiegarne il significato più vero.
    Lei certamente conoscerà certamente meglio di me le parole di Gesù: “Dovunque qualcuno non vi riceva o non ascolti le vostre parole, uscendo da quella casa o da quella città scuotete la polvere dai vostri piedi. Veramente vi dico: Nel Giorno del Giudizio sarà più sopportabile per il paese di Sodoma e Gomorra che per quella città.” ( Mt 10.14-15)
    Lo ribadì anche l’apostolo Paolo : “Inoltre, respingi le questioni stolte e da ignoranti, sapendo che producono contese. Ma lo schiavo del Signore non ha bisogno di contendere, ma di essere gentile verso tutti, qualificato per insegnare, mantenendosi a freno nel male, istruendo con mitezza quelli che non sono favorevolmente disposti, se mai Dio conceda loro il pentimento che conduce all’accurata conoscenza della verità” ( 2Tim 2.23-25)

    Anche se perdo di credibilità, non me ne curo, io non cerco il mio vantaggio, ma come dice l’Apostolo “dico questo per il vostro vantaggio personale, non per gettarvi un laccio, bensì per indurvi a ciò che è convenevole “ ( 1 Cor 7.35)
    E torno a dire, se crede che il modo di dare senso alle scritture non è corretto, può sempre fornire una spiegazione alternativa, o se qualche scrittura le sembra tradotta erroneamente, è libero di suggerire la correzione. Io non voglio limitare la sua azione, magari le fornisco materiale per correggermi. E non si preoccupi per me, ogni persona ragionevole ha capacità di intendere. Certamente non sarò ben accetto a tutti. Ne sono consapevole ma la cosa non mi infastidisce.
    Mi consideri “una voce che grida nel deserto” e se non le piace non ci faccia caso.
    Stia bene

  39. @Domenico X Meridio:

    Signor Domenico, io non ho alcuna persona che “mi scodinzola dietro” e il mio non era un ordine ma un semplice invito al ritorno alla buona educazione.
    Sono mesi che in questo blog volano insulti di tutti i generi, dal “posseduto” al più recente “giullare”, e mi sembra scortese sia verso il sig. Ragona sia verso i destinatari degli insulti.

    Quanto al suo continuo giustificarsi con la scusa dei tranelli, come le ho già detto, qualcuno le crederà, lei stesso in primis, ma, come dicevano i latini, excusatio non petita, accusatio manifesta.

    Per ciò che concerne l’avermi sbugiardato… dovrebbe anche cortesemente indicarmi quando e come. Se si riferisce ancora a quel vecchio discorso su Medjugorie, la mia replica non è stata pubblicata e ho semplicemente ignorato il suo “fingere di non capire”, non avendo alcuna voglia di riscrivere il mio commento.

    Ciò che a me da fastidio, è il suo modo arrogante e supponente di attaccare chiunque non la pensi come lei, cosa che non è passata inosservata anche ad altri. E per quanto io possa convenire con lei su alcuni punti, il suo modo tronfio di porsi verso altre religioni/confessioni è veramente inopportuno e fastidioso.

    “Le do io un consiglio, se non vuole essere appellato per ciò che è si limiti a commentare l’argomento del Blog e non i miei commenti. Tanto ne ha di strada da fare per arrivare a me!”

    Queste due semplici frasi, dimostrano chi è ad autocelebrarsi.

    Preferisco l’umiltà del fango, che il putridume della falsità.
    Torni al suo Caprone Celtico, è meglio.

  40. è fortunato Luca perché il nostro Ospite mi ha censurato la risposta..

    Le rinnovo comunque l’invito, quando lei (meglio insieme a Sal/Joab) vorrete illuminarmi io vi aspetto con “gioia”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *