LE DONNE NELLA GUARDIA SVIZZERA

Anche le donne potranno, in un prossimo futuro, entrare a far parte del corpo della Guardia Svizzera Pontificia.
Ho avuto modo di intervistare per telefono il neo Comandante della GSP, Daniel Rudolf Anrig, il quale mi ha dato notizia di una possibile apertura del corpo pontificio al gentil sesso.

Anrig ha dichiarato: “Se ci serviranno allora è possibile. Personalmente me le posso immaginare per uno o per un altro compito e sicuramente si può pensare a questa cosa.” E alla mia domanda se la presenza femminile potesse creare problemi logistici in caserma il comandante ha risposto: “Certo, qualche problema può esserci, ma ogni problema si può risolvere”.

E’ assolutamente una svolta: in oltre 500 anni di storia del corpo vaticano, l’idea di arruolare le donne è sempre stata fuori discussione.

La notizia ha subito fatto il giro del mondo e, oltre che dai media italiani, è stata ripresa dalle principali agenzie di stampa internazionali (AP, Reuters, AFP, EFE) e da tv e quotidiani di tutto il mondo (ABC, BBC, The Times, El Pais, TF1, Daily Telegraph, CNN, The Independent, Der Spiegel, Antena3, El Mundo, Washington Post, Fox News)

Ecco la mia intervista al colonnello, trasmessa questa mattina alle 12,25 e alle 18.30 nel nostro tg Studio Aperto.

GUARDA L’INTERVISTA

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *