quella lettera mai spedita…

«Fratello mio, come possiamo presentarci davanti al Signore se non ci perdoniamo le nostre colpe?».
E´ il passo di una lettera scritta da Giovanni Paolo II al suo attentatore Alì Agca, ma mai inviata nè resa pubblica, della cui esistenza ha dato notizia il cardinale arcivescovo di Cracovia, Stanislaw Dziwisz, per 26 anni segretario personale di papa Wojtyla.
«E´ meravigliosa», ha detto il cardinale Dziwisz, ai microfoni di SkyTg24, parlando della lettera rimasta inedita. Il passo sulle motivazioni del perdono ad Alì Agca, citato dallo stesso cardinal Dziwisz, è quello che più «ha toccato» l´ex segretario di Giovanni Paolo II. «Io ho letto la lettera – ha affermato il prelato – In futuro si potrà mostrare cosa pensava il Papa». Facile capire perché Dziwisz ne abbia dato conto in questo momento.
Il processo per la beatificazione di Wojtyla è nel suo pieno svolgimento e la lettera è una conferma delle «virtù eroiche» di Giovanni Paolo II.

P.S. Lo so, non è una novità, la notizia è vecchiotta. In questo caso però non faccio (e non voglio) far caso alla data. Non tutti sanno di questa lettera e se ne sente parlare davvero poco. Diciamo che è un modo per pubblicizzarla ulteriormente.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “quella lettera mai spedita…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *