VERGOGNA!

Benedetto XVI presto scriverà. Lo farà di proprio pugno e si rivolgerà alla chiesa irlandese. “Sono scosso e addolorato” ha commentato il Santo Padre dopo aver letto il “Rapporto Ryan”, 5 volumi su casi di abusi sessuali perpetrati su minorenni da parte di membri del clero dell’arcidiocesi di Dublino.
Dopo il memorabile viaggio negli Stati Uniti e la sua “tolleranza zero” (più severa di quella di Giovanni Paolo II) oggi Papa Ratzinger prende un impegno importante nei confronti delle vittime: i responsabili – una cinquantina di sacerdoti irlandesi – la pagheranno. Questi membri del clero “hanno tradito la loro solenni promesse a Dio, così come la fiducia in loro riposta da parte delle vittime e delle loro famiglie, e dalla società in generale”.

Mai parole così forti. Qualche tempo fa qualche sacerdote italiano parlava di “lavare i panni sporchi in casa propria”. Oggi Benedetto XVI si rivolge indirettamente anche a loro definendo “greve crimine” il risultato del rapporto.

Per chi volesse approfondire, il “Rapporto Ryan” (in inglese) è disponibile QUI

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “VERGOGNA!

  1. Abusi sessuali in Irlanda: il Papa punirà in modo severissimo. Però nel rapporto Ryan il 98% dei casi femminili e il 96% di quelli maschili è anteriore al 1980.Vengono inoltre considerati "abusi sessuali" anche le punizioni corporali (come l'ordine di farsi una doccia fredda). La maggioranza delle testimonianze riguarda punizioni umilianti (come ad esempio ricevere staffilate per aver fatto la pipì a letto), che però non erano in voga nei soli dormitori affidati ai religiosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *