Via Crucis anticipata

Qualcuno lo ha definito un buffone, qualcun altro lo ha invece sostenuto.

Padre Fedele Bisceglia, il frate francescano rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una suora, sabato sera, con una grossa croce di legno in spalla, ha attraversato il centro di Cosenza per ribadire la sua innocenza.

Senza saio ma con i sandali, alla fine della sua marcia di 1 Km, Bisceglia ha letto un comunicato sottolineando di essere calunniato.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *