Tre cardinali “detective” per la caccia ai corvi

Forse in Vaticano è il momento della resa dei conti, per i corvi d’Oltretevere la vita adesso potrebbe diventare molto difficile. Dopo il Vatileaks con la diffusione di documenti riservati della Santa Sede, arriva l’annuncio della costituzione di una commissione cardinalizia che dovrà fare piena luce sulla vicenda e trovare i colpevoli.

I porporati detective saranno tre, tutti ultraottantenni, autorevoli e che non entreranno in un ipotetico futuro conclave: a capo del team Benedetto XVI ha messo il Card. Herranz, 82 anni, giurista spagnolo, legato all’Opus Dei (descritto da molti come un uomo di grande fermezza). Ad affiancarlo ci saranno il Card. Tomko, 88 anni  e il Card. Salvatore De Giorgi, 81 anni, arcivescovo emerito di Palermo. Proprio su quest’ultimo nome qualche alto prelato di Curia ha espresso a Stanze Vaticane qualche perplessità: il successore di De Giorgi in Sicilia è infatti il Card. Romeo, uno dei porporati citati nei documenti fuoriusciti dal Vaticano (il cardinale siciliano durante un viaggio in Cina avrebbe parlato di “pericolo di vita per Benedetto XVI”) e le decisioni di De Giorgi “potrebbero quindi non essere del tutto obiettive”.
I tre cardinali incaricati dal Papa dovranno adesso come prima cosa analizzare tutte le carte, rileggere gli articoli usciti sui giornali e rivedere alcune puntate del programma di Nuzzi “Gli intoccabili”, durante il quale vennero rese pubbliche le lettere di Mons. Carlo Maria Viganò (cfr. QUI).
I porporati troveranno comunque  il terreno battuto: l’ispettore generale della Gendarmeria, Domenico Giani e il promotore di giustizia del Tribunale Vaticano, da mesi già conducono un’indagine interna che trovare i colpevoli.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Tre cardinali “detective” per la caccia ai corvi

  1. SI VEDE che ha loro la crisi non la sentono!, hanno talmente tanto tempo libero per inventarsi giochini da fare. Ma il vostro credo non vi dice di aiutare la povera gente!, invece di perdervi in altro ci sono tante cose da fare!. grazie.

  2. “Ciò che vi dico nelle tenebre, ditelo nella luce; e ciò che udite sussurrare, predicatelo dalle terrazze.” ( Mt. 10.27)

    E’ sempre un bel modo di predicare il Vangelo al contrario.

  3. “I porporati detective saranno tre, tutti ultraottantenni,”

    Che strano, Chissà perché Dio ha tutt’altra opinione:
    “Jehovah parlò ora a Mosè dicendo: “Dai venticinque anni in su egli verrà per entrare nella compagnia del servizio della tenda di adunanza. Ma dopo l’età di cinquant’anni si ritirerà dalla compagnia di servizio e non farà più servizio. E deve servire i suoi fratelli nella tenda di adunanza avendo cura dell’obbligo, ma non deve rendere servizio. Farai così ai leviti nei loro obblighi”. ( Num 8.24)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *