Metti due preti ai Musei Vaticani

Michelangelo Buonarroti, “La creazione di Adamo” (1511)

Cari amici, mi segnalano che dal mese di agosto per i visitatori dei Musei Vaticani ci sarà una novità. Anzi due. Per volere di Mons. Giuseppe Sciacca, Segretario Generale del Governatorato Vaticano, i turisti che arrivano da ogni parte del mondo troveranno due sacerdoti disponibili per dialogare, riflettere, confortare.


Ovviamente nessuna pretesa: i due sacerdoti saranno lì, seduti a un tavolo, disponibili ogni giorno per chi volesse far due chiacchiere anche sul significato profondo dei capolavori che si trovano dentro ai Musei. Allo stesso tempo potranno aiutare a dare un senso diverso alla visita o magari consigliare chi ha bisogno.

Penso che la presenza dei due sacerdoti (che credo conoscano più lingue) dentro ai musei sia fondamentale proprio perché non stiamo parlando di un museo qualunque! La Chiesa offrirà così un supporto spirituale ai visitatori, un servizio in più per chi arriva da lontano e competenze per chi volesse riflettere sullo stretto legame tra il divino e l’arte.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

15 risposte a “Metti due preti ai Musei Vaticani

  1. un’ottima accoglienza cristiano carismatico. Una profonda riflessione alla reltività della vita, e una conferma alla storia della nostra esistenza terrena.

  2. Finalmente!!!

    ..Oggi giorno è diventato raro poter trovare dei Sacerdoti disponibili ad ascoltare. In effetti oggi giorno il tram tram quotidiano ci fa andare sempre di corsa e quello che manca realmente è l’ascolto reciproco. Buona cosa!
    In particolare, “leggere” l’arte con gli occhi dello Spirito è un’altro modo per comprendere le scritture e i Padri della Chiesa, riflettiamoci.

  3. @ Fabio Marchese Ragona
    Curioso del suo accanimento in difesa dell’indifendibile, sono a chiederle che cosa ci guadagna a fare il ruffiano del Vaticano. Tutte le idee devono avere il medesimo accesso non solo quelle che piaccione altrimenti non ci sarebbe libertà di parola. Non Crede ?

    I miei commenti non sono maleducati e sono in tema. Perchè ci tiene tanto a censurarli ? Spera di poter avere accesso al paradiso sostenendo la Teofagia ?

    Sente su di se la responsabilità di incaricato della difesa del paradiso dei pedofili cannibali ?
    E Sempre per curiosità, non ce l’ho con lei, ma con la sua inutile e becera partigianeria che degrada l’imparzialità del giornalista e la rende inutile censore, se è così debole e incapace di verità perchè non chiude il blog ? Non è in grado di reggere il peso o ha paura del licenziamento o dell’ira divina ?
    Se non ha risposte lei e si vergogna di publicare i miei commenti, cosa pensa che potanno mai raccontare i preti sulla Teofagia, se hanno già dimostrato di non conoscere neanche i Comandamenti !
    I grandi uomini non hanno mai timore. I piccoli spesso Si !

    • @Sal

      Gentile Sig. Sal, i suoi commenti sono sempre stati pubblicati, nonostante le sue continue provocazioni e i suoi discorsi off-topic. Ho più volte scritto che i commenti off-topic sarebbero stati ignorati. E così è stato.
      Ma, ahimè, il suo ultimo commento mi risulta assolutamente volgare, offensivo nei miei confronti, di chi scrive su questo blog e offensivo soprattutto nei confronti della Chiesa. La invito pertanto a non lasciare più commenti su questo blog. Farebbe cosa gradita a tutti. Da questo momento i suoi interventi saranno comunque ignorati.
      Grazie.

  4. Bell’articolo e bell’esempio soprattutto per chi ha il brutto vizio di fare dei peccati della Chiesa(senza Guardare i propri) il proprio portabandiera facendo di tutta l’erba un fascio. imparino e tacciano !

  5. Un pò come mettere due muratori a fare da guide in un expo di opere di architettura. Proprio una scelta divertente, non c’è che dire. Oltre al fatto che sono sempre meno, ormai i preti non li vuole più nessuno, non sanno più cosa fargli fare.

  6. Cara Alexia quello che hai detto è fuori luogo,in quanto da ciò che scrivi si deduce come in materia sacra sei ignorante,in quanto non ne hai la più pallida idea di quello che fanno i preti,e questa critica lascia dedurre come l’anticlericalismo gratuito non vada mai da nessuna parte. informati bene ed impara prima di sparare scemenze a raffica senza senso ed impara da chi ne sa più di te.

  7. Cara Alexia,

    ..mi dispiace ma Ti è sfuggito il reale motivo per cui sono stati messi li .. Fare appunto i Sacerdoti!
    Se poi il mondo non li vuole che meraviglia ce ne dobbiamo fare, ha voluto forse Cristo?
    Riflettici e cerca di pensare col la Tua di Testa invece di farti “comandare” da quella del mondo .. Certo non sarai lusingata ne Ti “venereranno” (falsamente) ma di sucuro non sarai USATA e poi gettata via quando ci sarà un’altra Alexia “migliore di Te”.

    Riflettici e che Dio, l’Amen, Ti Benedica e protegga sempre!

    Pace e Bene

  8. La cosa altrettanto migliore sarebbe quella di non avere più atei o agnostici che dicono scemenze anticlericali ed inopportune fuori luogo e volgari,non tenendo conto di tutti i guai che hanno (e che Continuano) a combinare.

  9. Condivido il commento di Alexia, non si capisce che c’entrano i sacerdoti ( che fanno le cose sacre) con le guide turistiche. Al museo non si celebra la messa.

  10. Joab,ti rammento che i sacerdoti non si occupano solo di cose sacre e questo lo dovresti sapere,invece di dire inesattezze,e visto che ci troviamo ai musei vaticani,non vedo perché i sacerdoti dovrebbero essere esentati(a casa loro,per giunta) da tale lavoro e visto che come guide turistiche conoscono meglio di chiunque altro il mestiere e,d’altra parte,come si sa ,il sacerdote svolge varie mansioni anche nel sociale,ed anche come missionario,rischiando la vita per il Vangelo e la Chiesa in varie parti del mondo,ma come noto dal tuo commento,voi non cattolici pur di spararle grosse,fareste di tutto per essere in prima fila a fare anticlericalismo gratuito e senza senso. Informatevi prima di parlare a vanvera.

  11. NESSUNO DI VOI HA CAPITO NULLA…….
    SI TRATTA DI PADRE BOI E PADRE GIORGIO (I SOLITI IDIOTI NDR) CHE SONO LI’ A DISPOSIZIONE DI QUANTI VORRANNO CONDIVIDERE CON LORO IL RINNOVAMENTO DELLA CHIESA PONENDOSI LA DOMANDA CHE PER NOI, GENTE COMUNE, E’ UN MISTERO:” DOV E’ GESU???”

  12. @ Massimiliano
    “non vedo perché i sacerdoti dovrebbero essere esentati(a casa loro,per giunta) da tale lavoro e visto che come guide turistiche conoscono meglio di chiunque altro il mestiere”

    Se conoscono il mestiere come conoscono i comandamenti ( e le Iene lo hanno ben dimostrato) sarebbe meglio lasciare quel compito alla guide vere.

  13. @massimiliano: mi sembri a tutti gli effetti il predicatore del film l’ armata brancaleone nella scena del cavalcone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *